Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 113 del 23/09/2022
Scarica la versione firmata del BUR n. 113 del 23/09/2022
Scarica versione stampabile Concorso

Bur n. 113 del 23 settembre 2022


AZIENDA ULSS N. 6 EUGANEA

Concorso pubblico, per titoli ed esami, riservato al personale precario in possesso dei requisiti per la stabilizzazione di cui al comma 2 dell'art. 20 del d.lgs. n. 75/2017 ed al comma 268 lettera b) dell'art. 1 della legge n. 234/2021 per l'assunzione a tempo indeterminato di n. 14 Operatori Socio Sanitari cat. BS.

In esecuzione della Determinazione del Direttore U.O.C. Risorse Umane n. 2121 del 6.09.2022 è indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, riservato al personale precario in possesso dei requisiti per la stabilizzazione di cui al comma 2 dell’art. 20 del D.Lgs. n. 75/2017 e s.m.i. ed al comma 268 lettera b) dell’art. 1 della Legge n. 234/2021 e s.m.i. per l’assunzione a tempo indeterminato di n. 14 Operatori Socio Sanitari – Ruolo sociosanitario – Cat. BS.

Il presente concorso è riservato ai soggetti in possesso dei requisiti per partecipare alle procedure di stabilizzazione del personale precario secondo quanto previsto dall’art. 20 comma 2 del D.Lgs. n. 75/2017 e s.m.i. e dall’art. 1 comma 268 lettera b) della Legge n. 234/2021 e s.m.i.

Nell’espletamento delle procedure di stabilizzazione del personale precario si terrà conto degli indirizzi operativi esplicati dalle circolari del Ministro per la Semplificazione e per la Pubblica Amministrazione n. 3/2017 e n. 1/2018, dal Documento della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome del 15.02.2018, dalla nota prot. n. 81700 del 02.03.2018 del Direttore Generale dell’Area Sanità e Sociale della Regione Veneto, dalla nota prot. n. 384561 del 21.09.2020 del Direttore Generale dell’Area Sanità e Sociale della Regione Veneto di trasmissione del Documento della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome del 10.09.2020 nonché dal Documento della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome n. 22/154/CR7a/C7 del 27.07.2022 e dalla DGRV n. 1048 del 23.08.2022.

Al predetto profilo professionale è attribuito il trattamento economico e giuridico previsto dalle vigenti disposizioni ed in particolare dai Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro del personale del Servizio Sanitario Nazionale.

Il presente concorso è disciplinato, per quanto compatibili, dalle norme di cui al D.Lgs. 30/12/1992 n. 502, al D.P.R. 09/05/1994 n. 487, al D.P.R. 27/03/2001 n. 220 (salvo quanto previsto dal presente bando in merito alla notifica della convocazione alle prove d’esame), al D.Lgs. 30/03/2001 n. 165, al D.P.R. 28/12/2000 n. 445, dal vigente C.C.N.L. del Comparto Sanità nonché dalle norme volte al superamento del precariato previste dall’art. 20 del D.Lgs. n. 75/2017 e s.m.i. e dall’art. 1 comma 268 lettera b) della Legge n. 234/2021 e s.m.i.

Secondo quanto disposto dal comma 1 dell’art. 7 del D.Lvo 165/2001, questa Amministrazione garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro.

PER PARTECIPARE AL CONCORSO E' NECESSARIO EFFETTUARE OBBLIGATORIAMENTE L'ISCRIZIONE ONLINE SUL SITO  https://aulss6veneto.iscrizioneconcorsi.it

L'UTILIZZO DI MODALITÀ DIVERSE DI ISCRIZIONE COMPORTERÀ L'ESCLUSIONE DEL CANDIDATO DAL CONCORSO.

REQUISITI GENERALI

  1. cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea.

Ai sensi dell'art. 38 del D.Lgs 30.3.2001 n. 165 e dell'art. 25, co 2 del D. Lgs 19.11.2007 n. 251 così come modificati dall'art. 7 dalla L. 6.8.2013 n. 97 possono altresì partecipare al concorso:

  • i familiari dei cittadini indicati alla lettera a) non aventi la cittadinanza italiana o la cittadinanza di uno di uno degli Stati membri dell'Unione Europea, che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente. Per la definizione di familiare, si rinvia all'art. 2 della direttiva comunitaria n. 2004/38/CE.
  • i cittadini di Paesi Terzi titolari di permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o titolari dello status di rifugiato ovvero dello status protezione sussidiaria.

