Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto del Presidente della Giunta regionale

Bur n. 6 del 12 gennaio 2024


Materia: Demanio e patrimonio

Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 3 del 09 gennaio 2024

Trasferimento in favore dell'Agenzia Veneta per l'innovazione nel settore primario dei cespiti dell'Azienda regionale per i settori agricolo, forestale e agroalimentare "Veneto Agricoltura". Trascrizione e voltura catastale dei compendi immobiliari denominati "Centro Sperimentale Ortofloricolo Po di Tramontana" via Moceniga n. 7 in Comune di Rosolina (RO), "Parco dell'Oasi di Ca' Mello" in Comune di Porto Tolle (RO), "Oasi di Ca' Mello" in Comune di Porto Tolle (RO), "Centro Ittico Bonello" via della Sacca n. 9 in località Cassella del Comune di Porto Tolle (RO), "Centro Visitatori in Valle Papadopoli" via Belvedere Sacca in località Ca' Mello del Comune di Porto Tolle (RO) e "Centro Sperimentale Frutticolo Pradon" via Pradon n. 13 in località Ca' Mello del Comune di Porto Tolle (RO). L.R. n. 37/2014 - DGR n. 931/2016 e DGR n. 103/2017.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento, in esecuzione di quanto disposto dalla L.R. n. 37/2014 e dalle DGR n. 931/2016 e DGR n. 103/2017, si dà atto che l’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario subentra all’Azienda regionale per i settori agricolo, forestale e agroalimentare “Veneto Agricoltura” nella proprietà dei compendi immobiliari denominati “Centro Sperimentale Ortofloricolo Po di Tramontana” in Comune di Rosolina (RO), “Parco Oasi di Ca’ Mello” in Comune di Porto Tolle (RO), “l’Oasi di Ca’ Mello” in Comune di Porto Tolle (RO), “Centro Ittico Bonello” in Comune di Porto Tolle (RO), “Centro Visitatori in Valle Papadopoli” in Comune di Porto Tolle (RO) e il “Centro Sperimentale Frutticolo Pradon” in Comune di Porto Tolle (RO). Il presente provvedimento costituisce titolo per la trascrizione e la volturazione catastale del trasferimento del diritto di proprietà dei predetti complessi immobiliari in favore dell’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario, ai sensi dell’art. 2657 c.c..

Il Presidente

PREMESSO che:

  • in data 5 dicembre 2014 è entrata in vigore la L.R. n. 37/2014 “Istituzione dell’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario” che ha previsto, tra l’altro, la soppressione dell’Azienda regionale per i settori agricolo, forestale e agroalimentare “Veneto Agricoltura”;
  • la Regione del Veneto con DGR n. 931 del 22 giugno 2016, ai sensi dell’art. 14, comma 5, L.R. n. 37/2014, ha approvato le operazioni di liquidazione dell’Azienda regionale per i settori agricolo, forestale e agroalimentare “Veneto Agricoltura”, nonché gli inventari redatti dal Commissario Liquidatore, distinguendo i beni relativamente ai quali è previso il subentro dell’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario, in quanto funzionali, da quelli non funzionali alle attività attribuite per legge a quest’ultima Agenzia e quindi da trasferire alla Regione del Veneto;
  • i beni “funzionali”, nella titolarità dei quali è subentrata l’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario, con decorrenza dal 1 gennaio 2017, sono essenzialmente terreni e fabbricati costituenti centri di sperimentazione, centri ittici ed aree con particolari destinazioni (es. parchi, aree naturalistiche);
  • i predetti beni sono stati dettagliatamente individuati in appositi elenchi approvati dall’Azienda regionale per i settori agricolo, forestale e agroalimentare “Veneto Agricoltura” con provvedimento del Direttore n. 78 del 23 dicembre 2016, di cui l’Amministrazione regionale ha preso atto mediante l’adozione della DGR n. 103 del 31 gennaio 2017, incaricando l’Agenzia a compiere tutte le istruttorie preliminari e gli adempimenti necessari finalizzati all’adozione di un decreto del Presidente della Giunta regionale che formalizzi il trasferimento dei beni in parola in favore dell’Agenzia stessa;
  • nello specifico il comma 8 bis dell’art. 14 della sopra citata L.R. n. 37/2014, come sostituito dal comma 1 dell’art. 1 della L.R. 15 marzo 2022, n. 7, prevede che “L’attività istruttoria propedeutica al trasferimento dei cespiti dell’Azienda regionale Veneto Agricoltura che, a seguito della conclusione delle operazioni di liquidazione effettuate ai sensi del presente articolo, sono risultati funzionali alle attività dell’Agenzia veneta per l’innovazione nel settore primario, compete al direttore dell’Agenzia. Al termine della stessa il direttore dell’Agenzia trasmette dettagliata relazione, corredata da tutte le informazioni necessarie, anche ipo-catastali, alle competenti strutture della Giunta regionale. Il trasferimento dei beni viene formalizzato con decreto del Presidente della Giunta regionale. Tutti gli adempimenti conseguenti, saranno eseguiti dall’Agenzia che ne sostiene anche le correlate spese”;

