Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 174 del 20/11/2020
Scarica la versione firmata del BUR n. 174 del 20/11/2020
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 174 del 20 novembre 2020


Materia: Appalti

Decreto DEL DIRETTORE DELLA STRUTTURA DI PROGETTO VALORIZZAZIONE E DISMISSIONE DEL PATRIMONIO n. 203 del 12 novembre 2020

Piano di Valorizzazione e/o alienazione degli immobili regionali. Alienazione dell'immobile regionale contraddistinto come Lotto n. 5 sito in comune di Venezia - Sant'Elena Calle Buccari 5, C.F. fg. 21 part. 360, sub. 18, ai sensi della L.R. 45/2017, art. 51. Aggiudicazione definitiva. L.R. 18.03.2011 n.7, art. 16.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento, all'esito dell'asta pubblica, si dispone l'aggiudicazione definitiva dell'immobile regionale contraddistinto come Lotto n. 5 sito in comune di Venezia - Sant'Elena Calle Buccari 5, fg. 21 part. 360, sub. 18.

Il Direttore

 PREMESSO che:

  • la Regione del Veneto sta dando attuazione al Piano di valorizzazione e/o alienazione degli immobili di proprietà della regione e degli enti aziende e/o organismi, comunque denominati, strumentali o dipendenti, i quali siano non essenziali per l’esercizio delle funzioni istituzionali ovvero siano sottoutilizzati;
  • l’immobile regionale sito in Venezia Sant’Elena, Calle Buccari 5, locato, contraddistinto come Lotto 5, catastalmente censito al fg. 21 particella n. 360 sub. 18, con soffitta di pertinenza catastalmente censita al sub. 26, è stato inserito nel piano di Valorizzazione e/o Alienazione dapprima con DGR/CR 108/2011 e successivamente confermato con le DDGGRR 711/2017, 1848/2018, 1340/2019;
  • per l’unità immobiliare in parola in data 13.12.2019 prot. 539631 è pervenuta agli uffici una proposta irrevocabile di acquisto in busta chiusa, dell’importo di euro 251.600,00, presentata dal sig. Bollani Renzo residente in OMISSIS, munita di deposito cauzionale già regolarizzato con proprio DDR n. 144 del 23.12.2019;
  • con DGR n. 230 del 2.03.2020 la Giunta regionale ha preso atto della congruità della proposta irrevocabile e con proprio DDR n. 68 del 18.03.2020 è stata avviata la procedura di evidenza pubblica con termine per la presentazione delle offerte fissato per il giorno 19.05.2020;
  • in tale ultima data, con prot. 197278 è pervenuta un’offerta dell’importo di euro 260.100,00 da parte del sig. Veglianiti Jacopo OMISSIS, C.F. OMISSIS, corredata di deposito cauzionale;
  • ai sensi di quanto previsto dal bando di asta, con nota datata 29.05.2020 prot. 0213252 gli uffici hanno comunicato al sig. Bollani l’invito a rilanciare sull’offerta del sig. Veglianiti;
  • il sig. Bollani ha espressamente dichiarato di non voler rilanciare;
  • con proprio DDR n. 124 del 30.06.2020 è stata pertanto disposta l’aggiudicazione provvisoria dell’immobile in parola al sig. Veglianiti Jacopo in attesa dell’esito delle verifiche di cui all’art. 80 del D. L.gs. 50/2016;
  • con raccomandata a.r. datata 6.07.2020 prot. 265811 gli uffici regionali hanno notificato l’offerta di vendita ai locatari del Lotto 5 “Eredi Gallo Luciano”, per l’eventuale esercizio del diritto di prelazione all’acquisto, come previsto per legge, nel termine di 60 gg dal ricevimento della comunicazione;
  • poiché da verifiche d’ufficio sull’iter di spedizione e recapito della raccomandata, la stessa è risultata in compiuta giacenza con decorrenza 11.09.2020, il termine dei 60 gg è stato fatto decorrere da quel momento ed è spirato il giorno 10.11.2020;
  • di tale ulteriore termine è stato dato avviso ai locatari con propria raccomandata consegnata a mani datata 20.10.2020 prot. 444887;

PRESO ATTO che il termine per l’esercizio della prelazione è inutilmente decorso e che sono state effettuate le verifiche sulle dichiarazioni sottoscritte dal sig. Veglianiti ex art. 80 D.Lgs. 50/2016; si rende quindi possibile procedere all’aggiudicazione definitiva dell’immobile in parola al medesimo;

