Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 8 del 17 gennaio 2024


Materia: Sanità e igiene pubblica

Decreto DEL DIRETTORE DELLA UNITA' ORGANIZZATIVA COMMISSIONE SALUTE E RELAZIONI SOCIO - SANITARIE n. 23 del 14 novembre 2023

Programma di Ricerca Finalizzata ai sensi degli articoli 12 e 12 bis del D.Lgs. 30 dicembre 1992, n. 502 e successive modifiche e integrazioni - Bando 2021 - Progetto di ricerca RF-2021-12373319 "Identification of diagnostic and prognostic markers of silent disease progression independent of relapse (PIRA) in Multiple Sclerosis" - CUP E33C22001070001, CUP F93C23000000005 e CUP E83C22006500008. Accertamento entrata, impegno di spesa e liquidazione della 1^ rata finanziamento.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento si procede ad accertare sul capitolo entrata n. 101820 "Assegnazione statale per la realizzazione del progetto RF-2021-12373319 Identification of diagnostic and prognostic markers of silent disease progression independent of relapse (PIRA) in Multiple Sclerosis" del Bilancio regionale 2023-2025, in competenza 2023, il finanziamento complessivo pari a Euro 435.000,00 assegnato dal Ministero della Salute al Progetto di ricerca RF-2021-12373319. Contestualmente si procede all'assunzione dell'impegno di spesa del medesimo importo, sul capitolo uscita n. 104897 "Realizzazione del progetto RF-2021-12373319 Identification of diagnostic and prognostic markers of silent disease progression independent of relapse (PIRA) in Multiple Sclerosis Trasferimenti correnti" e a liquidare a favore di Azienda Zero la 1^ rata del finanziamento da destinare all'Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona (Capofila e UO1), all'Azienda Ospedaliera di Perugia Ospedale Santa Maria della Misericordia (UO2) e all'IRCCS S.Raffaele Roma s.r.l (UO3).

Il Direttore

RICHIAMATI gli artt. 12 e 12 bis del D.Lgs. 30.12.1992, n. 502 e s.m.i. che prevedono il finanziamento a carico del Ministero della Salute di progetti di ricerca presentati da Destinatari Istituzionali individuati dalla normativa stessa;

RICHIAMATO il “Bando Ricerca Finalizzata anno 2021 (esercizi finanziari 2020-2021)”, pubblicato dal Ministero della Salute in data 27.12.2021;

RICHIAMATA la DGR n. 9 del 10.01.2023 con la quale la Giunta regionale ha preso atto dell’ammissione a finanziamento da parte del Ministero della Salute, tra gli altri, del progetto RF-2021-12373319 “Identification of diagnostic and prognostic markers of silent disease progression independent of relapse (PIRA) in Multiple Sclerosis” con Capofila l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona, a cui è stato assegnato il finanziamento complessivo di Euro 435.000,00;

RICHIAMATA la convenzione stipulata in data 13.01.2023 tra il Ministero della Salute, la Regione del Veneto in qualità di Destinatario Istituzionale (DI) e, per presa visione, il Dott. Massimiliano Calabrese Principal Investigator (PI) della ricerca, che regola l’affidamento da parte del Ministero della Salute al DI del Progetto RF-2021-12373319 “Identification of diagnostic and prognostic markers of silent disease progression independent of relapse (PIRA) in Multiple Sclerosis” – a cui sono associati i seguenti CUP: CUP E33C22001070001, CUP F93C23000000005 e CUP E83C22006500008;

CONSIDERATO che la predetta convenzione è stata approvata dall’Ufficio Centrale di Bilancio presso il Ministero della Salute e registrata al n. 648 in data 08.03.2023 e, conseguentemente, risulta vincolante per il Ministero;

VISTO il D.Lgs. 23.06.2011, n. 118 ed in particolare il titolo II “Principi contabili generali e applicati per il settore sanitario”, articolo 20, comma 2, che dispone che “Per garantire effettività al finanziamento dei livelli di assistenza sanitaria, le regioni a) accertano e impegnano nel corso dell’esercizio l’intero importo corrispondente al finanziamento sanitario corrente, ivi compresa la quota premiale condizionata alla verifica degli adempimenti regionali, le quote del finanziamento sanitario vincolate o finalizzate. Ove si verifichi la perdita definitiva di quote di finanziamento condizionate alla verifica di adempimenti regionali, ai sensi della legislazione vigente, detto evento è registrato come cancellazione dei residui attivi nell'esercizio nel quale la perdita si determina definitivamente;”;

