Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 61 del 03 agosto 2012


Materia: Ambiente e beni ambientali

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1352 del 17 luglio 2012

SAVI SERVIZI S.r.l. - Impianto di stoccaggio rifiuti non pericolosi e pericolosi - Comune di localizzazione: Sandrigo (VI) - Procedura di V.I.A. e approvazione ai sensi del D.Lgs. 4/08 e dell'art. 23 della L.R. 10/99 (DGRV n. 308/09 e n. 327/09) e procedura di A.I.A. ai sensi del D.Lgs. 59/2005. Giudizio favorevole di compatibilità ambientale, approvazione del progetto e rilascio dell'autorizzazione integrata ambientale.

Note per la trasparenza:

Il provvedimento esprime giudizio favorevole di compatibilità ambientale, approva il progetto e rilascia l'autorizzazione integrata ambientale per il progetto di un impianto di stoccaggio rifiuti non pericolosi e pericolosi della società SAVI SERVIZI S.r.l. di Sandrigo (VI).

L'Assessore Maurizio Conte riferisce quanto segue.

Con nota prot. n. 530871 del 29/09/2009, è stata presentata, per l'intervento in oggetto, dalla società SAVI SERVIZI S.r.l. con sede legale in Viale della Repubblica, 28 - 36066 Sandrigo (VI), domanda di procedura di Valutazione d'Impatto Ambientale e contestuale approvazione del progetto ai sensi del D.Lgs. 4/08 e dell'art. 23 della L.R. 10/99 (DGRV n. 308/2009 e n. 327/2009) e rilascio dell'Autorizzazione Integrata Ambientale ai sensi del D.Lgs. n. 59/05.

Contestualmente alla domanda è stato depositato, presso l'Unità Complessa V.I.A. della Regione Veneto, il progetto definitivo, il relativo studio di impatto ambientale e la documentazione relativa alla procedura di AIA.

Verificata da parte dell'Unità Complessa V.I.A. la completezza della documentazione presentata, il proponente ha provveduto a pubblicare, in data 09/06/2010 sul quotidiano "Il Gazzettino", l'annuncio di avvenuto deposito del progetto, delle schede e degli elaborati relativi alla procedura di A.I.A. e del SIA con il relativo riassunto non tecnico presso la Regione Veneto, la Provincia di Vicenza e il Comune di Sandrigo (VI). Lo stesso ha inoltre provveduto alla presentazione al pubblico dei contenuti del progetto e del SIA in data 16/06/2010 presso la Biblioteca Comunale del Comune di Sandrigo (VI).

In data 28/05/2010 gli uffici dell'U.C. V.I.A. hanno trasmesso, con nota prot. n. 288656, copia della relazione di screening di incidenza ambientaleal Servizio Reti Ecologiche e Biodiversità della Direzione Regionale Pianificazione Territoriale e Parchi al fine di acquisire un parere in merito.

Il Servizio Reti Ecologiche e Biodiversità della Direzione Regionale Pianificazione Territoriale e Parchi, con Relazione Istruttoria Tecnica 45/2010 del 28/06/2010 ha espresso parere favorevole alla relazione di incidenza ambientale presentata.

Il proponente ha presentato il progetto alla Commissione Regionale V.I.A. durante la seduta del 21/09/2010.

L'U.C. V.I.A., con nota prot. n. 593360 del 12/11/2010, ha comunicato al proponente che, ai sensi e per gli effetti della L.R. 27/1997, la Commissione Regionale V.I.A. era decaduta in data 22/09/2010 e che, pertanto, l'istruttoria risultava sospesa sino alla nomina della nuova Commissione, avvenuta successivamente con DGRV n. 274 del 15/03/2011.

In data 09/08/2011 è stata trasmessa, con nota prot. n. 379741, all'Osservatorio Regionale Rifiuti del Dipartimento Provinciale ARPAV di Treviso, copia della documentazione di progetto presentata dalla SAVI SERVIZI S.r.l. per l'espressione del parere ai sensi di quanto disposto dall'art. 16 della L.R. 16/02/2010, n. 11 e dalla DGRV n. 1210/2010.

