Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 18 del 06 febbraio 2024


Materia: Ambiente e beni ambientali

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE AMBIENTE E TRANSIZIONE ECOLOGICA n. 252 del 28 novembre 2023

Ditta Progeco Ambiente S.p.A. (Sede legale in Via della Ferrovia, 13 25085 Gavardo (BS) C.F. e P.IVA 02693670982). Discarica per rifiuti non pericolosi sottocategoria per rifiuti inorganici a basso contenuto organico o biodegradabile - ubicata in Località Ca' Vecchia in Comune di San Martino Buon Albergo (VR). Autorizzazione Integrata Ambientale per le attività individuate ai Punti 5.1, 5.4 e 5.5 dell'Allegato VIII alla Parte II del D. Lgs. 3 aprile 2006 n. 152 e s.m.i. di cui al decreto del Direttore della Direzione Ambiente e Transizione Ecologica n. 291 del 19/10/2022, Allegato B al Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale di cui al decreto del Direttore dell'Area Tutela e Sicurezza del Territorio n. 47 del 26/10/2022. Autorizzazione alla chiusura dei Lotti di discarica nn. 1, 2, 3, 6 e 7 ai sensi dell'art. 12 del D.Lgs. n. 36/2003 e ss.mm.ii.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si autorizza la chiusura, su istanza di parte, dei Lotti nn. 1, 2, 3, 6 e 7 della discarica per rifiuti non pericolosi sottocategoria per rifiuti inorganici a basso contenuto organico o biodegradabile - ubicata in Località Ca' Vecchia in Comune di San Martino Buon Albergo (VR), gestita dalla Ditta Progeco Ambiente S.p.A.. a seguito della procedura di cui all'Art. 12 del D.Lgs. n. 36/2003 e ss.mm.ii.

Il Direttore

Provvedimenti amministrativi di riferimento - Discarica

DATO ATTO che il progetto originario di bonifica con contestuale realizzazione della discarica di cui trattasi è stato approvato con DGRV n. 4177 del 25.10.1997, come modificato dapprima dal progetto approvato con DGRV n. 3561 del 19 ottobre 2009 e, successivamente, dal progetto approvato con DGRV n. 261/2005;

PRESO ATTO che il progetto approvato con la succitata DGRV n. 261/2005 a seguito dell’espletamento della procedura di VIA comprendeva anche il Piano di adeguamento previsto dall’art. 17 del Decreto Legislativo 13 gennaio 2003, n. 36;

DATO ATTO che con decreto del Segretario regionale Ambiente e Territorio n. 49 del 23.07.2009 e ss.mm.ii. è stata rilasciata l’Autorizzazione Integrata Ambientale relativa alla discarica di cui trattasi alla Ditta PROGECO AMBIENTE S.p.A., sulla base dell’allegato parere della Commissione tecnica Regionale Ambiente;

DATO ATTO che con DGRV n. 3492 del 30.12.2010, come modificata dalle successive DDGRV n. 2809 del 30.12.2013 e n. 575 del 21.04.2015, la Giunta regionale, sulla base dell’allegato parere n. 277 espresso dalla Commissione Regionale V.I.A. nella seduta del 20.01.2010, ha rilasciato – relativamente all’ampliamento della discarica previsto dal progetto inerente gli “Interventi da realizzare per il completamento della bonifica dell’area sita in località Ca’ Vecchia, Comune di San Martino Buon Albergo (VR)” presentato dalla Ditta PROGECO AMBIENTE S.p.A. - il giudizio favorevole di compatibilità ambientale, l’approvazione dell’intervento e l’Autorizzazione Integrata Ambientale che legittimava i soli lavori di allestimento dei nuovi lotti/bacini previsti dal medesimo progetto;

DATO ATTO che con decreto del Segretario regionale per l’Ambiente n. 1 del 17 gennaio 2013 e ss.mm.ii., è stata rilasciata alla Ditta PROGECO AMBIENTE S.p.A. l’Autorizzazione Integrata Ambientale che legittima l’esercizio ordinario della porzione in ampliamento della discarica in oggetto di cui al progetto approvato con DGRV n. 3492 del 30.12.2010, aggiornando al contempo l’Autorizzazione Integrata Ambientale già rilasciata per la porzione esistente con il DSR n. 49/2009 e ss.mm.ii.