VISTA la L.R. del 25.10.2016, n. 19 di “Istituzione dell’ente di governance della sanità regionale veneta denominato “Azienda per il governo della sanità della Regione del Veneto – Azienda Zero. Disposizioni per la individuazione dei nuovi ambiti territoriali delle Aziende ULSS” con la quale viene istituita Azienda Zero ed affidata alla stessa la responsabilità della GSA e della gestione dei flussi di cassa relativi al finanziamento del fabbisogno sanitario regionale, confluiti nell’apposito conto di Tesoreria Unica intestato alla Sanità;

RICHIAMATA la DGR n. 678 del 05.06.2023 con la quale la Giunta regionale ha approvato lo schema di convenzione che disciplina i reciproci rapporti di collaborazione, giuridici e finanziari per la realizzazione del progetto tra la Regione del Veneto, l’Azienda Capofila e le Unità Operative (UO) coinvolte;

VISTA la convenzione sottoscritta in ultima data il 20.09.2023 – Rep. 42257 - tra la Regione del Veneto, l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona (Capofila e UO1), l’Azienda Ospedaliera di Perugia Ospedale Santa Maria Della Misericordia (UO2), l’IRCCS S.Raffaele Roma s.r.l. (UO3) e, per presa visione, il Principal Investigator Dott. Massimiliano Calabrese che regola lo svolgimento del Progetto e, in particolare, l’articolo 3 che definisce i tempi e le modalità con cui la Regione si impegna a corrispondere, in coerenza con la convenzione ministeriale, il finanziamento assegnato dal Ministero:

  1. la prima rata, pari a Euro 217.500,00, a seguito della comunicazione della Regione al Ministero della data di inizio delle attività progettuali e degli adempimenti correlati e, comunque, ad avvenuta sottoscrizione della convenzione;
  2. la seconda rata, pari a Euro 130.500,00, alla scadenza del diciottesimo (18°) mese di attività, a seguito di valutazione positiva da parte del Ministero della relazione intermedia;
  3. il saldo, fino a un massimo di Euro 87.000,00, dopo la conclusione del Progetto, a seguito di valutazione positiva da parte del Ministero della relazione finale e della rendicontazione delle spese;

DATO ATTO che il finanziamento viene erogato agli Enti beneficiari, una volta introitato dal Ministero della Salute, secondo le quote spettanti definite dal Piano esecutivo approvato:

Rate

finanziamento

Capofila-Unità Operativa 1
Azienda Ospedaliera Universitaria
Integrata Verona
CF: 03901420236
CUP: E33C22001070001

Unità Operativa 2
Azienda Ospedaliera di Perugia Ospedale
Santa Maria della Misericordia
CF: 02101050546
CUP: F93C23000000005

Unità Operativa 3
IRCCS S.Raffaele Roma s.r.l.
CF: 10636891003
CUP: E83C22006500008

Rate

Euro

Euro

Euro

Euro

Rata 1

217.500,00

140.500,00

41.500,00

35.500,00

Rata 2

130.500,00

84.300,00

24.900,00

21.300,00

Saldo

87.000,00

56.200,00

16.600,00

14.200,00

TOT

435.000,00

281.000,00

83.000,00

71.000,00

 

ATTESO che con DGR n. 433 del 18.04.2023 – provvedimento di variazione n. BIL014)//VINCOLATE – sono state approvate le occorrenti variazioni al Bilancio di previsione 2023-2025 e al documento tecnico di accompagnamento al Bilancio di previsione 2023-2025 ai sensi dell’art. 51, comma 2, D.Lgs. 118/2011 in relazione alla predetta assegnazione statale;

VISTO il Decreto del Direttore della Direzione Bilancio e Ragioneria n. 48 del 26.04.2023 che ha istituito il capitolo entrata n. 101820 “Assegnazione statale per la realizzazione del progetto RF-2021-12373319 Identification of diagnostic and prognostic markers of silent disease progression independent of relapse (PIRA) in Multiple Sclerosis”;

