Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 95 del 03 ottobre 2014


Materia: Trasporti e viabilità

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1724 del 29 settembre 2014

PAR FSC Veneto 2007-2013. Attuazione Asse 4 Mobilità Sostenibile - Linea di intervento 4.4: Piste Ciclabili. Approvazione del bando per la selezione degli interventi finanziabili e dello schema di convenzione.

Note per la trasparenza

Con il presente atto si attiva la procedura per la selezione degli interventi finanziabili con le risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC), ex Fondo FAS, in attuazione dell'Asse 4 Mobilità Sostenibile - Linea di intervento 4.4: Piste Ciclabili, per il periodo di programmazione 2007-2013. Contestualmente si approva lo schema di convenzione regolante i rapporti tra la Regione e il Soggetto Beneficiario.

Il Vicepresidente on. Marino Zorzato riferisce quanto segue.

Il Quadro Strategico Nazionale (QSN) 2007/2013 definisce la strategia di politica unitaria, comunitaria e nazionale finanziata dalle risorse aggiuntive comunitarie (Fondi Strutturali) e nazionali (Fondo di cofinanziamento nazionale ai fondi strutturali e Fondo per le Aree sottoutilizzate - FAS).

Il Fondo per le aree sottoutilizzate (FAS), ora Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC), costituisce lo strumento nel quale si dà unità programmatica e finanziaria all'insieme degli interventi che, in attuazione dell'art. 119, comma 5 della Costituzione, sono rivolti al riequilibrio economico e sociale fra le aree del Paese.

Il CIPE con delibera n. 166/2007 e successive nn. 1/2009 e 1/2011 ha definito le modalità di utilizzo delle risorse FAS/FSC.

Con deliberazione della Giunta (DGR) n. 1186 del 26.07.2011, la Regione Veneto, ha recepito le suddette modalità approvando l'ultima versione del Programma Attuativo Regionale (PAR), necessario per la programmazione delle risorse FSC (di seguito PAR FSC 2007-2013).

Il CIPE con deliberazione n. 9 del 20.01.2012 ha preso atto, con prescrizioni, del PAR FSC 2007-2013 presentato dalla Regione Veneto e successivamente il Ministero per lo Sviluppo Economico (MISE), a seguito del soddisfacimento di tali prescrizioni, ha messo a disposizione della Regione le risorse del PAR FSC 2007-2013 con Decreto del Direttore della Direzione Generale per la Politica Regionale Unitaria del 01.08.2012.

Il PAR approvato destina le risorse stanziate suddividendole in sei "Assi Prioritari", a loro volta esplicitati in "linee di Intervento", per la cui attuazione sono state individuate con DGR n. 725 del 07.06.2011, le Strutture regionali Responsabili dell'Attuazione (SRA).

La Sezione Infrastrutture è stata individuata quale struttura responsabile dell'attuazione della linea di intervento 4.4 "Piste Ciclabili " allocata nell'Asse Prioritario IV "Mobilità Sostenibile" che ha come principale obiettivo "migliorare l'accessibilità". La linea di intervento 4.4, nello specifico, si prefigge da un lato di fornire un apporto positivo alla risoluzione dei problemi della mobilità nelle aree urbane, dall'altro di costituire un'opportunità di sviluppo turistico sostenibile nelle aree di pregio ambientale. I benefici più immediati si riferiscono rispettivamente alla riduzione della congestione stradale con la diminuzione dei livelli di inquinamento e a fornire un nuovo impulso ad un turismo alternativo e sostenibile, portando nuove opportunità di sviluppo alle aree attraversate dai percorsi.

Il presente atto, in attuazione di quanto disposto dal Manuale per il Sistema di Gestione e Controllo (di seguito SIGECO), approvato con DGR n. 487 del 16.04.2013 e dagli strumenti di pianificazione regionale, prevede l'approvazione di un bando di selezione pubblica per l'individuazione degli interventi atti a perseguire l'obiettivo specifico prefissato nel PAR FSC 2007-2013 per la linea d'intervento 4.4 concernente la realizzazione di piste ciclabili che forniscano un apporto positivo alla risoluzione dei problemi della mobilità nelle aree urbane - periurbane e costituiscano un'opportunità di sviluppo turistico sostenibile nelle aree di pregio ambientale e culturale.

Si tratta ora di approvare pertanto il bando di cui all'Allegato A, nonché gli ulteriori documenti annessi per regolare le modalità attuative di presentazione delle domande, Allegati A1, A2, A3 e A4 per la selezione dei progetti da finanziare con le risorse FSC sopra indicate.

La scadenza per la presentazione delle domande è fissata entro le ore 12 del sessantesimo giorno successivo a quello di pubblicazione nel BURV del presente provvedimento.

