Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 14 del 30 gennaio 2024


Materia: Ambiente e beni ambientali

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE AMBIENTE E TRANSIZIONE ECOLOGICA n. 277 del 18 dicembre 2023

Impegno di spesa. DGR n. 1543 del 12/12/2023 - Esecuzione di attività di monitoraggio delle acque sotterranee nell'area adiacente al sito "ex Miteni" nel Comune di Trissino.

Note per la trasparenza

Il presente atto prevede la concessione di contributo a sostegno dell'esecuzione di attività di monitoraggio delle acque sotterranee nell'area adiacente al sito "ex Miteni" nel Comune di Trissino.

Il Direttore

PREMESSO che con deliberazione n. 1543 del 12/12/2023, la Giunta Regionale, ha ravvisato l’opportunità di destinare parte delle risorse assegnate dallo Stato, di cui al sopra citato D.lgs. n. 112/1998, per la realizzazione di attività di monitoraggio delle acque sotterranee nell'area adiacente al sito "ex Miteni" nel Comune di Trissino. L’intervento prevede l’installazione di ulteriori 8 piezometri nell'ex stabilimento della Ditta Miteni in Comune di Trissino (VI) per quantificare precisamente le uscite di PFAS e inquinanti in falda all’esterno dell'area dello stabilimento e per definire i dati di base utili per correzioni e miglioramenti dei sistemi di protezione/barrieramento attualmente attivi;

 Il medesimo provvedimento ha pertanto stabilito:

  • di assegnare al Comune di Trissino, per le motivazioni e secondo le modalità descritte nel medesimo provvedimento, la somma di euro 50.000,00 a sostegno delle spese previste in relazione alla realizzazione dell’attività sopra richiamata;
  • di determinare nella somma di euro 50.000,00, l’importo massimo delle obbligazioni di spesa alla cui assunzione provvederà con proprio atto il Direttore della Direzione Ambiente e Transizione ecologica, entro il corrente esercizio, disponendo la copertura finanziaria a valere sul capitolo 100717 “Trasferimenti per finanziamenti di attività di informazione, sperimentazione e monitoraggio nel campo della tutela ambientale (art. 70, D. Lgs. 31/03/1998, n. 112 – L.R. 21/01/2000, n. 3)” per l’esercizio finanziario corrente;
  • di prevedere, su esplicita richiesta del Comune di Trissino (VI), il riconoscimento della somma in parola in forma di anticipazione per far fronte alle spese connesse al concreto e tempestivo avvio dell’attività prevista e stabilendo che a conclusione dell’attività prevista e comunque entro il 31 dicembre 2024, il Comune di Trissino (VI) dovrà presentare una dettagliata relazione descrittiva delle iniziative realizzate e dei documenti giustificativi dell’intera spesa sostenuta per la realizzazione delle attività oggetto del contributo;

RITENUTO necessario garantire l’integrale esecuzione di quanto previsto dalla deliberazione in oggetto provvedendo pertanto all’assunzione dell’impegno della somma di euro € 50.000,00 a favore del Comune di Trissino (VI) a sostegno dell’iniziativa programmata, sul capitolo 100717 “Trasferimenti per finanziamenti di attività di informazione, sperimentazione e monitoraggio nel campo della tutela ambientale (art. 70, D. Lgs. 31/03/1998, n. 112 – L.R. 21/01/2000, n. 3)” del Bilancio 2023-2025 che presenta sufficiente disponibilità – Piano dei conti integrato V Livello U. 1.04.01.02.003, dando atto che le obbligazioni sono riconducibili a debiti non commerciali;

VISTO il decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 “Codice dell'amministrazione digitale”;

VISTO il decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42”;

VISTO il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

VISTA la legge regionale 29 novembre 2001, n. 39 “Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione”;

VISTA la legge regionale 31 dicembre 2012, n. 54 “Legge regionale per l'ordinamento e le attribuzioni delle strutture della Giunta regionale in attuazione della legge regionale statutaria 17 aprile 2012, n. 1 ‘Statuto del Veneto ";

Viste le note del Comune di Trissino, acquisite dall’Area Tutela e Sicurezza del Territorio con prot. 651353

e 651355 del 06.12.2023;