I cittadini stranieri devono avere una adeguata conoscenza della lingua italiana, da accertare durante lo svolgimento delle prove concorsuali (D.P.C.M. 7.2.1994 n. 174).

  1. limiti di età: inferiore a quella prevista dall’ordinamento vigente per il collocamento a riposo d’ufficio.

Non possono accedere all’impiego coloro che siano stati esclusi dall'elettorato attivo nonché coloro che siano stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una pubblica amministrazione per avere conseguito l'impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile, ovvero siano incorsi nel recesso per licenziamento da precedente impiego presso pubbliche amministrazioni.

REQUISITI SPECIFICI

  1. Diploma di istruzione secondaria di primo grado o assolvimento dell’obbligo scolastico, ovvero decreto di equipollenza del titolo conseguito all’estero, rilasciato dagli organi competenti, da allegare al format on line di iscrizione con le modalità indicate nella pag. 5 del bando
  1. Attestato di qualifica di Operatore Socio Sanitario, conseguito a seguito del superamento del corso di formazione di durata annuale, previsto dagli artt. 8 e 12 dell’accordo tra il Ministero della Salute, il Ministero della Solidarietà Sociale e le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano del 22.02.2001, recepito dalla Regione Veneto con Legge regionale n. 20/2001 o titolo equipollente, da allegare al format on line di iscrizione con le modalità indicate nella pag. 5 del bando

Sono riconosciuti equipollenti all’attestato di qualifica di Operatore Socio Sanitario, ai sensi delle deliberazioni della Giunta Regionale del Veneto n. 2230 del 09.08.2002 e n. 3973 del 30.12.2002:

- gli attestati di qualifica rilasciati dalla Regione del Veneto alla stessa persona e denominati Operatore addetto all’assistenza (OAA) e Operatore tecnico addetto all’assistenza (OTAA), a seguito di percorsi formativi anche disgiunti, ma con formazione complessiva superiore a 1000 ore;

- gli attestati di qualifica di OAA rilasciati dalla Regione Veneto a seguito di percorsi formativi superiori a 1000 ore;

- gli attestati di qualifica rilasciati dalla Regione del Veneto alla stessa persona e denominati Operatore addetto all’assistenza (OAA) e Operatore tecnico addetto all’assistenza (OTAA), a seguito di percorsi formativi anche disgiunti, ma con formazione complessiva superiore a 1000 ore;

- gli attestati di qualifica di Operatore addetto all’assistenza (OAA) e di Operatore tecnico addetto all’assistenza (OTAA) rilasciati dalla Regione Veneto e conseguiti a seguito di percorsi formativi ricompresi tra 550 e 1000 ore (equipollenti ai fini dell’accesso all’impiego);

- gli attestati di qualifica conseguiti a seguito di percorso formativo da 150 a 550 ore, resi equipollenti all’attestato di operatore socio sanitario a seguito di percorso formativo di 50 ore, ai sensi della DGR 1778/2002;

- i seguenti titoli: assistente all’infanzia di durata triennale; assistente per comunità infantile di durata quinquennale; dirigente di comunità di durata quinquennale; diploma di “Cura per anziani nelle case di cura” rilasciato dall’Istituto nazionale insegnamento delle professioni per la cura ed il servizio - organo nazionale – istituito dal Ministero delle scienze e dell’insegnamento dell’Olanda; attestato di “Assistente geriatrico e familiare” rilasciato dalla provincia autonoma di Bolzano; diploma di “tecnico dei servizi sociali” conseguito contestualmente all’attestato regionale di qualifica di collaboratore socio-assistenziale o di collaboratore socio-assistenziale addetto all’assistenza.

Saranno ammessi sia i candidati in possesso dei requisiti di cui all’art. 20 comma 2 del D.Lgs. n. 75/2017 e s.m.i. sia i candidati in possesso dei requisiti di cui all’art. 1 comma 268 lettera b) della Legge n. 234/2021 e s.m.i., fermo restando che i candidati in possesso dei requisiti di cui all’art. 1 comma 268 lettera b) della Legge n. 234/2021 verranno collocati, all'esito positivo delle prove concorsuali, in una GRADUATORIA SEPARATA, in quanto verrà data precedenza alla stabilizzazione di cui all’art. 20 comma 2 del D.Lgs. n. 75/2017.