ACCERTATO che

  • può essere pertanto disposta l’aggiudicazione definitiva dell’immobile a favore del sig. Jacopo Veglianiti per il prezzo di euro 260.100,00 e che la somma a saldo è pari a euro 247.520,00, al netto del deposito cauzionale effettuato;
  • il principio 3.13 dell’Allegato 4/2 “Principio contabile applicato concernente la contabilità finanziaria” dispone che “nella cessione di beni immobili, l’obbligazione giuridica attiva nasce al momento del rogito (e non al momento dell’aggiudicazione definitiva della gara). In tale momento, l’entrata deve essere accertata con imputazione all’esercizio previsto nel contratto per l’esecuzione dell’obbligazione pecuniaria. L’accertamento è registrato anticipatamente nel caso in cui l’entrata sia incassata prima del rogito, salve le garanzie di legge”;
  • la stipula del contratto di compravendita è prevista entro il 31.12.2020 a rogito di Notaio prescelto dall’aggiudicatario;
  • ai sensi del richiamato principio contabile 3.13, al momento del rogito sarà disposto con proprio decreto l’accertamento della somma incassata quale prezzo della vendita;

Tutto ciò premesso

VISTA la L.R. n. 54/2012;

VISTI la L. 24 dicembre 1908, n. 783, il RD 17 maggio 1909, n. 454, ed il RD 24 maggio 1924, n. 827;

VISTA la L.R. n. 18/2006 art.7;

VISTA la L.R. n. 7/2011 art.16 e s.m.i.;

VISTA la DGR n. 1340/2019 “L.R. 7/2011, art. 16. Aggiornamento Piano di valorizzazione e/o alienazione del patrimonio immobiliare. DGR/CR n. 89/2019”;

VISTA la DGR n. 230 del 2.03.2020 “Proposta irrevocabile di acquisto dell’unità immobiliare appartenente all’immobile regionale sito in comune di Venezia Sant’Elena Calle Buccari n. 5, secondo piano, lotto n. 5. Presa d’atto della congruità della proposta e autorizzazione all’espletamento della procedura di evidenza pubblica. L.R. 45/2017 art. 51, L.R. 7/2011 art. 16”.

VISTO il proprio DDR 124 del 30.06.2020 di aggiudicazione provvisoria;

VISTA la documentazione agli atti

decreta

  1. di dare atto che le premesse costituiscono parte integrante del presente provvedimento;
  2. di dare atto che non è stato esercitato il diritto di prelazione all’acquisto dell’immobile regionale ubicato in Venezia Sant’Elena, Calle Buccari 5, contraddistinto come Lotto 5, catastalmente censito al fg. 21 particella n. 360 sub. 18, con soffitta di pertinenza catastalmente censita al sub. 26, da parte degli attuali locatari;
  3. di dare atto, altresì, che sono state effettuate ai fini dell’efficacia dell’aggiudicazione, le verifiche del possesso dei requisiti dichiarati nell’offerta dal sig. Veglianiti Jacopo OMISSIS, C.F. OMISSIS;
  4. di aggiudicare definitivamente l’immobile regionale di cui al punto 2 al sig. Veglianiti Jacopo per il prezzo di euro 260.100,00;
  5. di dare atto che la stipula del contratto di compravendita avverrà a cura del notaio scelto dall’aggiudicatario;
  6. di demandare a successivo proprio decreto l’accertamento della somma incassata quale prezzo della vendita dell’immobile di cui al punto 2;
  7. di dare atto che il deposito cauzionale a suo tempo costituito verrà introitato quale acconto sul prezzo di vendita del lotto 5;
  8. di comunicare il presente decreto all’aggiudicatario ed agli attuali locatari;
  9. di dare atto che l’immobile è classificato negli inventari regionali con il n. ID 137701 e con i seguenti codici: P.d.C. V livello U.2.02.01.09.001 - fabbricati ad uso abitativo e VII livello 1.2.2.02.09.01.001 - fabbricati ad uso abitativo;
  10. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione nella sezione Amministrazione Trasparente ai sensi del combinato disposto degli artt. 23 e 37 del D.Lgs. 14 marzo 2013 n. 33;
  11. di dare atto che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al TAR per il Veneto oppure in via alternativa al Presidente della Repubblica, nei termini e con le modalità previste dal D.Lgs. 2/07/2010, n. 104;
  12. di pubblicare integralmente il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Carlo Canato

Torna indietro