Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 18 del 06 febbraio 2024


Materia: Ambiente e beni ambientali

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE AMBIENTE E TRANSIZIONE ECOLOGICA n. 270 del 13 dicembre 2023

ELITE AMBIENTE S.r.l. - Installazione di recupero e smaltimento rifiuti pericolosi e non pericolosi con sede legale in via Mazzini, 13 Brendola (VI) e ubicazione installazione in via Pigafetta, 38 Grisignano di Zocco (VI). Autorizzazione Integrata Ambientale di cui al decreto n. 4/2020 come modificata con decreto n. 54/2023. Modifica non sostanziale ai sensi dell'art. 29-nonies del d.lgs.152/2006 e ss.mm.ii - Aggiornamento della planimetria generale dell'installazione.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento vengono apportati alcuni aggiornamenti alla planimetria generale dell'installazione di titolarità di ELITE AMBIENTE S.r.l. sita a Grisignano di Zocco (VI), a seguito di comunicazione ai sensi dell'art. 29-nonies del d.lgs.152/2006.

Il Direttore

VISTO il Decreto del Direttore di Area Tutela e Sviluppo del Territorio n. 4 del 14.01. 2020 con il quale è stato rilasciato alla ELITE Ambiente s.r.l. il provvedimento autorizzatorio unico regionale ai sensi dell’art. 27-bis e dell’art. 29-sexies del D.lgs 152/2006;

VISTO il Decreto del Direttore dell’Area Tutela Ambiente e Sicurezza del Territorio n. 54 del 24.10.2023 con il quale si è provveduto all’aggiornamento dell’AIA rilasciata con PAUR n. 4/2020;

CONSIDERATO che con il Decreto n. 54/2023 si è provveduto a: approvare gruppi di miscelazione previsti da specifica prescrizione del PAUR, recepire alcune modifiche assentite ai sensi dell’art. 29-nonies del d.lgs. n. 152/2006, adeguare le prescrizioni sulla cessazione di qualifica di rifiuto al DM n. 188/2020, al DM n. 152/2022 e al parere ARPAV “caso per caso”, ai sensi dell’art. 184-ter del d.lgs. n. 152/2006, conformare il provvedimento già autorizzato alle BAT di settore e approvare il PMC/PG agli atti disponendone, nel contempo l’ulteriore adeguamento;

VISTO che il Decreto n. 54/2023 demanda al Direttore della Direzione Ambiente e Transizione ecologica le modifiche dell’AIA;

VISTA la nota del 03.11.2023 (acquisita al protocollo regionale n. 598793 del 6 novembre 2023) con cui la Ditta in oggetto ha comunicato, ai sensi dell’art. 29-nonies del d.lgs. n. 152/2006, di voler apportare alcune modifiche alla planimetria generale già autorizzata con decreto 54/2023 al fine di conseguire un miglioramento gestionale dell’installazione anche secondo quanto riscontrato dal tecnico incaricato in occasione del collaudo funzionale per la messa in atto delle modifiche approvate con il decreto su citato;

PRESO ATTO che le modifiche proposte non comportano variazioni in riferimento a quantitativi e tipologie di rifiuti autorizzati, e relative operazioni di trattamento, o l’attivazione di nuovi punti di emissioni o scarichi rispetto quanto autorizzato con Decreto n. 54/2023, ma si sostanziano nella trasposizione di alcune aree presenti in impianto o nella loro sostituzione a seguito del riscontrato sovradimensionamento rispetto a talune tipologie di rifiuti gestibili nell’installazione;

VISTA la nota prot. regionale n. 621805 del 20.11.2023 con cui la Direzione Ambiente e Transizione ecologica ha dato riscontro alla sopracitata nota del 03.11.2023, confermando che la modifica possa essere ritenuta non sostanziale ai sensi del comma 1 dell’art. 29-nonies del d.lgs. n. 152/2006, fatte salve eventuali osservazioni degli Enti, e ha contestualmente avviato il procedimento di modifica dell’AIA per la modifica del layout impiantistico dell’installazione di cui all’Allegato C del decreto n. 54/2023;

VISTA la nota del 05.12.2023 del Comune di Grisignano di Zocco (VI), assunta in pari data al prot. regionale con il n. 649609, con cui il responsabile dell’Area Tecnica, richiamata la comunicazione della Regione prot. n. 621805 del 20.11.2023 e in riscontro alla richiesta di osservazioni agli Enti, ha comunicato che sui fabbricati oggetto della modifica ai sensi del DPR n. 380/2001 risultano essere state effettuate opere in assenza di titolo edilizio e che per tali opere è stata presentata istanza per il rilascio in sanatoria ai sensi dell’art. 36, co. 1, del DPR 380/2001;

RITENUTO nel merito della su citata nota del 05.12.2023 di doversi richiamare il rispetto di quanto indicato al punto 7 del decreto 54/2023: “L’avvio dei conferimenti in capannone E a seguito della realizzazione delle modifiche assentite con nota prot. reg. n. 510675 del 20.09.2023 come modificata con nota prot. reg. 537687 del 05.10.2023, è subordinato alla preventiva trasmissione della dichiarazione di fine lavori, corredata dal collaudo delle aree di stoccaggio secondo quanto previsto dall’art. 25 c.6 della LR n. 3/2000, dalla comunicazione della data di avvio dei conferimenti e dalla documentazione attestante l’acquisizione dei titoli edilizi e il rispetto della normativa antincendio.”;

VISTO che non sono pervenute ulteriori osservazioni da parte degli altri Enti interessati;

VISTO il d.lgs. n. 152/2006 ss.mm.ii. Norme in materia ambientale;

VISTA la l.r. n. 3/2000 ss.mm.ii Nuove Norme in materia di gestione dei rifiuti;

decreta

  1. Le premesse formano parte integrante del presente provvedimento.
  2. Si prende atto della modifica comunicata da ELITE AMBIENTE S.r.l con nota del 03.11.2023 acquisita al prot. reg. n. 598793 del 06.11.2023, ai sensi dell’art. 29-nonies del D.lgs. n. 152/2006, confermando che la stessa si configura come non sostanziale.
  3. Il layout impiantistico dell’installazione di cui all’Allegato C del decreto n. 54/2023 è sostituito con il layout impiantistico acquisito al prot. reg. n. 598793 del 6/11/2023, Allegato A del presente provvedimento.
  4. Sono fatte salve, per quanto non espressamente previsto dal presente provvedimento, tutte le indicazioni e le prescrizioni dell’Autorizzazione Integrata Ambientale di cui al decreto n. 4/2020, come modificata con decreto n. 54/2023.
  5. Il presente provvedimento è notificato alla Ditta ELITE AMBIENTE S.r.l, e comunicato a Comune di Grisignano di Zocco (VI), Provincia di Vicenza, ARPAV.
  6. Il presente provvedimento chiude il procedimento avviato con nota prot. reg. n. 621805 del 20.11.2023.
  7. Sono fatti salvi i diritti di terzi nonché l'obbligo di acquisire le eventuali autorizzazioni di competenza di altri Enti.
  8. Il presente provvedimento è pubblicato integralmente sul Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto.
  9. Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) oppure in via alternativa al Presidente della Repubblica, nei termini e nelle modalità previste dal Decreto Legislativo n. 104/2010.

Paolo Giandon

(seguono allegati)

270_Allegato_DDR_270_13-12-2023_521675.pdf

Torna indietro