Per l’ammissione al concorso riservato ai sensi dell’art. 20 comma 2 del D.Lgs. n. 75/2017 sono richiesti i seguenti requisiti specifici:

  1. risultare titolare, successivamente alla data del 28.08.2015, di un contratto di lavoro flessibile presso l’Azienda ULSS n. 6 Euganea ovvero presso l’ex Azienda ULSS 16 Padova (che ha cambiato denominazione ex L.R. n. 19/2016 in Azienda ULSS n. 6 Euganea) ovvero presso l’ex Azienda ULSS n. 15 Alta Padovana o presso l’ex Azienda ULSS n. 17 (incorporate, ex L.R. n. 19/2016, nella nuova Azienda ULSS n. 6 Euganea);
  1. aver maturato, alla data del 30.06.2022, almeno tre anni di contratto, anche non continuativi, negli ultimi otto anni (dal 01.07.2014 al 30.06.2022) presso l’Azienda ULSS 6 Euganea ovvero presso l’ex Azienda ULSS n. 16 Padova o presso l’ex Azienda ULSS n. 15 Alta Padovana, ovvero presso l’ex Azienda ULSS n. 17 ovvero presso diverse amministrazioni del Servizio Sanitario Nazionale.

Con riferimento al requisito specifico di cui alla lettera d) si precisa quanto segue.

Possono essere conteggiati solo i periodi prestati in virtù di contratti di lavoro stipulati direttamente con il Servizio Sanitario Nazionale come ASL, Aziende Ospedaliere, IRCCS pubblici, non con privati né con cooperative o strutture sociosanitarie e sociali accreditate.

I servizi utili da conteggiare ricomprendono tutti i rapporti di lavoro prestato direttamente con l’amministrazione, anche con diverse tipologie di contratto flessibile (tempo determinato, incarichi di collaborazione coordinata e continuativa, lavoro autonomo riconducibile alle tipologie degli incarichi libero professionali ex art. 7, comma 6 del D.Lgs. 165/2001 e s.m.i.), purché relative ad attività svolte o riconducibili alla medesima area o categoria professionale oggetto delle procedure di stabilizzazione. Tali servizi sono considerati, per quanto concerne i requisiti di ammissione, indipendentemente dalla durata dell’orario prestato (giornaliero/settimanale/mensile).

Non sono utili, al fine della maturazione del requisito, il contratto di somministrazione (cd. contratto interinale) e il contratto di formazione e lavoro.

Non sono altresì conteggiabili ai fini della realizzazione del requisito di accesso di cui alla lettera b) i periodi di servizio effettuati in posizione dirigenziale ex art. 15 septies del D.Lgs. 502/1992.

Per l’ammissione al concorso riservato ai sensi all’art. 1 comma 268 lettera b) della Legge n. 234/2021 sono richiesti i seguenti requisiti specifici:

  1. essere stato assunto dall’Azienda ULSS n. 6 Euganea con contratto di lavoro dipendente a tempo determinato mediante procedure selettive diverse da quelle concorsuali, anche se espletate da amministrazioni pubbliche del S.S.N. diverse dall’Azienda ULSS n. 6 Euganea;
  1. aver maturato al 30.06.2022 alle dipendenze di un ente del Servizio Sanitario Nazionale, anche diverso dall’Azienda ULSS n. 6 Euganea, almeno diciotto mesi di servizio, anche non continuativi, di cui almeno sei mesi nel periodo intercorrente tra il 31.01.2020 e il 30.06.2022 (sono computabili esclusivamente i periodi prestati con rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato, sono esclusi i servizi prestati con contratti di somministrazione).

Non hanno titolo alla stabilizzazione coloro che sono titolari di un contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato presso una pubblica amministrazione in profilo equivalente o superiore a quello oggetto della procedura di stabilizzazione.

Tutti i requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione delle domande di ammissione al concorso.

I candidati in possesso di titoli di studio equiparati a quelli richiesti dal presente bando dovranno indicare, nella domanda on line, gli estremi della legge o della normativa che ha conferito l’equipollenza al titolo di studio posseduto.

I candidati che hanno conseguito titoli di studio all’estero dovranno allegare, a pena di esclusione, nella procedura online, idonea documentazione relativa al riconoscimento di tali titoli richiesti ai fini dell’ammissione, in conformità della vigente normativa nazionale e comunitaria.

La mancanza di uno solo dei requisiti prescritti comporta la non ammissione al concorso.

L’esclusione dal concorso è disposta con provvedimento motivato dell’Amministrazione dell’Azienda ULSS n. 6 Euganea, da notificarsi entro trenta giorni dalla esecutività della relativa decisione.

E’ richiesto al candidato il versamento di un contributo, non rimborsabile, per la copertura delle spese amministrative derivanti dalla presente procedura concorsuale, nella misura di € 10,00, a favore dell’Azienda ULSS n. 6 Euganea.