Gli interventi che saranno ritenuti ammissibili beneficeranno del contributo previsto dal sopracitato bando, previa sottoscrizione di apposita convenzione tra la Regione Veneto e l'ente beneficiario del finanziamento e saranno attuati mediante strumenti di attuazione diretta (SAD) come indicato nel PAR FSC 2007-2013 e come previsto dalla delibera CIPE 166/2007 al punto 2.4 "Modalità e Strumenti di attuazione".

Le proposte presentate, che non beneficeranno dei contributi previsti dal presente bando, costituiranno comunque quadro di riferimento per futuri finanziamenti destinati ad interventi sulla mobilità ciclabile.

Si tratta quindi di approvare, contestualmente al bando, lo schema di convenzione che sarà sottoscritto dai soggetti beneficiari, una volta identificati a seguito della conclusione della procedura di bando, costituente l'Allegato B alla presente, e relativi annessi Allegati B1, B2, B3, B4 e B5.

La Giunta Regionale si riserva, comunque, in ottemperanza con quanto indicato nel SIGECO, la possibilità di dar attuazione ad interventi strategici regionali coerenti con gli indirizzi di programmatici dei piani di settore e con la programmazione territoriale mediante il ricorso alla procedura della regia regionale nel rispetto delle modalità attuative indicate nel PAR FSC 2007-2013.

Si propone di demandare al successivo provvedimento di approvazione della graduatoria, la definizione dell'importo delle obbligazioni di spesa, nei limiti di quanto disposto dalla DGR n. 1186 del 26.07.2011, a carico dei fondi stanziati sul capitolo n. 101021 "Fondo per la programmazione FSC 2007-2013" del bilancio 2013, che saranno allocati e impegnati sul capitolo appositamente istituito, relativo all'Asse 4 del PAR FSC 2007-2013.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

Udito il relatore, il quale dà atto che la struttura proponente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale;

VISTE le Delibere CIPE n. 166/2007, n. 1/2009, n. 1/2011, n. 9/2012;

VISTA la DGR n. 725/2011;

VISTA la DGR n. 1186/2011;

VISTA la DGR n. 487/2013;

VISTO il D.lgs. n. 33/2013;

VISTA la DGR n. 336/2005;

VISTO l'art. 2, co. 2, lett. f) e o) della Legge Regionale n. 54 del 31 dicembre 2012;

CONSIDERATE le motivazioni esposte in premessa dal relatore;

delibera

1.       di considerare le premesse parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

2.       di approvare il bando, Allegato A e suoi relativi annessi, Allegati A1, A2, A3 e A4 che forma parte integrante e sostanziale della presente deliberazione, per l'individuazione degli interventi da ammettere a finanziamento, per la realizzazione di piste ciclabili che forniscano un apporto positivo alla risoluzione dei problemi della mobilità nelle aree urbane - periurbane e costituiscano un'opportunità di sviluppo turistico sostenibile nelle aree di pregio ambientale e culturale;

3.       di demandare al successivo provvedimento di approvazione della graduatoria, la definizione dell'importo delle obbligazioni di spesa, nei limiti di quanto disposto dalla DGR n. 1186 del 26.07.2011, a carico dei fondi stanziati sul capitolo n. 101021 "Fondo per la programmazione FSC 2007-2013" del bilancio 2013, che saranno allocati e impegnati sul capitolo appositamente istituito, relativo all'Asse 4 del PAR FSC 2007-2013;

4.       di approvare lo schema di Convenzione, correlato al bando di cui all'Allegato A, Allegato B e relativi annessi Allegati B1, B2, B3, B4 e B5,che dovrà essere sottoscritto tra la Regione del Veneto e l'Ente beneficiario del finanziamento;

5.       di incaricare la Sezione Infrastrutture dell'esecuzione del presente atto;

6.       di dare atto che la presente deliberazione non comporta spesa a carico del bilancio regionale;

7.       di stabilire che avverso la presente deliberazione è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale o ricorso straordinario al Capo dello Stato rispettivamente entro 60 e 120 giorni dalla pubblicazione;

8.       di pubblicare la presente deliberazione, completa di premesse e di allegati, nel Bollettino Ufficiale e nel sito Internet della Regione;

9.       di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell'articolo 26, comma 1 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33.

(seguono allegati)

1724_AllegatoA0_282623.pdf
1724_AllegatoA1_282623.pdf
1724_AllegatoA2_282623.pdf
1724_AllegatoA3_282623.pdf
1724_AllegatoA4_282623.pdf
1724_AllegatoB0_282623.pdf
1724_AllegatoB1_282623.pdf
1724_AllegatoB2_282623.pdf
1724_AllegatoB3_282623.pdf
1724_AllegatoB4_282623.pdf
1724_AllegatoB5_282623.pdf

Torna indietro