DATO ATTO che con decreto del Direttore Regionale ad interim della Direzione Ambiente n. 545 del 26 giugno 2021, è stata rilasciata la nuova Autorizzazione Integrata Ambientale a conclusione del procedimento di riesame con valenza di rinnovo attivato, ai sensi dell’art. 29 – octies, co. 3 del D. Lgs. n. 152/2006, a seguito dell’istanza di parte acquisita agli atti regionali in data 02.02.2021;

DATO ATTO che con il decreto del Direttore dell’Area Tutela e Sicurezza del Territorio n. 47 del 26/10/2022 è stato rilasciato il provvedimento autorizzatorio unico regionale (PAUR), relativamente al progetto: “Interventi di completamento della bonifica dell’area di Cà Vecchia a seguito di quanto espresso dalla Conferenza di Servizi del 31/05/2019 indetta dal Comune di San Martino Buon Albergo (VR) (art. 34 della L.R. n. 3/2000). Esame dell’adeguamento progettuale dell’impianto di smaltimento D1 ai contenuti del D.Lgs. n. 121/2020 comportante un ampliamento dell’attuale discarica. Ricollocazione impianto di stoccaggio provvisorio di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, con operazioni di recupero e smaltimento ex Adige Ambiente S.r.l., già autorizzato con Autorizzazione Integrata Ambientale D.S.R.A.T. n. 15 del 31/03/2009 e ss.mm.ii.”, comprensivo dei seguenti titoli:

1. provvedimento favorevole di compatibilità ambientale di cui al decreto del Direttore della Direzione Valutazioni Ambientali, Supporto Giuridico e Contenzioso n. 57 del 8/07/2022, Allegato A al provvedimento;

2. provvedimento Autorizzazione Integrata Ambientale ex art. 29 – sexies del D. Lgs. n. 152/2016 di cui al decreto del Direttore della Direzione Ambiente e Transizione Ecologica n. 291 del 19/10/2022, Allegato B al provvedimento, comprensiva di (in sintesi):

2.1. Approvazione del progetto di modifica e ampliamento della discarica;

2.2. Approvazione del progetto di ricollocazione dell’impianto di gestione dei rifiuti, comprensivo della Variante allo strumento urbanistico Comunale e dell’Autorizzazione alla realizzazione delle opere edilizie di progetto;

2.3. Autorizzazione all’esercizio delle operazioni di smaltimento e recupero rifiuti;

2.4. Autorizzazione allo scarico;

2.5. Autorizzazione alle emissioni in atmosfera;

3. Autorizzazione Paesaggistica ai sensi dell’art. 146 del D. Lgs. 22.01.2004 n. 42 e s.m.i.. sulla base del parere favorevole espresso dalla competente Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Verona, Rovigo e Vicenza n 0017514-P del 21/06/2022, Allegato C al provvedimento;

Iter amministrativo procedura Art. 12 del D.Lgs. n. 36/2003

PREMESSO che con nota n. U0198/20-GB del 2/11/2020, acquisita agli atti regionali con prot. n. 472025 in data 5/11/2020, la Ditta ha presentato istanza di chiusura dei Lotti nn. 1, 2, 3, 6 e 7 della discarica in oggetto ai sensi dell’art. 12 del D.Lgs. n. 36/2003 e ss.mm. e ii., allegando la relativa documentazione di collaudo delle opere;

DATO ATTO che parallelamente, la ditta, con nota n. U0210/20-GB del 18/11/2020, assunta al prot. n. 501913 in data 29/11/20202, ha trasmesso comunicazione di Modifica non sostanziale relativa all'impianto di trattamento del gas di discarica di tutta la discarica (bio-ossidazione con filtri biologici);

DATO ATTO che con nota n.495454 del 20/11/2020, questa Amministrazione ha trasmesso alla Provincia di Verona e al dipartimento provinciale ARPAV di Verona richiesta di osservazioni relativamente alla documentazione di collaudo trasmessa dal Gestore con nota del 2/11/2020;