Il pagamento si effettua esclusivamente tramite la proceduta PagoPA direttamente dal portale MyPay selezionando l'Azienda ULSS n. 6 Euganea, al seguente link: https://mypay.regione.veneto.it/pa/home.html e seguendo le indicazioni ivi riportate.

Il pagamento del contributo alle spese deve essere effettuato a nome del candidato ed entro la data di scadenza del presente bando.

La ricevuta del versamento dovrà essere obbligatoriamente allegata (upload) nel format di iscrizione on line.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere, pena esclusione, PRODOTTA ESCLUSIVAMENTE TRAMITE PROCEDURA TELEMATICA, presente nel sito www.aulss6.veneto.it – sezione Concorsi, entro il 30° giorno successivo alla data di pubblicazione per estratto del presente bando nella Gazzetta Ufficiale.

La procedura informatica per la presentazione delle domande sarà attiva a partire dal giorno di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, per estratto, del presente bando, e verrà automaticamente disattivata alle ore 24.00 del giorno di scadenza. Pertanto, dopo tale termine, non sarà più possibile effettuare la compilazione online della domanda di partecipazione e non sarà ammessa la produzione di altri titoli o documenti a corredo della domanda. Inoltre non sarà più possibile effettuare rettifiche o aggiunte.

Il termine di cui sopra è perentorio. Saranno esclusi dal concorso i candidati le cui domande non siano state inviate secondo le modalità di seguito indicate. La compilazione della domanda potrà essere effettuata 24 ore su 24 (salvo momentanee interruzioni per manutenzione del sito) da qualsiasi computer collegato alla rete internet e dotato di un browser di navigazione aggiornato tra quelli di maggiore diffusione (Chrome, Explorer, Firefox, Safari) che supporti ed abbia abilitati JavaScript e Cookie. La compatibilità con i dispositivi mobili (smartphone, tablet) non è garantita.

Si consiglia di effettuare la registrazione e la compilazione per tempo.

1: REGISTRAZIONE NEL SITO AZIENDALE

Fare attenzione al corretto inserimento della e-mail (non PEC, non indirizzi generici o condivisi, ma mail personale) perché a seguito di questa operazione il programma invierà una e-mail al candidato con le credenziali provvisorie (Username e Password) di accesso al sistema di iscrizione ai concorsi on-line (attenzione l’invio non è immediato quindi registrarsi per tempo).

  • Collegarsi, una volta ricevuta la mail, al link indicato nella stessa per modificare la Password provvisoria con una password segreta e definitiva a vostra scelta che dovrà essere conservata per gli accessi successivi al primo, attendere poi qualche secondo per essere automaticamente reindirizzati.

2: ISCRIZIONE ON LINE AL CONCORSO PUBBLICO

  • Dopo aver inserito Username e Password definitiva selezionare la voce di menù “Concorsi”, per accedere alla schermata dei concorsi disponibili.
  • Cliccare l’icona “Iscriviti” corrispondente al concorso/avviso al quale si intende partecipare.
  • Il candidato accede alla schermata di inserimento della domanda, dove deve dichiarare il POSSESSO DEI REQUISITI GENERALI E SPECIFICI richiesti per l’ammissione al concorso.
  • Si inizia dalla scheda “Anagrafica”, che deve essere compilata in tutte le sue parti e dove va allegata la scansione del documento di identità, cliccando il bottone “aggiungi documento” (dimensione massima 1 mb).
  • Per iniziare cliccare il tasto “Compila” ed al termine dell’inserimento, confermare cliccando il tasto in basso “Salva”.
  • Proseguire con la compilazione delle ulteriori pagine di cui si compone in format, il cui elenco è disposto sul lato sinistro dello schermo, e che via via che vengono compilate, risultano spuntate in verde, con riportato al lato il numero delle dichiarazioni rese. Le stesse possono essere compilate in più momenti, in quanto è possibile accedere a quanto caricato ed aggiungere/correggere/cancellare i dati, fino a quando non si conclude la compilazione cliccando su “Conferma ed invio”.
  • ATTENZIONE per alcune tipologie di titoli è possibile ed è necessario, al fine dell’accettazione della domanda e della eventuale valutazione, effettuare la scannerizzazione dei documenti e fare l’upload direttamente nel format. I documenti che devono essere necessariamente allegati - tramite upload - sono:
  • il Decreto ministeriale di riconoscimento del titolo di studio valido per l’ammissione (Diploma di istruzione secondaria di primo grado o assolvimento dell’obbligo scolastico, di cui alla lettera a) dei requisiti specifici di ammissione di pag. 2 ), se conseguito all’estero (da inserire nella pagina “Titoli accademici e di studio”);
  • l’attestato di Operatore Socio Sanitario o titolo equipollente di cui al punto b) dei requisiti specifici di ammissione di pag. 2), con la precisazione che per gli attestati non conseguiti presso la Regione Veneto, dovrà essere indicata l’equipollenza ed il provvedimento dell’autorità che l’ha concessa (da inserire nella pagina “Titoli accademici e di studio”, nel campo note);
  • il Decreto ministeriale di equiparazione dei titoli di servizio svolti all’estero (da inserire nella pagina “Servizio presso ASL/PA come dipendente”);
  • i documenti comprovanti i requisiti di cui alla lettera a) di pag. 2, che consentono ai cittadini non italiani e non comunitari di partecipare al presente concorso (permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o la titolarità dello status di rifugiato, ovvero dello status di protezione sussidiaria);
  • la ricevuta di pagamento del contributo spese amministrative di Euro 10,00;
  • le Pubblicazioni effettuate - leggere attentamente le indicazioni del bando sulla valutazione delle pubblicazioni, (da inserire nella pagina “Pubblicazioni”).

