Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 18 del 06 febbraio 2024


Materia: Ambiente e beni ambientali

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE AMBIENTE E TRANSIZIONE ECOLOGICA n. 247 del 28 novembre 2023

Impegno di spesa. Concessione di contributi previsti dal Bando approvato con DGR n. 328 del 29 marzo 2023, a sostegno dell'istallazione di impianti di videosorveglianza presso i centri di raccolta e in particolari siti dei territori comunali al fine di prevenire il deposito incontrollato di rifiuti. Scorrimento della graduatoria con utilizzo delle risorse stanziate con DGR n. 1258 del 17 ottobre 2023.

Note per la trasparenza

Concessione di contributi previsti dal Bando approvato con DGR n. 328 del 29 marzo 2023, a sostegno dell'istallazione di impianti di videosorveglianza presso i centri di raccolta e in particolari siti dei territori comunali al fine di prevenire il deposito incontrollato di rifiuti. Scorrimento della graduatoria con utilizzo delle risorse stanziate con DGR n. 1258 del 17 ottobre 2023.

Il Direttore

PREMESSO che con DGR n. 328 del 29 marzo 2023 è stato pubblicato il Bando rivolto alle amministrazioni comunali del Veneto che individua le modalità di assegnazione di contributi derivanti dal trasferimento di competenze di cui al D. Lgs. 31 marzo 1998, n. 112, a sostegno dell’istallazione di impianti di videosorveglianza presso i centri di raccolta e in particolari siti dei territori comunali al fine di prevenire il deposito incontrollato di rifiuti. Il suddetto bando ha definito i potenziali beneficiari, le tipologie di intervento finanziabili e le spese ammissibili, le modalità e i termini per la presentazione delle domande, la documentazione da allegare, i criteri per la valutazione delle domande medesime e per la formulazione delle graduatorie, la soglia di spesa minima degli interventi nonché la somma massima concedibile a titolo di contributo;

CONSIDERATO che la medesima DGR n. 328 del 29 marzo 2023 ha incaricato il Direttore della Direzione Ambiente e Transizione Ecologica della valutazione delle istanze pervenute, secondo le modalità previste dal bando, nonché della stesura della relativa graduatoria;

PRESO ATTO che la suddetta Deliberazione ha determinato nella somma di euro 250.000,00, l’importo massimo delle obbligazioni di spesa alla cui assunzione provvederà con propri atti il Direttore della Direzione Ambiente e Transizione Ecologica, entro il corrente esercizio, disponendo la copertura finanziaria a carico dei fondi stanziati sul capitolo 100069 relativo a “Attività connesse alla pianificazione degli interventi in materia ambientale (art. 73 del D.lgs. n. 112/1998)”;

PRESO ATTO che la medesima Deliberazione ha disposto che gli interventi candidati a finanziamento devono essere realizzati o essere ultimati e rendicontati entro la corrente annualità;

PRESO ATTO che, in riferimento al medesimo bando sono pervenute dalle Amministrazioni aderenti, entro i termini previsti, n. 190 istanze di contributo;

DATO ATTO che, come disposto dal medesimo atto, il Direttore della Direzione Ambiente e Transizione Ecologica ha provveduto, secondo le modalità previste dal bando, alla valutazione delle istanze pervenute e, con proprio Decreto n. 126 del 19 giugno 2023, ha approvato la graduatoria delle n. 128 istanze riconosciute ammissibili a finanziamento oltre ad aver riconosciuto non ammissibili a finanziamento alcune richieste per le motivazioni ivi rappresentate;

DATO ATTO che dagli esiti del predetto Decreto, con successivo provvedimento n. 147 del 27/07/2023, in funzione dell’entità delle risorse messe a disposizione dal provvedimento in oggetto, sono stati finanziati i primi 25 interventi della graduatoria utilizzando complessivamente la somma di euro 244.249,88;

PRESO ATTO che con Deliberazione n. 1029 del 22/08/2023, la Giunta regionale ha integrato le risorse inizialmente messe a bando con l’ulteriore somma di euro 465.286,49 incaricando il Direttore della Direzione Ambiente e Transizione Ecologica di provvedere agli atti conseguenti;

DATO ATTO che con successivo provvedimento n. 187 del 27/09/2023, in funzione dell’entità delle risorse messe a disposizione dalla predetta Deliberazione, sono stati finanziati ulteriori 54 interventi della graduatoria utilizzando complessivamente la somma di euro 463.722,92;

CONSIDERATO che con provvedimento n. 1258 del 17/10/2023 la Giunta regionale, in considerazione del cospicuo numero di istanze presentate dai Comuni interessati in relazione al bando in parola e in ragione dell’effettiva valenza strategica assunta dagli interventi proposti, ha inteso garantire ulteriore sostegno all’attuazione degli stessi ed integrare pertanto le risorse finanziarie già stanziate con l’ulteriore somma di euro 118.250,00 incaricando il Direttore della Direzione Ambiente e Transizione Ecologica di provvedere agli atti conseguenti;

VERIFICATO che le suddette ulteriori risorse, sommate all’importo di euro 5.750,12, non utilizzato in occasione del primo riparto disposto con Decreto n. 147/2023 e all’importo di euro 1.563,57, non utilizzato in occasione del successivo riparto disposto con Decreto n. 187 del 27/09/2023 in relazione all’integrazione di risorse prevista dalla DGR n. 1029/2023, si raggiunge una complessiva disponibilità di euro 125.563,69 nel capitolo del Bilancio regionale di previsione corrente n. 100069 relativo a “Attività connesse alla pianificazione degli interventi in materia ambientale (art. 73 del D.lgs. n. 112/1998)” che consente il finanziamento di successivi n. 12 interventi, scorrendo la graduatoria approvata con Decreto n. 126 del 19 giugno 2023, che hanno conseguito una valutazione pari 6,5 punti, giungendo pertanto alla posizione n. 92 della medesima graduatoria;