DATO ATTO che con nota n. 10859 del 10/12/2020, assunta al prot. n. 525232 del 10/12/2020, ARPAV ha trasmesso proprio parere relativamente al collaudo di Lotti 1, 2, 3, 6 e 7, riportando che la documentazione fornita risulta completa per quanto riguarda i controlli eseguiti, e che i sopralluoghi eseguiti dal personale del dipartimento non hanno evidenziato difformità rispetto a quanto dichiarato nell’atto di collaudo o nei verbali delle singole visite di collaudo: per tale motivo non ritiene necessario acquisire ulteriori chiarimenti o integrazioni;

DATO ATTO che con nota n. 66345 del 31/12/2020, assunta al prot. n. 420 in data 4/01/2021, la Provincia di Verona ha trasmesso il proprio parere relativamente al collaudo, evidenziando che la documentazione risulta carente per alcuni aspetti;

DATO ATTO che con nota n. 29668 del 22/01/2021, questa Amministrazione ha trasmesso al Gestore richiesta integrazioni al collaudo sulla base del parere della Provincia di Verona del 31/12/2020, a cui lo stesso ha dato puntuale riscontro con successiva nota n. U0013/21-GB/GG del 26/01/2021, assunta al prot. n. 36534 in data 27/01/2021;

DATO ATTO che con decreto del Direttore della Direzione Ambiente n. 73 del 24/02/2021, questa Amministrazione ha rilasciato il provvedimento che recepisce la Modifica non sostanziale relativa all'impianto di trattamento del gas di discarica comunicata con la nota del 18/11/2020 sopra richiamata;

DATO ATTO che con nota n. U0073/21-GG-MB del 22/04/2021, assunta al prot. n. 187899 in data 26/04/2021 e con nota n. U0097/21-GG del 3/06/2021, assunta al prot. n. 254407 in data 4/06/2021, come successivamente sostituita dalla nota n. U0114/21-GG del 14/06/2021, assunta al prot. n. 272011 in data 16/06/2021 la ditta ha trasmesso gli esiti monitoraggio del gas di discarica relativo ai lotti 1, 2, 3, 6 e 7, come richiesto dal decreto n. 73/2021;

DATO ATTO che, a seguito della realizzazione del sistema di trattamento dei gas di discarica sui lotti 1, 2, 3, 6 e 7, con nota n. U0041/22-GB del 21/03/2022, assunta al prot. n. 172874 in data 14/04/2022, il Gestore ha trasmesso il certificato di fine lavori e regolare esecuzione e il collaudo del sistema di trattamento del biogas dei lotti in oggetto;

DATO ATTO che con successiva nota n. U0161/22-GB del 17/11/2022, assunta al prot. n. 533603 in data 17/11/2022, il Gestore ha trasmesso istanza per l’avvio della gestione post-operativa ai sensi dell’art. 12 del D.Lgs. n. 36/2003 e ss.mm. e ii. per i lotti nn. 1, 2, 3, 6 e 7 della discarica in oggetto;

DATO ATTO che con nota n. 542441 del 6/10/2023, questa Amministrazione ha comunicato l’avvio del procedimento per la chiusura dei Lotti nn. 1, 2, 3, 6 e 7 e contestualmente convocato il sopralluogo previsto dall’Art. 12, comma 3 del D.Lgs. n. 36/2003 e ss.mm.ii. e la conferenza di servizi per l’approvazione della chiusura dei lotti stessi per il giorno 16/10/2023;

VERIFICATO che nel corso dell’ispezione finale del 16/10/2023, il cui verbale è stato trasmesso con nota 611350 del 13/11/2023, per quanto è stato possibile verificare in sito, i lavori di sistemazione finale dei Lotti nn. 1, 2, 3, 6 e 7 della discarica per rifiuti non pericolosi – sottocategoria per rifiuti inorganici a basso contenuto organico o biodegradabile - ubicata in Località Cà Vecchia in Comune di San Martino Buon Albergo (VR), risultano conformi al progetto approvato ed effettuati in conformità alla normativa tecnica di settore vigente;

