Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 12 del 23 gennaio 2024


Materia: Formazione professionale e lavoro

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE FORMAZIONE E ISTRUZIONE n. 1613 del 30 novembre 2023

Assunzione dell'impegno di spesa con utilizzo del Fondo Pluriennale Vincolato e successiva liquidazione ai sensi art. 44 L.R. 39/2001 e artt. 56, 57 D.Lgs. 118/2011 e ss.mm.ii., e accertamento in entrata ai sensi art. 53 D.Lgs. 118/2011 e s.m.i., in relazione al finanziamento di azioni per la formazione rivolta a giovani assunti con contratto di apprendistato professionalizzante. Mis. 4B1DF. Finanziamento a valere sul P.R. FSE+ 2021-2027 e su risorse statali assegnate ai sensi L. 17/05/1999, n. 144, art. 68, comma 4, lett. a) con modifica delle modalità di liquidazione come da indicazioni della DGR 1468 del 27/11/2023.

Note per la trasparenza

Il provvedimento dispone impegni di spesa ed i correlati accertamenti in entrata ai sensi degli artt. 53 e 56 del D.Lgs. 118/2011 e s.m.i., in relazione a progetti, pervenuti in adesione all’Avviso pubblico di cui alla DGR 1316 del 25/10/2022, pertinenti percorsi formativi rivolti a giovani con contratto di apprendistato professionalizzante. Viene anche prevista la fase di liquidazione della spesa ex art. 44 L.R. 39/2001 e art. 57 D.Lgs. 118/2011 e ss.mm.ii.. Gli impegni vengono disposti nel rispetto delle previsioni di cui alla DGR 1468 del 27/11/2023 che ha provveduto alla variazione del cronoprogramma di spesa in precedenza adottato, modificando altresì le modalità di liquidazione in precedenza definite. Si ricorre all’utilizzo dell’istituto contabile del Fondo Pluriennale Vincolato per una quota parte di impegni di spesa a finanziamento statale imputati ad esercizi futuri.

Il Direttore

(omissis)

decreta

  1. di stabilire che le premesse al presente decreto siano parte integrante e sostanziale del provvedimento;
  2. di approvare, per i motivi indicati in premessa, i seguenti allegati quali parte integrante e sostanziale del presente provvedimento:
  • Allegato A “Apprendistato professionalizzante – DGR 1468 del 27/11/2023 – importi finanziati” (Omissis);
  • Allegato B “Importi massimi liquidabili per esercizio” (Omissis);
  • Allegato C “Contabile” (Omissis);
  1. di procedere, secondo le nuove indicazioni di cui alla DGR 1468/2023, ad impegni di spesa, ai sensi art. 56 del D.Lgs. 118/20011 e s.m.i., per complessivi euro 5.254.913,44, in conformità alle previsioni di cui alla DGR 1468/2023, a carico del bilancio regionale 2023-2025, approvato con L.R. 23/12/2022, n. 32 e s.m.i., come da Allegato A “Apprendistato professionalizzante – DGR 1468 del 27/11/203 – importi finanziati” (Omissis), secondo le specifiche e l’esigibilità indicate nell’Allegato C “Contabile” (Omissis);
  2. di applicare le modalità di liquidazione ridefinite dalla DGR 1468 del 27/11/2023, come esposte in premessa;
  3. di procedere, sulla base dell’autorizzazione del Direttore della Direzione Lavoro citata in premessa, ad un accertamento in entrata, ai sensi art. 53 D.Lgs. 118/2011 e s.m.i., allegato 4/2, principio 3.6, per euro 2.561.960,00, con imputazione contabile nel corrente anno, a valere sulle risorse statali iscritte nell’esercizio 2023 del bilancio regionale 2023-2025, approvato con L.R. 23/12/2022 e s.m.i., assegnate alla Regione del Veneto sulla base del Decreto Direttoriale n. D.D. n. 43 del 07/04/2023, come modificato con successivo Decreto n. 84 del 30/05/2023, secondo le specifiche e l’esigibilità di cui all’Allegato C “Contabile” (Omissis);
  4. di disporre, sulla base dell’autorizzazione rilasciata dal Direttore dell’Autorità di Gestione FSE, di cui alla premessa, l’accertamento in entrata di euro 2.208.221,82, a carico del soggetto debitore Ministero dell’Economia e delle Finanze, anagrafica 00144009, in relazione al credito non commerciale determinato dalla programmazione della correlata spesa a carico della priorità 1 del P.R. Veneto FSE+ 2021-2027 di cui al presente decreto, ai sensi dell’art. 53 e allegato 4/2, punto 3.12, D.Lgs. 118/2011 e s.m.i., secondo le specifiche e l’esigibilità di all’Allegato C “Allegato Contabile” (Omissis), nei termini sotto esposti:
  • euro 1.077.181,38, corrispondenti alla quota FSE del 40%, sul capitolo 101722 “Assegnazione comunitaria PR-FSE plus 2021-2027” parte corrente (Dec. C(2022)5655)”;
  • euro 1.131.040,44, corrispondenti alla quota FDR del 42%, sul capitolo 101723 “Assegnazione statale PR-FSE plus 2021-2027” parte corrente (Dec. C(2022)5655)”;
  1. di procedere tempestivamente, successivamente all’apposizione del visto di regolarità contabile e comunque entro il corrente esercizio, alla comunicazione degli impegni giuridicamente vincolanti verso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, da cui deriva l’esigibilità nel corrente esercizio della somma di euro 2.561.960,00, impegnata con il presente atto, ai sensi dell’art. 2, del D.D. MLPS n. 43 del 07/04/2023 e s.m.i., inoltrando copia alla Direzione Bilancio e Ragioneria;
  2. di dare atto che, per il presente provvedimento si necessita della costituzione del fondo pluriennale vincolato a copertura delle obbligazioni assunte, per la quota di euro 2.561.960,00;
  3. di demandare, in sede del riaccertamento ordinario dei residui ex art. 3, comma 4 del D.Lgs. 118/2011 e s.m.i., il differimento parziale all’esercizio 2024 degli impegni di spesa assunti con il DDR 1361 del 02/12/2022 imputati al corrente anno, nei termini indicati nella tabella 1 di cui alla premessa;
  4. di dare atto che gli interventi sono stati avviati entro il 1° aprile 2023 e dovranno concludersi entro il 31/12/2024, come da decreto n. 1361 del 02/12/2022 e successivo DDR 226 del 17/02/2023 di modifica dei termini di inizio delle attività progettuali;
  5. di dare atto che le obbligazioni passive di cui al presente decreto hanno natura non commerciale, sono giuridicamente perfezionate e scadono secondo il cronoprogramma di cui all’Allegato C “Contabile” (Omissis);
  6. di dare atto che, ai sensi art. 56, comma 6, D.Lgs. 118/2011 e s.m.i., per il presente decreto, il programma dei pagamenti è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica;
  7. di attestare la regolarità amministrativa del presente provvedimento;
  8. di trasmettere il presente atto alla Direzione Bilancio e Ragioneria per l’apposizione del visto di regolarità contabile al fine del perfezionamento dell’efficacia;
  9. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi degli articoli 26 e 27 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n.33;
  10. di pubblicare il presente atto per estratto nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto e nel sito web istituzionale della Regione del Veneto.

Massimo Marzano Bernardi

Allegati (omissis)

Torna indietro