RITENUTO di dover procedere all’assegnazione di contributi a favore dei Comuni indicati nel prospetto Allegato A al presente provvedimento secondo i criteri delineati dal bando in oggetto, a sostegno degli interventi ivi rappresentati, raggiungendo così la posizione n. 92 della graduatoria in parola;

DATO ATTO che l’obbligazione, di natura non commerciale, è perfezionata con il presente provvedimento ed esigibile entro il corrente esercizio finanziario; che la copertura finanziaria risulta essere completa fino al V° livello del piano dei conti; che il pagamento è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica e che le spese inerenti non sono soggette alle limitazioni di cui alla L.R. n. 1/2011;

RITENUTO di impegnare, a favore delle amministrazioni beneficiarie indicate nell’Allegato A al presente provvedimento, l’importo complessivo di euro 125.556,00, sul capitolo 100069 relativo ad “Attività connesse alla pianificazione degli interventi in materia ambientale (art. 73 del D.lgs. n. 112/1998)”, art. 2 “Contributi agli investimenti a Amministrazioni locali” del Bilancio annuale di previsione dell’esercizio finanziario corrente che presenta sufficiente disponibilità secondo il Piano dei Conti integrato V Livello, art. 02 U.2.03.01.02.003;

VISTO il D.lgs. 31 Marzo 1998, n. 112;

VISTA la L.R. 13 aprile 2001, n. 11;

VISTA la L.R. 29 novembre 2001, n. 39;

VISTA la DGR n. 328 del 29 marzo 2023 ed il Bando ad essa allegato;

VISTO il DDR n. 126 del 19 giugno 2023;

VISTO il DDR n. 147 del 27/07/2023;

VISTA la DGR n. 1029 del 22/08/2023;

VISTA la DGR n. 1258 del 17/10/2023;

VISTO il Decreto Legislativo n. 118 del 23 giugno 2011;

VISTA la L.R. del 23.12.2022 n. 32 “Bilancio di previsione 2023 - 2025”;

VISTA la DGR n. 1665 del 30.12.2022 che approva il Documento tecnico di accompagnamento del Bilancio di previsione 2023-2025 e successive variazioni;

VISTO il Decreto n. 71 del 28.12.2022 del Direttore dell’Area Risorse Finanziarie, Strumentali, ICT ed Enti locali di approvazione del Bilancio finanziario gestionale 2023–2025, su delega conferita con Decreto del Segretario Generale della Programmazione n.15 del 28 dicembre 2022;

decreta

  1. di approvare le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di confermare, secondo le modalità e per le motivazioni rappresentate in premessa nonché per quanto stabilito dalla DGR n. 328 del 29 marzo 2023, successiva DGR n. 1029 del 22/08/2023 e ulteriore DGR n. 1258 del 17/10/2023, l’assegnazione della somma complessiva di euro 125.556,00 a favore dei Comuni a sostegno degli interventi descritti nell’Allegato A al presente provvedimento;
  3. di impegnare, conseguentemente, secondo le specifiche contenute nell’Allegato B contabile, che costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto, gli importi rispettivamente indicati nell’Allegato A del presente provvedimento, per la somma complessiva di euro 125.556,00, sul capitolo 100069 relativo ad “Attività connesse alla pianificazione degli interventi in materia ambientale (art. 73 del D.lgs. n. 112/1998)”, art. 2 “Contributi agli investimenti a Amministrazioni locali” del bilancio annuale di previsione dell’esercizio finanziario corrente che presenta sufficiente disponibilità, secondo il Piano dei Conti integrato V Livello, art. 02 U.2.03.01.02.003;
  4. di attestare che l’imputazione della spesa avviene secondo esigibilità nell’esercizio finanziario corrente, come indicato nel suddetto Allegato B contabile;
  5. di dare atto che l’erogazione del contributo alle Amministrazioni beneficiarie ivi indicate avverrà su presentazione, secondo le indicazioni dei preposti Uffici regionali, dei documenti giustificativi delle spese sostenute per la realizzazione degli interventi descritti e previa consegna di una dettagliata relazione illustrativa delle attività svolte entro il 31 dicembre 2023;
  6. di dare atto che, sulla base di quanto indicato in premessa, l’obbligazione di cui si dispone l’impegno di spesa, di natura non commerciale, è perfezionata ed esigibile nel corrente esercizio finanziario e che la copertura finanziaria risulta essere completa fino al V livello del piano dei conti e che il programma dei pagamenti è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica;
  7. di dare atto che la spesa di cui si dispone l’impegno con il presente atto non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. 1/2011;
  8. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’articolo 26 del D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33;
  9. di informare che avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso giurisdizionale avanti il Tribunale Amministrativo Regionale entro 60 giorni dall’avvenuta conoscenza ovvero, alternativamente, ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni;
  10. di trasmettere il presente provvedimento ai Comuni interessati comunicando l’avvenuta assunzione del presente impegno di spesa ai sensi dell’art. 56, comma 7 del Decreto Legislativo n. 118/2011 e ss.mm.ii.;
  11. di trasmettere il presente atto alla Direzione Bilancio e Ragioneria per l’apposizione del visto di regolarità contabile al fine del perfezionamento dell’efficacia;
  12. di pubblicare integralmente il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione, escluso l’Allegato B contabile.

Paolo Giandon

Allegato B (omissis)

(seguono allegati)

247_Allegato_DDR_247_28-11-2023_521623.pdf

Torna indietro