Nei casi suddetti effettuare la scannerizzazione dei documenti e l’upload (come indicato nella spiegazione di “Anagrafica”) ed allegarli seguendo le indicazioni e cliccando il bottone “aggiungi allegato”, ponendo attenzione alla dimensione massima richiesta nel format. I file pdf possono essere eventualmente compressi, utilizzando le modalità più in uso (win.zip o win.rar).

Si sottolinea che tutte le informazioni (requisiti specifici di ammissione, titoli di carriera ed esperienze professionali e formative) di cui sopra, dovranno essere indicate in modo preciso ed esaustivo in quanto si tratta di dati sui quali verrà effettuata la verifica del possesso dei requisiti per la partecipazione al concorso/avviso, degli eventuali titoli di preferenza o di riserva dei posti, nonché la valutazione dei titoli. Si tratta di una dichiarazione resa sotto la propria personale responsabilità ed ai sensi del D.P.R. 28.12.2000, n. 445.

I rapporti di lavoro/attività professionali in corso possono essere autocertificati limitatamente alla data in cui viene compilata la domanda (quindi nel campo corrispondente alla data di fine rapporto il candidato deve inserire la data di compilazione della domanda, anche se il rapporto di lavoro è ancora in corso).

Il candidato deve inoltre specificare se risulta in possesso della patente di guida di cat. B.

  • Terminata la compilazione di tutte le sezioni, cliccare su “Conferma ed invio”. Dopo avere reso le dichiarazioni finali e confermato, compare la funzione STAMPA DOMANDA. Il candidato deve obbligatoriamente procedere alla stampa della domanda, alla sua firma (autografa) e successivo upload cliccando il bottone “Allega la domanda firmata”. Si precisa che una volta confermata la domanda non è più possibile apporre modifiche alla domanda stessa.
  • Solo al termine di quest’ultima operazione comparirà il bottone “Invia l’iscrizione” che va cliccato per inviare definitivamente la domanda. Il candidato riceverà una mail di conferma iscrizione con allegata la copia del documento di identità e della domanda firmata.

Il mancato inoltro informatico della domanda firmata determina l’automatica esclusione del candidato dal concorso di cui trattasi.

Ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445 e s.m.i., l’Amministrazione procederà ad idonei controlli, anche a campione sulla veridicità delle dichiarazioni rese nel format. Qualora emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguiti in seguito al provvedimento emanato, sulla base della dichiarazione non veritiera.

Si suggerisce di leggere attentamente le ISTRUZIONI per l’uso della procedura, di cui sopra, e presenti sul sito di iscrizione.

Il giorno di convocazione per la prima prova, il candidato dovrà portare con sé e consegnare:

  1. il documento di riconoscimento valido, (quello allegato tramite upload);
  2. eventuale documentazione integrativa, riguardante quanto già dichiarato nel format di iscrizione on line, relativa a documenti comprovanti i requisiti di cui alla lettera a) di pag. 1, che consentono ai cittadini non italiani e non comunitari di partecipare al presente concorso (permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o la titolarità dello status di rifugiato, ovvero dello status di protezione sussidiaria).

La mancata presentazione della documentazione integrativa al punto 2) sopradescritta comporta l’esclusione dal concorso.