L'Osservatorio Regionale Rifiuti del Dipartimento Provinciale ARPAV di Treviso ha comunicato con nota ricevuta il 10/10/2011 con prot. n. 468039, che il progetto in oggetto non fosse soggetto al parere previsto dall'art. 16, comma 2, della L.R. n. 11/2010, in quanto la società SAVI SERVIZI S.r.l. svolgeva già, presso lo stesso sito, un'attività di messa in sicurezza di rifiuti e che pertanto l'intervento doveva essere inteso come ampliamento dell'attività in essere.

Fuori termine sono pervenute osservazioni e pareri, di cui all'art. 24 del D.Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., tesi a fornire elementi conoscitivi e valutativi concernenti i possibili effetti dell'intervento, formulata dai seguenti soggetti:

-        Lattebusche (prot. n. 432840 del 10/08/2010);

-        Azienda Agricola Novello Cav. Uff. Gino (prot. n. 427566 del 06/08/2010);

-        Comune di Sandrigo (prot. n. 148964 del 29/03/2012);

-        Acque Vicentine S.p.A. (prot. n. 255317 del 01/06/2012).

In data 01/03/2012, il gruppo istruttorio al quale è stato affidato l'esame del progetto ha effettuato un sopralluogo tecnico presso l'impianto.

In data 21/03/2012 si è svolta, presso gli uffici della Regione Veneto, una riunione tecnica del gruppo istruttore con gli enti locali, gli uffici regionali competenti e il proponente, per approfondimenti istruttori.

Il proponente ha inoltre trasmesso documentazione aggiuntiva:

·       in data 29/03/2012, ricevuta con prot. n. 154100 del 02/04/2012;

·       in data 04/05/2012, ricevuta con prot. n. 223606 del 15/05/2012.

Il Dipartimento Provinciale ARPAV di Vicenza, con nota prot. n. 55519 del 15/05/2012, ricevuto dall'U.C. V.I.A., con prot. n. 226465 del 16/05/2012, ha espresso parere favorevole al Piano di Monitoraggio e Controllo presentato dal proponente.

Ai fini dell'approvazione del progetto e dell'autorizzazione alla realizzazione dell'intervento, la Commissione Regionale V.I.A. è stata appositamente integrata ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 della L.R. 10/99 e succ. mod. ed integr..

Conclusa l'istruttoria tecnica con parere n. 359 del 06/06/2012, Allegato A al presente provvedimento, la Commissione Regionale V.I.A., all'unanimità dei presenti, ha espresso parere favorevole al rilascio del giudizio favorevole di compatibilità ambientale sul progetto in esame, subordinatamente al rispetto di prescrizioni e raccomandazioni.

La medesima Commissione Regionale V.I.A., integrata ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 della L.R. 10/99, tenuto conto del parere favorevole al rilascio del giudizio di compatibilità ambientale precedentemente reso, facendo salva l'eventuale necessità di acquisire pareri, nullaosta, assensi di ulteriori enti e/o amministrazioni competenti, ha espresso altresì a maggioranza dei presenti parere favorevole all'approvazione del progetto subordinatamente al rispetto delle prescrizioni e raccomandazioni di cui al parere n. 359 del 06/06/2012, Allegato A al presente provvedimento.

La Commissione Regionale V.I.A., nella seduta del 23 maggio 2012, integrata ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 della L.R. 10/99 e della Circolare del 31 ottobre 2008, pubblicata nel BUR n. 98 del 28 novembre 2008, tenuto conto del parere favorevole di compatibilità ambientale e contestuale approvazione del progetto (parere n. 359 del 06/06/2012), ha espresso altresì a maggioranza dei presenti parere favorevole al rilascio dell'Autorizzazione Integrata Ambientale subordinatamente al rispetto delle prescrizioni indicate nel medesimo parere (n. 359 del 06/06/2012), Allegato A al presente provvedimento.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta Regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, incaricato della istruzione dell'argomento in questione ai sensi dell'art. 53, quarto comma dello Statuto, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale;