RILEVATO che nel corso della seduta del 16/10/2023, tenutasi dopo l’ispezione finale di cui sopra e il cui verbale è stato trasmesso con la medesima nota, la Conferenza di Servizi ha espresso, all’unanimità dei presenti e votanti, parere favorevole al rilascio del provvedimento di autorizzazione per la gestione post operativa dei Lotti nn. 1, 2, 3, 6 e 7 della discarica in oggetto ai sensi dell’Art. 12, comma 3, del D.Lgs. n. 36/2003 e ss.mm.ii., senza ravvisare la necessità di integrare o modificare le prescrizioni dell’AIA vigente;

Garanzie Finanziarie

VISTO che l’Art. 14 “Garanzie finanziarie”, lettera a) del comma 3, del D.Lgs. n. 36/2003, prevede che le garanzie finanziarie per l’attivazione e la gestione operativa della discarica, comprese le procedure di chiusura, vengano trattenute per almeno due anni dalla data di approvazione della chiusura di cui al presente provvedimento;

VISTO che la DGRV n. 2721/2014 in materia di “Garanzie Finanziarie”, punto 2 del Paragrafo A dell’Allegato A prevede che “... una quota non inferiore al 10% del costo totale da garantire, come desunto dal Piano finanziario vigente, sarà trattenuta, come previsto dall’art. 14, comma 3, lettera a), del D.lgs. n. 36/2003, per almeno due anni dalla data della comunicazione di cui all’articolo 12, comma 3, del D.lgs. n. 36/2003 (data di passaggio in gestione post-operativa mediante apposito provvedimento dell’Autorità competente)”;

RITENUTO che pertanto che possano essere svincolate le polizze fideiussorie a garanzia dei costi per l’attivazione e la gestione operativa dei lotti nn. 1, 2, 3, 6 e 7 della discarica, comprese le procedure di chiusura, per una quota pari al 90% dell’importo totale prestato, e che il rimanente 10% possa essere svincolato trascorsi almeno 2 anni dalla data di approvazione della chiusura di cui al presente provvedimento;

VISTO che l’Art. 14 “Garanzie finanziarie”, lettera b) del comma 3, del D.Lgs. n. 36/2003, prevede che le garanzie finanziarie per la gestione post-operativa della discarica, vengano trattenute per almeno trenta anni dalla data di approvazione della chiusura di cui al presente provvedimento;

VISTO che il paragrafo B dell’Allegato A alla D.G.R. n. 2721/2014 prevede, tra l’altro, che “Ad ogni eventuale modifica dell’attività, con conseguente variazione dell’autorizzazione, deve corrispondere un’esplicita integrazione alla polizza già prestata, sotto forma di nuova fideiussione o di appendice ad un contratto esistente”;

RITENUTO che debbano essere mantenute le garanzie finanziarie per la gestione post-operativa dei lotti nn. 1, 2, 3, 6 e 7 della discarica, e di prescrivere inoltre la presentazione di apposite appendici delle garanzie finanziarie in essere con l’estensione delle stesse al presente atto, ovvero la presentazione di nuove garanzie;

Considerazioni finali

CONSIDERATO che ai sensi dell’art.12, comma 3 del D. Lgs. n. 36/2003, la discarica, o una parte di essa, può essere considerata definitivamente chiusa solo dopo che l’Autorità competente ha eseguito un’ispezione finale sul sito, ha valutato tutte le relazioni presentate dal Gestore e comunicato a quest’ultimo l’approvazione della chiusura;

CONSIDERATO che il Gestore risulta, relativamente alla discarica di cui trattasi, certificato ai sensi della norma UNI EN ISO 14001:2015, N.Certificato: 66681-2009-AE-ITA-SINCERT, emesso il 25/11/2009 ed in corso di validità al 20/11/2023 dall'organismo Accreditato DNV Business Assurance Italy S.r.l.;

RITENUTO di approvare, alla luce di tutto quanto sopra esposto, la chiusura dei lotti nn. 1, 2, 3, 6 e 7 della discarica di cui trattasi;