Le richieste di assistenza tecnica per errori nell’utilizzo della presente procedura verranno evase durante l’orario di lavoro e compatibilmente con gli altri impegni del servizio. Si garantisce una risposta entro 5 giorni lavorativi dalla richiesta e non potranno essere soddisfatte nei 3 giorni antecedenti la data di scadenza del concorso.

Il mancato rispetto, da parte dei candidati, dei termini e delle modalità sopra indicate per la presentazione delle domande comporterà la non ammissione al concorso.

Il candidato deve rendere note le eventuali variazioni di domicilio o recapito che si verifichino durante la procedura selettiva e fino all'esaurimento della stessa, comunicandole al seguente indirizzo P.E.C.: protocolloaulss6@pecveneto.it, oppure inviando una mail a: concorsi@aulss6.veneto it, avendo cura di riportare il riferimento del concorso al quale si è partecipato.

Il candidato dovrà inviare in formato cartaceo la seguente documentazione:

  • richiesta cartacea del candidato con disabilità che abbia dichiarato nella domanda on line di avere necessità di ausili e/o tempi aggiuntivi ai sensi dell'art. 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 contenente l'ausilio necessario in relazione alla propria disabilità o la necessità di tempi aggiuntivi per l'espletamento delle prove d'esame con allegata adeguata certificazione medica rilasciata da struttura sanitaria abilitata, comprovante lo stato di disabilità denunciato. Il mancato invio della richiesta comporterà la perdita del beneficio;
  • certificazione medica, rilasciata da una struttura sanitaria abilitata, comprovante lo stato di handicap denunciato dal candidato, che abbia dichiarato nella domanda on line di essere persona handicappata affetta da invalidità uguale o superiore all’80%. In tal caso il candidato avrà diritto all’esonero della prova preselettiva, come previsto dall’art. 20, comma 2 bis, della Legge 5 febbraio 1992 n. 104, come modificato dal Decreto Legge del 24 giugno 2014, n. 90 il quale prevede che “la persona handicappata affetta da invalidità uguale o superiore all’80% non è tenuto a sostenere la prova preselettiva”.

Il mancato invio della documentazione sopradescritta comporta la perdita dei relativi benefici.

Non verranno presi in considerazione eventuali altri documenti inviati.

La suddetta documentazione dovrà essere inoltrata, a pena di decadenza, entro il termine di presentazione delle candidature prevista dal presente bando.

La sopra citata documentazione deve essere inoltrata dal candidato con lettera accompagnatoria (dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà artt. 19 e 47 del DPR n. 445/2000) e fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità, secondo le seguenti modalità:

  • presentazione a mano in busta chiusa entro la scadenza del bando indirizzata al Direttore Generale dell’Azienda ULSS 6, Via E. degli Scrovegni, 14 - 35131 PADOVA specificando sul frontespizio della busta il concorso per il quale si è inoltrata la domanda. L'orario di apertura dell'Ufficio Protocollo è consultabile nel sito dell’Azienda ULSS 6.
  • spedizione a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, indirizzata al Direttore Generale ULSS n. 6 Euganea, Casella Postale Aperta, 35122 Padova Centro. In tal caso fa fede la data di spedizione comprovata dal timbro a data dell'ufficio postale accettante. Sul frontespizio della busta, oltre al mittente, il candidato deve indicare il concorso pubblico per il quale si è inoltrata la domanda;
  • a mezzo PEC al seguente indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) aziendale: protocollo.aulss6@pecveneto.it. La validità di tale invio è subordinata all’utilizzo, da parte del candidato, di una casella di posta elettronica certificata personale. Non sarà pertanto ritenuto valido l’invio da casella di posta elettronica certificata diversa da quella personale né da casella di posta elettronica ordinaria anche se indirizzata all’indirizzo di posta elettronica certificata sopra indicato. La documentazione deve essere allegata in formato PDF.

COMMISSIONE ESAMINATRICE

La Commissione esaminatrice è nominata con provvedimento del Direttore Generale e sarà composta come stabilito dall’art. 28 del D.P.R. n. 220/2001, tenuto conto dell’art. 57 del D.Lgs. 165/2001, comma 1 – lettera a) e dell’art. 5 della Legge 23.11.2012 n. 215 in materia di pari opportunità.

La Commissione potrà essere integrata da membri aggiunti per l’accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e della lingua straniera.

RIPARTIZIONE DEL PUNTEGGIO RISERVATO AI TITOLI E ALLE PROVE
(in totale punti 100)

In base all’art. 8, comma 4, del D.P.R. n. 220/2001 i punteggi per i titoli e le prove d’esame sono complessivamente 100, così ripartiti:

  1. 40 punti per i titoli
  2. 60 punti per le prove d’esame

I punti per le prove d’esame sono così ripartiti:

  1. 30 punti per la prova pratica
  2. 30 punti per la prova orale.