RICHIAMATI:

  • il DPGR n. 7 del 7 febbraio 2022 con cui è stata disposta la formalizzazione del trasferimento di proprietà dall’Azienda regionale per i settori agricolo, forestale e agroalimentare “Veneto Agricoltura” all’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario del compendio immobiliare denominato “Centro Sperimentale Ittico di Pellestrina” sito in Venezia (VE), località Pellestrina;
  • il DPGR n. 3 del 18 gennaio 2023 con cui è stata disposta la formalizzazione del trasferimento di proprietà dall’Azienda regionale per i settori agricolo, forestale e agroalimentare “Veneto Agricoltura” all’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario del compendio immobiliare denominato “Palazzo dell’Agricoltura Agripolis – Mensa Universitaria di Agripolis – Opere condominiali centrali tecnologiche” sito in Comune di Legnaro (PD), viale dell’Università n. 14;
  • il DPGR n. 69 dell’11 agosto 2023 con cui è stata disposta la formalizzazione del trasferimento di proprietà dall’Azienda regionale per i settori agricolo, forestale e agroalimentare “Veneto Agricoltura” all’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario del compendio immobiliare denominato “Istituto per la qualità e le tecnologie agroalimentari” sito in Comune di Thiene (VI), via San Gaetano n. 74, funzionale alle attività dell’Agenzia e del compendio immobiliare denominato “Centro Biodiversità Vegetale” sito in Comune di Montecchio Precalcino (VI), via Bonin-Longare;

CONSIDERATO che:

