Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 9 del 19 gennaio 2024


Materia: Sanità e igiene pubblica

Decreto DEL DIRETTORE GENERALE DELL' AREA SANITA' E SOCIALE n. 2 del 09 gennaio 2024

Aggiornamento dei componenti SNAMI in seno al Tavolo di negoziazione regionale per la definizione dell'Accordo Integrativo Regionale della medicina generale (AIR), ex Decreto del Direttore Generale dell'Area Sanità e Sociale n. 82 del 12/06/2023 e alla Commissione paritetica per l'informatizzazione della Medicina Generale e della Pediatria di libera scelta ex DGR n. 201 del 24/02/2023.

Note per la trasparenza

Con il presente atto, si procede ad individuare un nuovo componente in seno al Tavolo di negoziazione regionale della medicina generale (al fine di avviare un confronto nella materie oggetto di trattativa regionale per la definizione dell’AIR), ex DGSS n. 82 del 12/06/2023, e alla Commissione paritetica per l’informatizzazione della Medicina Generale e della Pediatria di libera scelta, ex DGR n. 201 del 24/02/2023, in rappresentanza del Sindacato SNAMI.

Il Direttore generale

VISTO l’Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di Medicina Generale – Triennio 2016-2018, recepito con Intesa Stato-Regioni in 28/04/2022, in particolare:

  • l’articolo 3, comma 4: “Il livello di negoziazione regionale, (AIR) … definisce obiettivi di salute, percorsi, indicatori e strumenti operativi per attuarli, in coerenza con la programmazione e le finalità del Servizio Sanitario Regionale ed in attuazione dei principi e dei criteri concertati a livello nazionale, anche in considerazione di quanto previsto dal successivo articolo 4, nonché le materie esplicitamente rinviate dal presente Accordo.

Le Regioni e le organizzazioni sindacali firmatarie del presente Accordo si impegnano a definire gli Accordi Integrativi Regionali entro il termine di cui al successivo articolo 8, comma 3.”

  • l’articolo 8, commi 2-3: “2. Le Regioni, entro sei mesi dall’entrata in vigore del presente Accordo, definiscono … gli atti di programmazione volti a istituire forme organizzative monoprofessionali (AFT) e le modalità di partecipazione dei medici alle forme organizzative multiprofessionali, osservando i seguenti criteri generali:
    1. istituzione delle AFT in tutto il territorio regionale;
    2. istituzione di forme organizzative multiprofessionali tenendo conto delle caratteristiche territoriali e demografiche,(…);
    3. realizzazione del collegamento funzionale tra AFT e forme organizzative multiprofessionali tramite idonei sistemi informatici e informativi.

3. La attuazione di quanto previsto dal precedente comma deve avvenire a seguito dei nuovi Accordi Integrativi Regionali da perfezionarsi entro dodici mesi decorrenti dalla definizione degli atti di programmazione di cui al comma 2.

  • l’articolo 15, commi 3, 5 e 7:

“3. Le Organizzazioni Sindacali firmatarie …, purché dotate di un terminale associativo riferito al presente ambito contrattuale domiciliato nella Regione di riferimento, sono legittimate alla trattativa e alla stipula degli Accordi Integrativi Regionali.

5. I rappresentanti sindacali devono essere formalmente accreditati quali componenti delle delegazioni trattanti, la composizione delle quali è definita, rispettivamente, dalla Regione e dalle Aziende prima dell'avvio della negoziazione, in accordo con le Organizzazioni Sindacali. L’Accordo Collettivo Nazionale e gli Accordi decentrati sono validamente sottoscritti se stipulati da Organizzazioni Sindacali che rappresentano, complessivamente, almeno il 50% più uno degli iscritti.

7. In tutti i casi in cui occorra applicare il criterio della consistenza associativa si fa riferimento alle deleghe rilevate al 1° gennaio dell’anno precedente. Per le trattative disciplinate dall’articolo 8 del D.Lgs. 30 dicembre 1992, n. 502 e successive modificazioni ed integrazioni la consistenza associativa è determinata sulla base dei dati riferiti all’anno precedente a quello in cui si procede all’avvio delle trattative, indipendentemente dalla durata delle stesse …”;

RILEVATO che con successivo Decreto del Direttore di Area Sanità e Sociale n. 82 del 12/06/2023 si è proceduto ad individuare i componenti del Tavolo di negoziazione regionale per la definizione dell’Accordo Integrativo Regionale – AIR della medicina generale;

CONSIDERATO che con DGR n. 201 del 24/02/2023 è stato recepito l’Accordo Integrativo sulle modalità di adempimento dei flussi informativo/informatici previsti dai relativi AACCNN e relativi provvedimenti nazionali e regionali di riferimento, provvedendo altresì al riconoscimento dell’indennità informatica ai MMG/PLS, a valere dal 01/01/2022 al 31/12/2023;

VISTO che con Decreto del Direttore di Area Sanità e Sociale n. 113 del 29/8/2023 si è provveduto ad individuare i componenti della Commissione paritetica della Medicina Generale e della Pediatria di libera scelta prevista dall’AIR di cui all’Allegato A) della DGR n. 201 del 24/02/2023, con finalità di sviluppo delle tematiche dell’Accordo Integrativo citato, di verifica degli esiti della sperimentazione del Patient Summary e di monitoraggio dell’attuazione e dell’eventuale aggiornamento degli obiettivi dell’Accordo medesimo;

PRESO ATTO che il Presidente nazionale dello SNAMI ha comunicato:

