Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 174 del 20/11/2020
Scarica la versione firmata del BUR n. 174 del 20/11/2020
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 174 del 20 novembre 2020


Materia: Ambiente e beni ambientali

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE AMBIENTE n. 891 del 26 ottobre 2020

Voltura alla società E.ON Business Solutions S.r.l. dell'autorizzazione rilasciata con deliberazione della Giunta regionale del Veneto n. 2249 del 27.11.2014 per la realizzazione ed esercizio, presso il sito produttivo della ditta Reckitt Benckiser in Comune Mira (VE) di un gruppo di cogenerazione alimentato a gas metano.

Note per la trasparenza

Con il presente decreto, per gli effetti della variazione della denominazione sociale della E.ON Connecting Energies Italia S.r.l., si trasferisce la titolarità dell'autorizzazione di cui alla deliberazione n.2249/2014 alla società E.ON Business Solutions S.r.l..

Il Direttore

PREMESSO che: con deliberazione della Giunta n. 2249 del 27 novembre 2014, la Regione del Veneto ha autorizzato, ai sensi del D.Lgs n.152/2006, la società E.ON Connecting Energies Italia S.r.l., con sede in Milano in via A. Vespucci n. 2, all’installazione e all’ esercizio di un gruppo di cogenerazione da 1.490 kWe alimentato a gas naturale da realizzarsi presso il sito produttivo della Reckitt Benckiser in Comune Mira (VE);

la società, in ottemperanza a quanto previsto dal citato provvedimento, con nota pervenuta al protocollo regionale n. 122156 del 23.03.2015, ha comunicato la messa a regime dell’impianto medesimo;

VISTA l’istanza di voltura dell’autorizzazione in parola, pervenuta al protocollo regionale n. 422099 del 05.10.2020, presentata congiuntamente dalla cedente E.ON Connecting Energies Italia S.r.l e dalla società subentrante E.ON Business Solutions S.r.l.,, con la quale viene precisato che la richiesta interviene in forza della variazione sociale della cedente;

VISTO il verbale di assemblea della società E.ON Connecting Energies Italia S.r.l del 29 aprile 2019, redatto dalla dottoressa Laura Cavallotti notaio in Milano - Rep. n. 33.846, Racc. n. 11.146, registrato a Milano il 29.04. 2019 al n. 17210 serie 1T, agli atti dell’Ufficio, con il quale viene deliberata la variazione della denominazione sociale in quella di E.ON Business Solutions S.r.l.;

VERIFICATO presso la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Milano Monza Brianza Lodi o che non risultano ulteriori variazioni tali da contestare la volturazione dell’atto sopraccitato;

RITENUTO di accogliere l’istanza, concedendo alla società E.ON Business Solutions S.r.l. con sede legale in Milano via Amerigo Vespucci n. 2, la voltura della menzionata autorizzazione disposta con deliberazione della Giunta regionale n. 2249/2014, confermandone le prescrizioni e le condizioni specificate dalla medesima; 

VISTA la L.R. 54 del 31.12.2012 “legge regionale per l’ordinamento e le attribuzioni delle strutture della giunta regionale in attuazione della legge regionale statutaria 17 aprile 2012, n. 1 “statuto del Veneto”.

decreta

  1. di confermare quanto espresso nelle premesse che costituiscono parte integrante del presente atto;
  1. di prendere atto che la società E.ON Connecting Energies Italia S.r.l. con atto notarile del 29.04.2019 Rep. n. 33.846, Racc. n. 11.146 ha variato la denominazione sociale in E.ON Business Solutions S.r.l. con sede legale in Milano via Amerigo Vespucci n. 2; 
  1. di volturare alla società E.ON Business Solutions S.r.l l’Autorizzazione all’installazione e all’esercizio di un gruppo di cogenerazione da 1.490 kWe alimentato a gas naturale da realizzarsi presso il sito produttivo della ditta Reckitt Benckiser in Comune Mira (VE); D.Lgs n. 152/2006, L.R. n. 11/2001, rilasciata con deliberazione della Giunta regionale n. 2249/2014, confermandone le prescrizioni e le condizioni specificate dalla medesima; 
  1. di pubblicare il presente atto integralmente nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto e di Reckitt Benckiser (VE), alla città metropolitana di Venezia, al Dipartimento ARPAV di Venezia, all'Agenzia delle Dogane - U.T.F. competente per territorio.

Avverso il presente provvedimento, è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) oppure in via alternativa al Presidente della Repubblica, nei termini e nelle modalità previste dal Decreto Legislativo n. 104 del 2010.

Loris Tomiato

Torna indietro