VISTO il D.Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii.;

VISTA la L.R. n. 10/1999 e ss.mm.ii.;

VISTO il D.Lgs. n. 104/2010;

VISTA la DGRV n. 3173/2006;

VISTA la DGRV n. 308/2009;

VISTA la DGRV n. 327/2009;

VISTA la Circolare del 31.10.2008, pubblicata nel BUR n. 98 del 28.11.2008;

VISTO il parere n. 359 del 06/06/2012, Allegato A, che forma parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

delibera

1.    di prendere atto, facendolo proprio, del parere n. 359 espresso dalla Commissione Regionale V.I.A. nella seduta del 06/06/2012, Allegato A al presente provvedimento di cui forma parte integrante e sostanziale, ai fini del rilascio del giudizio di compatibilità ambientale, dell'approvazione del progetto e del rilascio dell'autorizzazione integrata ambientale per l'impianto di stoccaggio rifiuti non pericolosi e pericolosi, presentato dalla ditta SAVI SERVIZI S.r.l.;

2.    di esprimere, ai sensi del D.Lgs. 152/2006 e ss.mm.ii., giudizio favorevole di compatibilità ambientale per il progetto in oggetto, secondo le prescrizioni e raccomandazioni di cui al parere n. 359 del 06/06/2012, Allegato A al presente provvedimento;

3.    di approvare le risultanze dello studio di Selezione Preliminare (Screening) per la Valutazione di Incidenza relativo al progetto in oggetto, secondo quanto riportato nel parere n. 359 del 06/06/2012, Allegato A al presente provvedimento;

4.    di approvare, secondo quanto previsto dal D.Lgs. 152/2006 e ss.mm.ii., e dall'art. 23 della L.R. 10/99 (DGRV n. 308/2009 e DGRV n. 327/2009), l'intervento in oggetto, fatta salva l'eventuale necessità di acquisire pareri, nullaosta, assensi di ulteriori enti e/o amministrazioni competenti, con le prescrizioni di cui al parere n. 359 del 06/06/2012, Allegato A al presente provvedimento;

5.    di rilasciare, ai sensi del D.Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii. - Parte II - Titolo III-Bis (ex D.Lgs. n. 59/2005), l'Autorizzazione Integrata Ambientale, con le prescrizioni di cui al parere n. 359 del 06/06/2012, Allegato A al presente provvedimento;

6.    di dare atto che, ai sensi dell'art. 24, comma 4, lettera b), della L.R. n. 3/2000, i lavori per la realizzazione delle opere previste dal progetto dovranno iniziare entro mesi 12 dalla data del provvedimento di approvazione (DGRV), e la messa in esercizio provvisorio dell'impianto dovrà avvenire entro i successivi mesi 36 dalla data di inizio lavori;

7.    di dare atto che il presente provvedimento costituisce adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione Europea;

8.    di trasmettere il presente provvedimento alla ditta SAVI SERVIZI S.r.l.con sede legale in Viale della Repubblica, 28 - 36066 Sandrigo (VI), e di comunicare l'avvenuta adozione dello stesso alla Provincia di Vicenza, al Comune di Sandrigo (VI), alla Direzione Regionale Urbanistica e Paesaggio, al Servizio Pianificazione Ambientale dell'Unità di Progetto Coordinamento Commissioni (VAS-VINCA-NUVV), all'Area Tecnico-Scientifica della Direzione Generale dell'ARPAV, al Dipartimento Provinciale ARPAV di Vicenza;

9.    di dare atto che avverso il presente provvedimento, è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) oppure in via alternativa al Presidente della Repubblica, nei termini e nelle modalità previste dal Decreto Legislativo n. 104/2010;

10.  di dare atto che la presente deliberazione non comporta spesa a carico del bilancio regionale;

11.  di incaricare la Direzione Tutela Ambiente - Unità Complessa V.I.A. dell'esecuzione del presente atto;

12.  di pubblicare il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto.

(seguono allegati)

1352_AllegatoA_241494.pdf

Torna indietro