VISTO il Decreto del Direttore della Direzione Bilancio e Ragioneria n. 75 del 07.06.2023 che ha istituito il capitolo uscita n. 104897 “Realizzazione del progetto RF-2021-12373319 Identification of diagnostic and prognostic markers of silent disease progression independent of relapse (PIRA) in Multiple Sclerosis – Trasferimenti correnti”;

CONSIDERATO che, alla luce di quanto sopra esposto ed ai sensi dell’articolo 20, comma 2, lettera a) del D.Lgs n. 118/20211, risulta necessario provvedere all’assunzione delle seguenti disposizioni contabili a valere sul Bilancio regionale di previsione 2023-2025, esercizio 2023:

  • accertamento, per competenza, secondo le modalità previste dal principio applicato della contabilità finanziaria di cui al D.Lgs. 118/2011, allegato 4/2, dell’importo di Euro 435.000,00 sul capitolo entrata n. 101820 secondo le specifiche e l’esigibilità contenute nell’Allegato A contabile, che costituisce parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  • impegno dell’importo di Euro 435.000,00 a favore di Azienda Zero, ai sensi dell’art. 2 comma 1 lettera b) della L.R. 19/2016, a valere sul capitolo uscita n. 104897 che presenta sufficiente disponibilità, secondo le specifiche e l’esigibilità contenute nell’Allegato A contabile, che costituisce parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, da destinare all’Azienda Capofila e alle Unità Operative indicate nella tabella soprariportata secondo gli importi a ciascuno riferiti;

DATO ATTO, altresì, che il soggetto debitore sulla base della vigente normativa è il Ministero della Salute (anagrafica n. 00141374) e che il suddetto credito non è garantito la polizza fideiussoria o fideiussione bancaria;

TENUTO CONTO che le attività di ricerca decorrono dal 30.04.2023 come comunicato al Ministero della Salute con nota del Direttore dell’Unità Organizzativa Commissione salute e relazioni socio-sanitarie prot. 0185215 del 04.04.2023 unitamente agli altri adempimenti correlati;

VISTA la comunicazione del Ministero della Salute ID 2023017671 del 22.06.2023, agli atti dell’Ufficio, ad oggetto “Bando 2020-2021 – Anticipi” con la quale viene comunicato che “per temporanei impedimenti contabili lo stanziamento di cassa dei fondi afferenti alle somme di anticipo dei finanziamenti sarà definito entro il corrente anno. Al fine di poter dare seguito alle avvenute dichiarazioni di inizio delle attività progettuali, si invita Codesto Destinatario Istituzionale a voler anticipare le previste somme della prima rata di finanziamento delle ricerche”;

RITENUTO, per quanto sopra, di liquidare ad Azienda Zero, ad esecutività del presente provvedimento, e a valere sul conto di contabilità speciale di Tesoreria Unica – Sanità TU n. 306697 - 224 - Venezia (Regione Veneto Sanità) di cui all’art. 21 del D.Lgs. n. 118/2011, l’importo della prima rata del finanziamento assegnato al Progetto, pari a Euro 217.500,00 incaricando la stessa Azienda ad erogarlo, a seguito di incasso, a favore dell’Azienda Capofila e delle Unità Operative di progetto secondo la tabella soprariportata;

DATO ATTO che l’obbligazione di cui si dispone l’impegno è giuridicamente perfezionata e per l’importo pari alla prima rata esigibile;

DATO ATTO che la spesa di cui si dispone l’impegno con il presente atto riveste natura di “debito non commerciale”;

DATO ATTO che l’obbligazione di cui si dispone l’impegno è giuridicamente perfezionata e per l’importo pari alla prima rata del finanziamento esigibile;

DATO ATTO che il pagamento della somma è compatibile con lo stanziamento di bilancio e con le regole di finanza pubblica;

RITENUTO di demandare a successivi provvedimenti del Direttore dell’Unità Organizzativa Commissione salute e relazioni socio-sanitarie la liquidazione delle rimanenti rate secondo le modalità stabilite dalla specifica convenzione;

