Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 13 del 31 gennaio 2014


Materia: Ambiente e beni ambientali

Deliberazione della Giunta Regionale n. 2811 del 30 dicembre 2013

Ratifica "Accordo di programma per l'adozione coordinata e congiunta di misure di risanamento della qualità dell'aria" tra le Amministrazioni del Bacino padano e quelle statali, sottoscritto dalla regione Veneto.

Note per la trasparenza
La sottoscrizione dell'Accordo di programma consente di promuovere attraverso l'intervento coordinato delle Regioni e delle Province autonome del Bacino Padano e delle amministrazioni statali, specifiche strategie di intervento per contrastare l'inquinamento atmosferico nell'area del Bacino Padano.Estremi dei principali documenti dell'istruttoria:Accordo di Programma trasmesso via pec con nota prot. DVA - 2013 - 0029647 del 18.12.2013 dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - Direzione generale per le valutazioni ambientali.

L'Assessore Maurizio Conte riferisce quanto segue.

La Giunta regionale del Veneto in data 10 dicembre 2013 con deliberazione n. 2283 ha approvato l'"Accordo di Programma per l'adozione coordinata e congiunta di misure di risanamento della qualità dell'aria" tra le Amministrazioni del Bacino padano e quelle statali, trasmesso dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare con nota prot. DVA - 2013- 0027804 del 29.11.2013.

Il territorio regionale rientra nell'area geografica del Bacino Padano caratterizzato da condizioni morfologiche, climatiche e di elevata stabilità atmosferica che si oppongono alla dispersione degli inquinanti dell'aria con conseguenti episodi di superamento dei limiti fissati dalla Comunità Europea per la concentrazione degli inquinanti atmosferici.

In più occasioni la suddetta condizione è stata portata all'attenzione della Commissione europea che peraltro recentemente ha avviato una nuova procedura precontenziosa in merito alla corretta applicazione della Direttiva 2008/50/CE relativa alla qualità dell'aria ambiente e per un'aria più pulita in Europa, recepita con il D.lgs 155/2010, a causa dei superamenti continui e di lungo periodo dei valori limite del materiale particolato PM10 sul territorio italiano.

Il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare con nota prot. DVA - 2013- 0029647 del 18.12.2013 ha trasmesso l'Accordo di Programma - allegato A, già sottoscritto, in data 17 dicembre 2013, dai Ministri dell'Ambiente, dello Sviluppo Economico, delle Infrastrutture e Trasporti, della Salute e delle Politiche Agricole e Forestali, invitando la regione Veneto, congiuntamente alle altre amministrazioni, alla sottoscrizione dello stesso .

In attuazione delle deliberazione di Giunta regionale n. 2283/13, il Segretario regionale per l'Ambiente è stato delegato a sottoscrivere, presso la sede della regione Lombardia, in data 19 dicembre 2013, l'Accordo di Programma di cui all'allegato A il quale presenta alcune modifiche non sostanziali, rispetto al testo inoltrato con nota del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare prot. DVA - 2013- 0027804 del 29.11.2013 e successivamente approvato con la citata deliberazione n. 2283/13. Le variazioni sono state apportate nel corso della seduta del Consiglio dei Ministri del 17 dicembre 2013 durante il quale i rappresentati dei citati dicasteri hanno sottoscritto il citato Accordo di Programma.

Considerato che detto Accordo è finalizzato ad avviare una nuova e più determinata strategia che si integri con quanto già messo in campo dalle Regioni e Province autonome per porre rimedio alla diffusa situazione di inadempimento esistente sul territorio del Bacino che per le specifiche condizioni dell'area in questione i vigenti piani regionali di qualità dell'aria non risultano ad oggi sufficienti ad assicurare il rispetto dei valori limite dell'aria per il materiale particolato PM10, si ritiene di ratificare l'"Accordo di Programma per l'adozione coordinata e congiunta di misure di risanamento della qualità dell'aria", come modificato - allegato A al presente provvedimentoe sottoscritto dalle amministrazioni statali e dalla regione Veneto in data 19 dicembre 2013.

Tutto ciò premesso, il relatore sottopone all'approvazione della Giunta Regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, incaricato dell'istruzione dell'argomento in questione, ai sensi dell'art.53, quarto comma, dello Statuto, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, in ordine anche con la compatibilità con la vigente legislazione regionale e statale;

VISTA la Direttiva 2008/50/Ce del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 maggio 2008; 

VISTO il D.lgs 155/2010; 

VISTA la legge 241/90 e s.m.i.; 

VISTA la DGRV n. 2283 del 10.12.2013.

delibera

1.      di dare atto che le premesse costituiscono parte integrante del presente atto;

2.     di dare atto che la presente deliberazione non comporta spesa a carico del bilancio regionale;

3.     di ratificare l "Accordo di Programma per l'adozione coordinata e congiunta di misure di risanamento della qualità dell'aria" di cui all'allegato A della presente deliberazione, sottoscritto dalla regione Veneto in data 19 dicembre 2013;

4.     di prendere atto che l'Accordo di Programma di cui all'allegato A presenta alcune modifiche non sostanziali rispetto allo schema di Accordo di Programma approvato con deliberazione della Giunta regionale n. 2283 del 10 dicembre 2013;

5.     di incaricare il dirigente regionale della Direzione Tutela Ambiente all'espletamento degli adempimenti necessari all'esecuzione del presente provvedimento;

6.     di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell'art. 23 del decreto legislativo 14 marzo 2013 n. 33;

7.    di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino ufficiale della Regione.

(seguono allegati)

2811_AllegatoA_266939.pdf

Torna indietro