  • che dal 25/11/2023 il dott. Salvatore Cauchi - componente sia del Tavolo di negoziazione regionale per la definizione dell’AIR della medicina generale, ex DGSS n. 82 del 12/06/2023, che della Commissione paritetica della Medicina generale e della Pediatria di libera scelta, ex DGR n. 201 del 24/02/2023 - non è più iscritto al Sindacato in questione e, quindi, la decadenza dello stesso da qualsiasi carica, 
  • la nomina del dott. Stefano Cinquemani quale nuovo Presidente regionale dello SNAMI Veneto (corrispondenza agli atti dei competenti uffici regionali);

PRESO ATTO che il dott. Stefano Cinquemani ha comunicato con nota del 13/12/2023 (corrispondenza agli atti dei competenti uffici regionali) i seguenti nominativi quali componenti in seno ai sopra citati istituti:

  • per il Tavolo di negoziazione regionale per la definizione dell’AIR della medicina generale, ex DGSS n. 82 del 12/06/2023: il dott. Cinquemani Stefano in sostituzione del dott. Cauchi Salvatore e il dott. Tedesco Lorenzo in sostituzione del dott. Lazzarotto Lorenzo;
  • per la Commissione paritetica della Medicina generale e della Pediatria di libera scelta, ex DGR n. 201 del 24/02/2023: il dott. Cinquemani Stefano in sostituzione del dott. Cauchi Salvatore;

RITENUTO, pertanto, di procedere all’aggiornamento della composizione del Tavolo di negoziazione regionale per la definizione dell’AIR della medicina generale (ex DGSS n. 82 del 12/06/2023), e della Commissione paritetica della Medicina generale e della Pediatria di libera scelta (ex DGR n. 201 del 24/02/2023);

CONSIDERATO ALTRESI’ che devono intendersi confermati i restanti componenti del Tavolo e della Commissione sopra citati - sia di parte sindacale che pubblica;

decreta

  1. di ritenere le premesse parte essenziale ed integrante del presente atto;
  1. di individuare il Tavolo di negoziazione regionale per la definizione dell’Accordo Integrativo Regionale - AIR della medicina generale al fine di avviare nell’anno in corso un confronto nella materie oggetto di trattativa regionale per la definizione dell’AIR, nella composizione di seguito indicata:

Componenti di parte pubblica, in rappresentanza dell’Amministrazione regionale e delle AULSS del Veneto:

  1. Direttore Generale Area Sanità e Sociale o suo delegato,
  2. Direttore della Direzione Programmazione Sanitaria o suo delegato,
  3. Direttore dell’U.O. Commissione Salute e relazioni socio-sanitarie o suo delegato,
  4. Direttore Generale AULSS n. 8,
  5. Direttore Generale AULSS n. 3,
  6. Direttore Sanitario AULSS n. 9,
  7. Direttore Distretto Socio Sanitario n. 3 AULSS n. 6,
  8. Direttore Distretto Socio Sanitario Asolo n. 4 AULSS n. 2;

Componenti di parte medica, in rappresentanza della Organizzazioni Sindacali, firmatarie dell’ACN:

  1. Dott. SCASSOLA Maurizio, FIMMG,
  2. Dott. GUASTELLA Giovanni, FIMMG,
  3. Dott. SOVRAN Claudio FIMMG,
  4. Dott. STEFANI Giampiero, FIMMG,
  5. Dott. PETERLE Enrico, FIMMG,
  6. Dott. CINQUEMANI Stefano, SNAMI,
  7. Dott. TEDESCO Lorenzo, SNAMI
  8. Dott.ssa LORA Liliana, SMI;
  1. di individuare la Commissione paritetica prevista dall’Accordo Integrativo Regionale di cui all’Allegato A) della DGR n. 201 del 24/02/2023, con finalità di sviluppo delle tematiche dell’Accordo Integrativo citato, di verifica degli esiti della sperimentazione del Patient Summary e di monitoraggio dell’attuazione e dell’eventuale aggiornamento degli obiettivi dell’Accordo medesimo - nella seguente composizione:

Componenti in rappresentanza della Regione del Veneto

  1. Dott. DA DALT Roberto, Dirigente U.O. Sistemi Informativi, AULSS n. 2
  2. Dott. VIANELLO Stefano, Direttore Distretto n.3, AULSS n. 3,
  3. Dott. GRIDELLI Giampietro, Azienda Zero,
  4. Dott.ssa POMA Chiara, Azienda Zero,
  5. Dott. ZANARDINI Mauro, Arsenal

Componenti in rappresentanza delle organizzazioni sindacali

  1. Dott. XAUSA Luigi, FIMMG,
  2. Dott. CINQUEMANI Stefano, SNAMI,
  3. Dott. RONCHETTI Davide SMI,
  4. Dott.ssa BERGAMASCO Margherita, Federazione CISL Medici,
  5. Dott. BATTAGLINI Giovanni Franco, FIMP;
  1. di rinviare per ogni altro aspetto non contemplato nel presente provvedimento ai Decreti del Direttore di Area Sanità e Sociale n. 82 del 12/06/2023 e n. 113 del 29/8/2023;
  1. di dare atto che il presente atto non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
  1. di incaricare l’U.O. Cure Primarie afferente alla Direzione Programmazione Sanitaria all’esecuzione del presente provvedimento;
  1. di pubblicare il presente atto integralmente nel Bollettino ufficiale della Regione del Veneto.

Massimo Annicchiarico

Torna indietro