RICHIAMATO il Decreto del Direttore Generale dell’Area Sanità e Sociale n. 23 del 22 marzo 2023 che, in attuazione dell’art. 5 del Regolamento regionale n. 1 del 31.05.2016, individua gli atti e i provvedimenti amministrativi la cui adozione spetta, ai sensi dell’art. 18 della L.R. 31.12.2012 n. 54 – così come modificata dalla L.R. 17.05.2016 n.14 -, al Direttore dell’Unità Organizzativa Commissione salute e relazioni socio-sanitarie, nel cui ambito di competenza rientra la tematica oggetto del presente Decreto;

VISTA la nota del Direttore Generale dell’Area Sanità e Sociale prot. n. 0164792 del 24.03.2023 di delega al Direttore dell’Unità Organizzativa Commissione salute e relazioni socio-sanitarie dell’Area Sanità e Sociale all’esercizio dei poteri di spesa e di acquisizione entrate sui capitoli di Bilancio assegnati al Budget dell’Area Sanità e Sociale, limitatamente alle tematiche e agli ambiti di competenza indicati nel Decreto del Direttore Generale dell’Area Sanità e Sociale n. n. 23 del 22 marzo 2023 soprarichiamato;

VISTO il D.Lgs. 30.12.1992, n. 502 e s.m.i., art. 12 e 12 bis;

VISTO il D.Lgs. 23.06.2011, n. 118 e s.m.i. e, in particolare, l’art. 20;

VISTO il D.Lgs. 14.03.2013 , n. 33;

VISTA la L.R. 29.11.2001, n. 39 e s.m.i.;

VISTA la L.R. 31.12.2012, n. 54 e s.m.i.;

VISTA la L.R. 25.10.2016, n. 19 e s.m.i;

VISTA la L.R. 28.12.2018, n. 48;

VISTA la L.R. n. 32 del 23.12.2022 “Bilancio di previsione 2023-2025”;

VISTA la DGR n. 1665 del 30.12.2022 "Approvazione del documento tecnico di accompagnamento al bilancio di previsione 2023-2025";

VISTA la DGR n. 9 del 10.01.2023;

VISTA la DGR n. 60 del 26.01.2023 “Direttive per la gestione del Bilancio di previsione 2023-2025”,

VISTA la DGR n. 678 del 5.06.2023;

VISTA la DGR n. 433 del 18.04.2023 – provvedimento di variazione n. BIL014)//VINCOLATE;

VISTO il Decreto del Direttore dell’Area Risorse Finanziarie, Strumentali, ICT ed Enti Locali n. 71 del 30.12.2022 “Bilancio finanziario gestionale 2023-2025”;

VISTO i Decreti del Direttore della Direzione Bilancio e Ragioneria n. 48 del 26.04.2023 e n. 75 del 07.06.2023;

VISTA la comunicazione del Ministero della Salute ID 2023017671 del 22.06.2023,

decreta

  1. di approvare le premesse e l’Allegato A contabile quali parti integranti e sostanziali del presente provvedimento;
  2. di dare atto che con DGR n. 9 del 10.01.2023 la Regione ha preso atto dell’ammissione a finanziamento da parte del Ministero della Salute del Progetto di ricerca RF-2021-12373319 “Identification of diagnostic and prognostic markers of silent disease progression independent of relapse (PIRA) in Multiple Sclerosis” - CUP E33C22001070001, CUP F93C23000000005 e CUP E83C22006500008 – per il finanziamento complessivo di Euro 435.000,00 che viene erogato con le modalità definite dalla convenzione sottoscritta tra la Regione del Veneto, l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona (Capofila e UO1), l’Azienda Ospedaliera di Perugia Ospedale Santa Maria della Misericordia (UO2), l’IRCCS S.Raffaele Roma s.r.l (UO3) e, per presa visione, il Principal Investigator, in ultima data il 20.09.2023 – Rep. 42257, secondo le quote previste dal Piano esecutivo del progetto approvato dal Ministero della Salute di seguito indicate:

Rate

finanziamento

Capofila-Unità Operativa 1
Azienda Ospedaliera Universitaria
Integrata Verona
CF: 03901420236
CUP: E33C22001070001