  • con nota prot. n. 28526 del 17 dicembre 2021, assunta al protocollo regionale n. 588892 in pari data, l’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario ha trasmesso una relazione tecnica dettagliata sul compendio immobiliare denominato “Centro Sperimentale Ortofloricolo Po di Tramontana” sito in via Moceniga n. 7 in Comune di Rosolina (RO), chiedendo alla Direzione Gestione del Patrimonio la predisposizione, per la successiva adozione, del decreto del Presidente della Giunta regionale necessario per la formalizzazione del trasferimento della proprietà del bene;
  • nella predetta relazione tecnica viene illustrato il quadro sinottico della provenienza e la storia catastale ed ipotecaria dall’atto di acquisto;
  • il compendio in parola è catastalmente individuato nell’Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  • con nota prot. n. 4336 del 28 febbraio 2022, assunta al protocollo regionale n. 91725 in pari data, l’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario ha trasmesso una relazione tecnica dettagliata sul compendio immobiliare denominato “Parco dell’Oasi di Ca’ Mello” sito in Comune di Porto Tolle (RO), chiedendo alla Direzione Gestione del Patrimonio la predisposizione, per la successiva adozione, del decreto del Presidente della Giunta Regionale necessario per la formalizzazione del trasferimento di proprietà del bene;
  • nella relazione tecnica del “Parco dell’Oasi di Ca’ Mello”, costituito da un impianto a bosco realizzato tra il 1999 ed il 2000, viene illustrato il quadro sinottico della provenienza e la storia catastale;
  • il compendio in parola è catastalmente individuato nell’Allegato B, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  • con nota prot. n. 4337 del 28 febbraio 2022, assunta al protocollo regionale in pari data al n. 91750, l’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario ha trasmesso una relazione tecnica dettagliata sul compendio immobiliare denominato “Oasi di Ca’ Mello” sito in Comune di Porto Tolle (RO), chiedendo alla Direzione Gestione del Patrimonio la predisposizione, per la successiva adozione, del decreto del Presidente della Giunta Regionale necessario per la formalizzazione del trasferimento di proprietà del bene;
  • nella relazione tecnica riguardante “l’Oasi di Ca’ Mello”, area naturalistica costituita da zona umida d’acqua dolce nella quale vi è la presenza di alcune specie di uccelli legate all’ambiente del canneto, viene illustrato il quadro sinottico della provenienza e la storia catastale;
  • il compendio in parola è catastalmente individuato nell’Allegato C, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  • con nota prot. n. 4728 del 2 marzo 2022, assunta al protocollo regionale in pari data con n. 97978, l’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario ha trasmesso una relazione tecnica dettagliata sul compendio immobiliare denominato “Centro Ittico Bonello” sito in via della Sacca n. 9 in località Cassella del Comune di Porto Tolle (RO), chiedendo alla Direzione Gestione del Patrimonio la predisposizione, per la successiva adozione, del decreto del Presidente della Giunta Regionale necessario per la formalizzazione del trasferimento di proprietà del bene;
  • nella relazione tecnica del “Centro Ittico Bonello”, piccola valle da pesca dedicata ad attività di sperimentazione di specie ittiche per l’acquacoltura con particolare attenzione alla gambericoltura, viene illustrato il quadro sinottico della provenienza e la storia catastale;
  • il compendio in parola è catastalmente individuato nell’Allegato D, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  • con nota prot. n. 4730 del 2 marzo 2022, assunta al protocollo regionale in pari data con n. 98044, l’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario ha trasmesso una relazione tecnica dettagliata sul compendio immobiliare denominato “Centro Visitatori in Valle Papadopoli” sito in via Belvedere Sacca in località Ca’ Mello del Comune di Porto Tolle (RO), chiedendo alla Direzione Gestione del Patrimonio la predisposizione, per la successiva adozione, del decreto del Presidente della Giunta Regionale necessario per la formalizzazione del trasferimento di proprietà del bene;
  • nella relazione tecnica del “Centro Visitatori in Valle Papadopoli”, a servizio dell’area naturalistica “Oasi di Ca’ Mello”, viene illustrato il quadro sinottico della provenienza e la storia catastale;
  • il compendio in parola è catastalmente individuato nell’Allegato E, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  • con nota prot. n. 6072 del 16 marzo 2022, assunta al protocollo regionale in pari data con n. 122097, l’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario ha trasmesso una relazione tecnica dettagliata sul compendio immobiliare denominato “Centro Sperimentale Frutticolo Pradon” sito in via Pradon 13 in località Ca’ Mello del Comune di Porto Tolle (RO), chiedendo alla Direzione Gestione del Patrimonio la predisposizione, per la successiva adozione, del decreto del Presidente della Giunta Regionale necessario per la formalizzazione del trasferimento di proprietà del bene;
  • nella relazione tecnica del “Centro Sperimentale Frutticolo Pradon”, destinato alla selezione genetico-sanitaria di piante da frutto quale fonte di materiale di propagazione virus-esente, viene illustrato il quadro sinottico della provenienza e la storia catastale;
  • il compendio in parola è catastalmente individuato nell’Allegato F, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

DATO ATTO che la Direzione Gestione del Patrimonio, sulla base della documentazione prodotta dall’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario, ha condotto l’istruttoria di verifica tecnica e catastale relativamente ai compendi sopra citati, richiedendo all’Agenzia di porre in essere alcuni adempimenti catastali, che sono stati effettuati nel corso dell’anno 2023;

DATO ATTO che in esito all’istruttoria sopra menzionata, nulla osta alla formalizzazione del trasferimento della proprietà dei compendi immobiliari in parola in favore della predetta Agenzia che è subentrata, con decorrenza 1 gennaio 2017, all’Azienda regionale per i settori agricolo, forestale e agroalimentare “Veneto Agricoltura”;

TENUTO CONTO che la Direzione Gestione del Patrimonio ha verificato che nulla osta alla formalizzazione del trasferimento della proprietà dei seguenti immobili in favore dell’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario, nello specifico:

  • i beni del compendio immobiliare “Centro Sperimentale Ortofloricolo Po di Tramontana” possono essere trasferiti all’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario, come riportati nell’Allegato A;
  • i beni del compendio immobiliare “Parco dell’Oasi di Ca’ Mello” possono essere trasferiti all’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario, come riportati nell’Allegato B;
  • i beni del compendio immobiliare “Oasi di Ca’ Mello” possono essere trasferiti all’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario, come riportati nell’Allegato C;
  • i beni del compendio immobiliare “Centro Ittico Bonello” possono essere trasferiti all’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario, come riportati nell’Allegato D;
  • i beni del compendio immobiliare “Centro Visitatori in Valle Papadopoli” possono essere trasferiti all’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario, come riportati nell’Allegato E;
  • i beni del compendio immobiliare “Centro Sperimentale Frutticolo Pradon” possono essere trasferiti all’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario, come riportati nell’Allegato F;

RITENUTO che

  • sia pertanto possibile procedere con le successive operazioni di trascrizione e volturazione in favore dell’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario (C.F. 92281270287);

PRESO ATTO che:

  • l’art. 1, comma 737, L. 27 dicembre 2013, n. 147 dispone che “agli atti aventi ad oggetto trasferimenti gratuiti di beni di qualsiasi natura, effettuati nell'ambito di operazioni di riorganizzazione tra enti appartenenti per legge, regolamento o statuto alla medesima struttura organizzativa politica, sindacale, di categoria, religiosa, assistenziale o culturale, si applicano, se dovute, le imposte di registro, ipotecaria e catastale nella misura fissa di 200,00 euro ciascuna”;

VISTI:

  • la L. 27 dicembre 2013, n. 147 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato”;
  • la L.R. 17 aprile 2012, n. 1 “Statuto del Veneto”;
  • la L.R. 28 novembre 2014, n. 37 “Istituzione dell’Agenzia veneta per l’innovazione nel settore primario”;
  • la DGR n. 931 del 22 giugno 2016 “Operazioni di liquidazione dell’Azienda Regionale Veneto Agricoltura di cui alla DGR n. 681/2015 e prime direttive al Direttore dell’Agenzia Veneta per l’Innovazione nel Settore Primario”;
  • la DGR n. 103 del 31 gennaio 2017 “Trasferimento in favore della Regione del Veneto dei cespiti dell’Azienda regionale per i settori agricolo, forestale e agroalimentare Veneto Agricoltura in liquidazione, non funzionali alla neocostituenda Agenzia Veneta per l’Innovazione nel Settore Primario. Presa d’atto della consistenza patrimoniale e determinazioni sulle attività da intraprendere”;
  • la DGR n. 269 del 8 marzo 2019 “Organizzazione Giunta regionale. Assestamento in attuazione degli indirizzi e direttive di cui alla DGR n. 1014/2017”;
  • la DGR n. 847 del 22 giugno 2021 “Adempimenti connessi all'avvio della XI legislatura e preordinati alla definizione dell'articolazione amministrativa della Giunta regionale: Conferimento dell'incarico di Direttore della Direzione Gestione del Patrimonio incardinata nell'ambito dell'Area Infrastrutture, Trasporti, Lavori Pubblici, Demanio ai sensi dell'art. 12 della Legge regionale n. 54/2012 e s.m.i.”;
  • il DPGR n. 7 del 7 febbraio 2022 “L.R. 37/2014 - DGR n. 931/2016 e DGR n. 103/2017: Trasferimento in favore dell’Agenzia veneta per l’innovazione nel settore primario dei cespiti dell’Azienda regionale per i settori agricolo, forestale e agroalimentare “Veneto Agricoltura”. Trascrizione e voltura catastale del compendio immobiliare denominato “Centro Sperimentale Ittico di Pellestrina” sito in Comune di Venezia (VE), località Pellestrina”;
  • il DPGR n. 3 del 18 gennaio 2023 “Trasferimento in favore dell’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario dei cespiti dell’Azienda regionale per i settori agricolo, forestale e agroalimentare “Veneto Agricoltura”. Trascrizione e voltura catastale del compendio immobiliare denominato “Palazzo dell’Agricoltura Agripolis – Mensa Universitaria di Agripolis – Opere condominiali centrali tecnologiche” sito in Comune di Legnaro (PD), viale dell’Università n. 14. L.R. n. 37/2014 - DGR n. 931/2016 e DGR n. 103/2017;
  • il DPGR n. 69 del 11.08.2023 “Trasferimento in favore dell’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario dei cespiti dell’Azienda regionale per i settori agricolo, forestale e agroalimentare “Veneto Agricoltura”. Trascrizione e voltura catastale del compendio immobiliare denominato “Istituto per la qualità e le tecnologie agroalimentari” sito in Comune di Thiene (VI), via San Gaetano n. 74, funzionale alle attività dell’Agenzia e del compendio immobiliare denominato “Centro Biodiversità Vegetale” sito in Comune di Montecchio Precalcino (VI), via Bonin-Longare”;