I titolo sono così valutati:

  1. Titoli di carriera                                                                            max.      punti     20
  2. Titoli accademici e di studio                                                        max.      punti       7
  3. Pubblicazioni e titoli scientifici                                                     max.      punti       3
  4. Curriculum formativo e professionale                                         max.      punti     10

I titoli saranno valutati da una apposita Commissione, ai sensi delle disposizioni contenute nell’art. 11 del D.P.R. n. 220/2001.

I periodi di effettivo servizio militare saranno valutati ai sensi dell’art. 20, comma 2, del D.P.R. n. 220/2001, se indicati in maniera dettagliata e completa nel format.

Per quanto riguarda le preferenze e le precedenze nell’incarico verranno applicate le leggi vigenti per gli impiegati civili dello Stato.

Il risultato della valutazione dei titoli sarà reso noto ai candidati prima dell’effettuazione della prova orale.

PROVE D’ESAME (punti 60)

A norma degli artt. 8 e 29 del D.P.R. n. 220/2001 le prove d’esame sono le seguenti:

Prova pratica: punti 30

Esecuzione di tecniche specifiche connesse alla qualificazione professionale richiesta.

Prova orale: punti 30

La prova orale verterà sull’approfondimento delle materie oggetto della prova pratica.

In occasione della prova orale sarà accertata la conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse nonché la conoscenza, almeno a livello iniziale, della lingua inglese. Del giudizio conclusivo di tale verifica si tiene conto ai fini della determinazione del punteggio relativo alla prova orale.

Il diario delle prove sarà pubblicato, almeno 20 giorni prima della data fissata per le prove pratica e orale, nel sito aziendale www.aulss6.veneto.it, nella sezione concorsi e avvisi. Tale pubblicazione avrà valore di notifica a tutti gli effetti.

A discrezione della Commissione, la convocazione potrà essere inviata anche via mail.

Ai sensi dell’art. 14 comma 3 del D.P.R. n. 220/2001 il superamento della prova pratica e della prova orale è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza di almeno 21/30.

La prova orale, si svolge, nel giorno stabilito, alla presenza dell’intera commissione in sala aperta al pubblico.

I candidati che non si presenteranno a sostenere le prove di concorso nel giorno e nell’ora e nella sede stabilita, saranno dichiarati decaduti dal concorso, quale sia la causa dell’assenza, anche se non imputabile alla volontà dei singoli concorrenti.

GRADUATORIA DI MERITO

La Commissione esaminatrice, al termine delle prove d’esame, formula due graduatorie di merito: una con riguardo ai candidati in possesso dei requisiti di cui all’art. 20 comma 2 del D.Lgs. n. 75/2017 e s.m.i. ed una con riguardo ai candidati in possesso dei requisiti di cui all’art. 1 comma 268 lettera b) della Legge n. 234/2021 e s.m.i..

Sarà escluso dalle graduatorie di merito il candidato che non ha conseguito, in ciascuna prova di esame, la prevista valutazione di sufficienza. Le graduatorie saranno trasmesse dalla commissione agli uffici amministrativi dell’azienda per i provvedimenti di competenza.

Le graduatorie di merito sono formate secondo l’ordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato con l’osservanza, a parità di punti, delle preferenze previste dall’art. 5 del D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487 e successive modificazioni ed approvata con deliberazione del Direttore Generale.

L’assunzione dei candidati utilmente collocati nella graduatoria relativa alla stabilizzazione di cui all’art. 1 comma 268 lettera b) della Legge n. 234/2021 è comunque subordinata all'esaurimento della graduatoria relativa alla stabilizzazione di cui all’art. 20 comma 2 del D.Lgs. n. 75/2017.

Le graduatorie finali di merito dei candidati sono pubblicate all’albo on line dell’Azienda, nonché nella sezione concorsi e avvisi – graduatorie.

Le stesse rimangono efficaci e possono essere utilizzate nei termini di legge, ovvero fino al 31.12.2023 per la graduatoria relativa alla stabilizzazione di cui all’art. 1 comma 268 lettera b) della Legge n. 234/2021 e fino al 31.12.2024 per la graduatoria relativa alla stabilizzazione di cui all’art. 20 comma 2 del D.Lgs. n. 75/2017, salvo proroghe stabilite da successive disposizioni normative.

COSTITUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO

L’Azienda ULSS procederà all’assunzione a tempo indeterminato dei vincitori, a seguito dell’accertamento del possesso dei requisiti prescritti per la partecipazione ai pubblici concorsi e per l’ammissione agli impieghi pubblici previa stipula del contratto individuale di lavoro. In tale contesto saranno effettuati tutti gli accertamenti relativi alla veridicità delle dichiarazioni rese e richiesto la eventuale documentazione necessaria a comprovare quanto dichiarato dall’interessato.

L’assunzione è in ogni caso condizionata alla effettiva sussistenza della copertura finanziaria nell’ambito dei vincoli legislativi e provvedimentali che risulteranno vigenti alla data della suddetta assunzione. In particolare, l’assunzione dei vincitori e dei successivi candidati utilmente collocati in graduatoria è subordinata alla prescritta autorizzazione della Regione Veneto.

Le assunzioni a tempo indeterminato saranno effettuate ai sensi delle vigenti disposizioni contenute nei contratti collettivi nazionali di lavoro dell’Area del comparto.

I candidati possono accedere agli atti definitivi del procedimento concorsuale ai sensi della L. n. 241/90.

L’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego – con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette - verrà effettuato a cura dell’ULSS n. 6 Euganea, prima della stipula del contratto di lavoro, attraverso una visita preventiva pre-assuntiva. Il candidato dovrà avere la piena idoneità fisica specifica per il posto da ricoprire, senza alcuna limitazione.

Il candidato dovrà risultare in possesso della patente di guida di cat. B.

In relazione alle mansioni da svolgere potrà essere necessario l’utilizzo del mezzo aziendale o proprio per eventuali spostamenti nelle varie strutture dell’Azienda stessa. Nel caso di utilizzo del mezzo proprio, l’Azienda provvederà al rimborso delle spese sostenute secondo le vigenti disposizioni.

L’Azienda ULSS, verificata la sussistenza dei requisiti, procede alla stipula del contratto nel quale sarà indicata la data di presa di servizio. Gli effetti economici decorrono dalla data di effettiva presa di servizio.

Per quanto riguarda le cause di cessazione del rapporto di lavoro, si fa riferimento a quanto previsto dal CCNL del personale del comparto Sanità nonché alle disposizioni legislative in esso richiamate.

Colui che verrà assunto in servizio a tempo indeterminato è soggetto ad un periodo di prova di mesi due, che non potrà essere rinnovato o prorogato alla scadenza. Decorso il periodo di prova senza che il rapporto di lavoro sia stato risolto da una delle parti, il dipendente si intende confermato in servizio e gli viene riconosciuta l’anzianità dal giorno dell’assunzione a tutti gli effetti.

Nel caso di rinuncia o di non sottoscrizione del contratto individuale o di licenziamento a causa di accertamento da parte dell’Azienda o di dichiarazioni false o irregolari da parte del candidato vincitore, l’ULSS n. 6 provvederà all’utilizzazione della graduatoria.

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Ai sensi del D.lgs 30.06.2003 n. 196 e del Regolamento Europeo GDPR n. 2016/679, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso l’Azienda ULSS 6 Euganea, per le finalità di gestione del concorso e saranno trattati presso una banca dati automatizzata, anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per le finalità inerenti alla gestione di tale rapporto.

Il conferimento di tali dati è indispensabile per lo svolgimento delle procedure concorsuali.

La presentazione della domanda di partecipazione da parte del candidato autorizza l’Azienda al trattamento dei dati ai fini della gestione del concorso pubblico.

DISPOSIZIONI FINALI

Con la domanda di partecipazione è implicita da parte dei concorrenti l’accettazione, senza riserve, di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente bando, nonché di quelle che disciplinano o disciplineranno lo stato giuridico ed economico del personale delle ULSS.

Per quanto non espressamente previsto dal presente bando e dalla normativa in esso richiamata, si farà riferimento alle disposizioni vigenti in materia.

L’Azienda si riserva la facoltà, in regime di autotutela, di prorogare, sospendere o revocare il presente avviso, o parte di esso, qualora ne rilevasse la necessità e l’opportunità per ragioni di pubblico interesse.

Inoltre, nel caso di partecipazione al presente avviso di un unico candidato, l’Amministrazione si riserva a suo insindacabile giudizio la riapertura dei termini o l’espletamento del concorso.

Il testo del presente bando è disponibile sul sito Internet www.aulss6.veneto.it.

Per informazioni: utilizzare il pulsante “richiedi assistenza” della pagina di registrazione nel sito.

Il Direttore U.O.C. Risorse Umane Dott.ssa Maria Camilla Boato

Torna indietro