VISTO che il punto 4 del decreto n. 291/2022 sopra richiamato ha prescritto, su esplicita richiesta del Comune di San Martino Buon Albergo, la trasmissione da parte del Gestore di elaborati tecnici finalizzati all’istituzione e l’individuazione di fasce di rispetto finalizzato al successivo recepimento all’interno del regolamento urbanistico comunale di San Martino Buon Albergo e di Verona, finalizzata ad evitare la realizzazione di nuovi edifici o la modifica degli esistenti, ad esclusione degli interventi conservativi e/o di adeguamento alle norme igienico sanitarie e di sicurezza del lavoro;

CONSIDERATO che, come da Verbale della CdS del 13/09/2022 per il rilascio del PAUR, trasmesso con nota n. 445466 in data 28/09/2022, il Piano Regionale Gestione Rifiuti prevede che “... le distanze devono essere valutate nel luogo fisico ove avvengono le operazioni di recupero e smaltimento si ritiene che il vincolo debba essere applicato, relativamente alla discarica, a partire dal limite dei lotti in esercizio operativo. Nel caso in cui la discarica passi in fase di gestione post operativa, anche per singoli lotti, è possibile andare a ridurre l’area di rispetto di cui sopra. Nel caso specifico, risultano conclusi i lavori di sistemazione finale dei lotti 1, 2, 3, 6 e 7, che ad oggi risultano essere in fase di collaudo, e quindi prossimi al passaggio in gestione post-operativa. ...”;

RITENUTO di prescrivere, relativamente all’istituzione delle fasce di rispetto di cui sopra ed in analogia con quanto previsto dal punto 4 del decreto n. 291/2022 sopra richiamato, la trasmissione di elaborati aggiornati che recepiscano la chiusura dei lotti di discarica nn. 1, 2, 3, 6 e 7 di cui al presente provvedimento;

Riferimenti normativi

VISTI il D.Lgs. n. 152/2006 e il D.Lgs. n. 36/2003, e ss.mm. e ii.;

VISTE la L.R. n. 33/1985, la L.R. n. 3/2000 e la L.R. n. 4/2016, e ss.mm. e ii.;

VISTE la DGRV n. 242/2010 e la DGRV n. 2721/2014, e ss.mm. e eii.;

decreta

1. che le premesse formano parte integrante del presente provvedimento;

2. di prendere atto degli esiti dell’ispezione finale presso il sito di discarica ai sensi dell’Art. 12, comma2, del D.Lgs. n. 36/2003 e delle determinazioni della Conferenza di servizi di cui all’art. 14 della L. 241/1990 svoltesi in data 16/10/2023;

3. di approvare, ai sensi dell’Art. 12 del D.Lgs. n. 36/2003, la chiusura dei lotti nn. 1, 2, 3, 6 e 7 della discarica per rifiuti non pericolosi – sottocategoria per rifiuti inorganici a basso contenuto organico o biodegradabile - ubicata in Località Cà Vecchia in Comune di San Martino Buon Albergo (VR), gestita dalla società Progeco Ambiente S.p.A. con sede legale in Via della Ferrovia, 13 – 25085 Gavardo (BS) – C.F. e P.IVA 02693670982, autorizzata da ultimo con Autorizzazione Integrata Ambientale di cui al di cui al decreto del Direttore della Direzione Ambiente e Transizione Ecologica n. 291 del 19/10/2022, Allegato B al Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale di cui al decreto del Direttore dell’Area Tutela e Sicurezza del Territorio n. 47 del 26/10/2022;

4. di dare atto che il presente provvedimento conclude il procedimento per la chiusura della discarica ai sensi dell’Art. 12 del D.lgs. n. 36/2003, a seguito dell’istanza di parte trasmessa con nota n. U0161/22-GB del 17/11/2022, assunta al prot. n. 533603 in data 17/11/2022;

5. di prescrivere, relativamente alle Garanzie Finanziarie, quanto segue:

5.1. è consentito lo svincolo delle polizze fideiussorie relative ai lotti di discarica nn. 1, 2, 3, 6 e 7, a garanzia dei costi per l’attivazione e la gestione operativa della discarica, comprese le procedure di chiusura, per una quota pari al 90% dell’importo totale prestato, e che il rimanente 10% potrà essere svincolato trascorsi almeno 2 anni dalla data di cui al presente provvedimento su esplicita richiesta del Gestore;

5.2. il Gestore deve mantenere le garanzie finanziarie per la gestione post-operativa della discarica, secondo le previsioni di cui all’Allegato A alla DGRV n. 2721/2014;

5.3. entro 45 giorni dal ricevimento del presente provvedimento, salvo motivata proroga concessa dall’Ente garantito, il Gestore deve presentare apposite appendici delle garanzie finanziarie in essere relative ai lotti di discarica nn. 1, 2, 3, 6 e 7, con l’estensione e adeguamento delle stesse al presente atto, ovvero la presentazione di nuove garanzie; la polizza fideiussoria deve essere conforme allo schema allegato alla DGRV n. 2721/2014, ovvero alle modalità indicate dalla Provincia di Verona;

5.4. come previsto dall’Art. 14 “Garanzie finanziarie”, lettera b) del comma 3, del D.Lgs. n. 36/2003, le garanzie finanziarie per la gestione post-operativa della discarica, devono essere trattenute per almeno trenta anni dalla data di approvazione della chiusura di cui al presente provvedimento; nel caso in cui le garanzie finanziarie prestate abbiano una durata inferiore (per un periodo comunque non inferiore a 3 anni), il Gestore è tenuto al rinnovo delle stesse almeno 6 (sei) mesi prima della scadenza prevista dalle medesime polizze;

5.5. in caso di mancato rinnovo e/o di intervenuta revoca della Certificazione ISO 14001, il gestore è tenuto, entro 90 giorni dalla comunicazione di cui al punto 2.3 dell’Allegato Allegato A al Decreto n. 291/2022, salvo motivata proroga concessa dall’Ente garantito, ad adeguare l’importo delle garanzie finanziarie, ricalcolato senza la riduzione prevista dalla DGRV n. 2721/2014;

6. di prescrivere la presentazione ai Comuni di San Martino Buon Albergo e di Verona, entro 60 giorni dalla notifica di questo provvedimento, di adeguati elaborati (tipo shape file o DWG) per l’aggiornamento delle fasce di rispetto di cui al Punto 4 del decreto del Direttore della Direzione Ambiente e Transizione Ecologica n. 291 del 19/10/2022;

7. di dare atto che la gestione post operativa dei lotti di discarica nn. 1, 2, 3, 6 e 7 deve avvenire per almeno 30 anni dalla data di cui al presente provvedimento, fermi restando gli obblighi di cui all’Art. 13, comma 2, del D.Lgs. n. 36/2003; decorso tale termine, la fine del periodo di gestione post - operativa deve essere proposta dal gestore secondo quanto previsto al comma 6-bis dell’Art. 13 del D.Lgs. n. 36/2003 e dal punto 48 dell’Allegato A al decreto del Direttore della Direzione Ambiente e Transizione Ecologica n. 291/2022;

8. di dare atto che rimane valido quanto prescritto nel decreto del Direttore della Direzione Ambiente e Transizione Ecologica n. 291 del 19/10/2022, non in contrasto con il presente provvedimento;

9. di pubblicare il presente provvedimento integralmente sul Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto;

10. di comunicare il presente provvedimento alla Ditta Progeco Ambiente S.p.A., con sede legale in Via della Ferrovia, 13 – 25085 Gavardo (BS), ai Comuni di San Martino Buon Albergo (VR), Verona (VR), San Giovanni Lupatoto (VR) e Zevio (VR), alla Provincia di Verona, all’Azienda ULSS 9 Scaligera, al Consorzio di Bonifica Alta Pianura Veneta, alla Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Verona, Rovigo e Vicenza, al Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Verona e ad A.R.P.A.V.;

11. di informare che, avverso il presente provvedimento, è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) oppure in via alternativa al Presidente della Repubblica, nei termini e nelle modalità previste dal Decreto Legislativo n. 104/2010.

Paolo Giandon

Torna indietro