VISTE le note dell’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario prot. reg.le n. 588892 del 17 dicembre 2021, prot. reg.le n. 91725 del 28 febbraio 2022, prot. reg.le n. 91750 del 28 febbraio 2022, prot. reg.le n. 97978 del 2 marzo 2022, prot. reg.le n. 98044 del 2 marzo 2022 e prot. reg.le n. 122097 del 16 marzo 2022;

VISTA la documentazione agli atti della Direzione Gestione del Patrimonio;

Dato atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale;

decreta

  1. di approvare le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  1. di prendere atto che, ai sensi delle disposizioni normative richiamate in premessa, l’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario (C.F. 92281270287) è subentrata, con decorrenza 1 gennaio 2017, all’Azienda regionale per i settori agricolo, forestale e agroalimentare “Veneto Agricoltura” (C.F. 92121320284) nelle proprietà dei compendi immobiliari denominati:
  • “Centro Sperimentale Ortofloricolo Po di Tramontana” via Moceniga n. 7 in Comune di Rosolina (RO), come catastalmente identificato nell’Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  • “Parco dell’Oasi di Ca’ Mello” in Comune di Porto Tolle (RO), come catastalmente identificato nell’Allegato B, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  • “Oasi di Ca’ Mello” in Comune di Porto Tolle (RO), come catastalmente identificato nell’Allegato C, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  • “Centro Ittico Bonello” via della Sacca n. 9 in località Cassella del Comune di Porto Tolle (RO), come catastalmente identificato nell’Allegato D, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  • “Centro Visitatori in Valle Papadopoli” via Belvedere Sacca in località Ca’ Mello del Comune di Porto Tolle (RO), come catastalmente identificato nell’Allegato E, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  • “Centro Sperimentale Frutticolo Pradon” via Pradon n. 13 in località Ca’ Mello del Comune di Porto Tolle (RO), come catastalmente identificato nell’Allegato F, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  1. di prendere atto che nulla osta alla formalizzazione del trasferimento della proprietà dei compendi immobiliari di cui al punto 2 in favore della predetta Agenzia;
  1. di incaricare l’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario all’esecuzione del presente atto, provvedendo anche alle successive operazioni di trascrizione e volturazione catastale dei beni in parola;
  1. di riservare a successivi provvedimenti, conseguenti al perfezionamento delle attività ricognitorie in corso, la formale individuazione dei restanti cespiti rispetto ai quali è avvenuto il subentro dell’Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario all’Azienda regionale per i settori agricolo, forestale e agroalimentare “Veneto Agricoltura”;
  1. di dare atto che per gli adempimenti di cui al punto 4 trova applicazione l’art. 1, comma 737, L. n. 147/2013 secondo cui “agli atti aventi ad oggetto trasferimenti gratuiti di beni di qualsiasi natura, effettuati nell'ambito di operazioni di riorganizzazione tra enti appartenenti per legge, regolamento o statuto alla medesima struttura organizzativa politica, sindacale, di categoria, religiosa, assistenziale o culturale, si applicano, se dovute, le imposte di registro, ipotecaria e catastale nella misura fissa di 200,00 euro ciascuna”, che sono comunque poste a carico dell’Agenzia Veneta per l’innovazione del settore primario ai sensi dell’art. 14, comma 8 bis, della L.R. n. 37/2014;
  1. di dare atto che il presente provvedimento non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
  1. di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Luca Zaia

(seguono allegati)

3_DPGR_2024_01_09_N003_All_A_520826.pdf
3_DPGR_2024_01_09_N003_All_B_520826.pdf
3_DPGR_2024_01_09_N003_All_C_520826.pdf
3_DPGR_2024_01_09_N003_All_D_520826.pdf
3_DPGR_2024_01_09_N003_All_E_520826.pdf
3_DPGR_2024_01_09_N003_All_F_520826.pdf

Torna indietro