Unità Operativa 2
Azienda Ospedaliera di Perugia Ospedale
Santa Maria della Misericordia
CF: 02101050546
CUP: F93C23000000005

Unità Operativa 3
IRCCS S.Raffaele Roma s.r.l.
CF: 10636891003
CUP: E83C22006500008

Rate

Euro

Euro

Euro

Euro

Rata 1

217.500,00

140.500,00

41.500,00

35.500,00

Rata 2

130.500,00

84.300,00

24.900,00

21.300,00

Saldo

87.000,00

56.200,00

16.600,00

14.200,00

TOT

435.000,00

281.000,00

83.000,00

71.000,00

 

  1. di accertare nel Bilancio di Previsione 2023-2025, esercizio 2023, secondo le modalità previste dal principio applicato della contabilità finanziaria di cui al D.Lgs. 118/2011, allegato 4/2, l’importo di Euro 435.000,00 sul capitolo entrata n. 101820, che presenta sufficiente disponibilità, secondo le specifiche e l’esigibilità contenute nell’Allegato A contabile, che costituisce parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di dare atto che il soggetto debitore è il Ministero della Salute (anagrafica n. 00141374) e che il credito di cui al punto 3, non è garantito la polizza fideiussoria o fideiussione bancaria;
  3. di impegnare l’importo di Euro 435.000,00 sul capitolo uscita n. 104897 che presenta sufficiente disponibilità, a favore di Azienda Zero, secondo le specifiche e l’esigibilità contenute nell’Allegato A contabile, che costituisce parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, da destinare all’Azienda Capofila e alle Unità Operative indicate nella tabella al punto 2. secondo gli importi a ciascuno riferiti;
  4. di dare atto che il Ministero della Salute con nota ID 2023017671 del 22.06.2023, agli atti dell’Ufficio, ad oggetto “Bando 2020-2021 – Anticipi” ha comunicato che “per temporanei impedimenti contabili lo stanziamento di cassa dei fondi afferenti alle somme di anticipo dei finanziamenti sarà definito entro il corrente anno. Al fine di poter dare seguito alle avvenute dichiarazioni di inizio delle attività progettuali, si invita Codesto Destinatario Istituzionale a voler anticipare le previste somme della prima rata di finanziamento delle ricerche”;
  5. di liquidare l’importo di Euro 217.500,00, corrispondente alla prima rata del finanziamento assegnato al progetto, a favore di Azienda Zero (anagrafica n. 165738) a valere sul conto di contabilità speciale di Tesoreria Unica – Sanità TU n. 306697 - 224 - Venezia (Regione Veneto Sanità) di cui all’art. 21 del D.Lgs. n. 118/2011, incaricando la stessa Azienda ad erogarlo, a seguito di incasso, a favore dell’Azienda Capofila e delle Unità Operative di progetto secondo la tabella di cui al punto 2.;
  6. di rinviare a successivi provvedimenti del Direttore dell’Unità Organizzativa Commissione salute e relazioni socio-sanitarie la liquidazione ad Azienda Zero delle rimanenti rate del finanziamento ministeriale da corrispondere ai beneficiari interessati secondo quanto previsto dalla specifica convenzione;
  7. di dare atto che l’obbligazione di cui si dispone l’impegno è giuridicamente perfezionata e per l’importo pari alla prima rata del finanziamento esigibile;
  8. di dare atto che la spesa di cui si dispone l’impegno con il presente atto riveste natura di “debito non commerciale”;
  9. di attestare che il pagamento della somma è compatibile con lo stanziamento di bilancio e con le regole di finanza pubblica;
  10. di trasmettere il presente atto alla Direzione Bilancio e Ragioneria per quanto di competenza;
  11. di trasmettere il presente decreto, a seguito dell’avvenuta esecutività, ad Azienda Zero e ai beneficiari indicati al punto 2., ai sensi dell’art. 56, comma 7 del D.Lgs. 118/2011;
  12. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi degli articoli 23, 26 e 27 del D.Lgs. 14.03.2013, n. 33;
  13. di pubblicare il presente decreto integralmente nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto.

Antonio Maritati

(seguono allegati)

ALL_A_CONTABILE__DDR_23_520429.pdf

Torna indietro