VISTA la L.R. del 23.12.2022 n. 32 “Bilancio di previsione 2023 - 2025”;

VISTA la DGR n. 1665 del 30.12.2022 che approva il Documento tecnico di accompagnamento del Bilancio di previsione 2023-2025 e successive variazioni;

VISTO il Decreto n. 71 del 28.12.2022 del Direttore dell’Area Risorse Finanziarie, Strumentali, ICT ed Enti locali di approvazione del Bilancio finanziario gestionale 2023–2025, su delega conferita con Decreto del Segretario Generale della Programmazione n.15 del 28 dicembre 2022;

decreta

  1. di confermare, secondo le modalità e per le motivazioni rappresentate in premessa che costituisce parte integrante e sostanziale del presente provvedimento nonché per quanto stabilito con DGR n. 1543 del 12/12/2023, l’assegnazione della somma di € 50.000,00 a favore del Comune di Trissino (VI) a sostegno dell’esecuzione di attività di monitoraggio delle acque sotterranee nell'area adiacente al sito "ex Miteni" nel Comune di Trissino, come brevemente descritto in premessa;
  2. di impegnare la somma di euro € 50.000,00, secondo le specifiche contenute nell’Allegato Contabile del quale costituisce parte integrante e sostanziale, a favore del Comune di Trissino a sostegno dell’iniziative richiamata al precedente punto 1., sul capitolo 100717 “Trasferimenti per finanziamenti di attività di informazione, sperimentazione e monitoraggio nel campo della tutela ambientale (art. 70, D.lgs. 31/03/1998, n. 112 – L.R. 21/01/2000, n. 3)” del Bilancio 2023-2025 che presenta sufficiente disponibilità Art. 02 – Piano dei conti integrato V Livello U.1.04.01.02.003, dando atto che le obbligazioni sono riconducibili a debiti non commerciali e disponendo di comunicare al beneficiario l’avvenuta assunzione del presente impegno di spesa ai sensi dell’art. 56, comma 7 del Decreto Legislativo n. 118/2011 e ss.mm.ii.;
  3. di attestare che l’imputazione della spesa avviene secondo esigibilità negli esercizi finanziari indicati nel suddetto Allegato Contabile.
  4.  di prevedere, come da espressa richiesta della medesima Amministrazione comunale e come previsto dal provvedimento in oggetto, il riconoscimento della medesima somma in forma di anticipazione per far fronte alle spese connesse al concreto e regolare avvio dell’iniziativa descritta;
  5. di dare atto che, a conclusione delle attività previste e comunque entro il 31 dicembre 2024, dovrà essere presentata dal Comune di Trissino una dettagliata relazione descrittiva dell’attività svolta e dei documenti giustificativi dell’intera spesa effettivamente sostenuta. In caso di mancata o parziale realizzazione delle attività programmate, la Regione procederà alla revoca o alla riduzione proporzionale del finanziamento concesso e il Comune di Trissino si impegna a restituire integralmente o parzialmente la somma anticipata;
  6. Di dare atto che la spesa di cui si dispone l’impegno con il presente atto non rientra nelle tipologie soggette a limitazioni ai sensi della L.R. 1/2011;
  7. Di dare atto che, sulla base di quanto indicato in premessa, l’obbligazione di cui si dispone l’impegno di spesa è giuridicamente perfezionata ed esigibile e che la copertura finanziaria risulta essere completa fino al V livello del piano dei conti e che il programma dei pagamenti è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica;
  8. Di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’articolo 26 del D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33;
  9. Di dare atto che, avverso il presente provvedimento, è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) oppure in via alternativa al Presidente della Repubblica, nei termini e nelle modalità previste dal D.lgs. 104/10;
  10. Di trasmettere il presente atto alla Direzione Bilancio e Ragioneria per l’apposizione del visto di regolarità contabile al fine del perfezionamento dell’efficacia.
  11. Di trasmettere il presente atto al Comune di Trissino ai sensi di quanto previsto dall’art. 56 comma 7 del D.lgs. n. 118/2011.
  12. Di pubblicare integralmente il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Paolo Giandon

Torna indietro