Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 108 del 13/12/2013
Scarica la versione firmata del BUR n. 108 del 13/12/2013
Scarica versione stampabile Concorso

Bur n. 108 del 13 dicembre 2013


AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA DI VERONA, VERONA

Bando di concorso pubblico per titoli ed esami, per l'assunzione di n. 1 Dirigente Biologo - disciplina Biochimica Clinica.

Prot. n. 57164    Verona, 26/11/2013             

Bando di Concorso Pubblico,per titoli ed esami, per l’assunzione di n. 1Dirigente Biologo –  disciplina Biochimica Clinica da assegnare all’U.O.C. di Pediatria dU per lo svolgimento di attività nell’ambito dello  Screening Neonatale Allargato di cui alla DGRV 1308/2013.

In  esecuzione della deliberazione n. 822 del 7/11/2013, è indetto concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’assunzione a tempo indeterminato, pieno e a rapporto esclusivo di n. 1 Dirigente Biologo, disciplina Biochimica Clinica da assegnare all’U.O.C. di Pediatria dU per lo svolgimento di attività nell’ambito dello  Screening Neonatale Allargato di cui alla DGRV 1308/2013.

MODALITA’ DI CONVOCAZIONE

La/e data/e e la sede delle prove, nonché l’elenco dei candidati ammessi saranno comunicati esclusivamente mediante pubblicazione nel sito internet aziendale www.ospedaleuniverona.it nella sezione “Concorsi” almeno 15 giorni prima delle prove scritta e pratica o 20 giorni prima della prova orale senza ulteriore convocazione a domicilio. I candidati esclusi verranno avvisati con raccomandata A.R.
 

1. Requisiti per l'ammissione

1.a REQUISITI SPECIFICI:

a)  diploma di laurea magistrale o specialistica in Scienze Biologiche, ovvero diploma di laurea secondo il vecchio ordinamento in Scienze Biologiche o Biologia, ovvero laurea specialistica/magistrale equiparata ai sensi del DM 9/7/2009 ovvero laurea specialistica/magistrale equipollente ai sensi della normativa vigente; 

b) specializzazione in Biochimica Clinica o in disciplina equipollente/affine, individuata dai DD.MM. Sanità 30 e 31/1/1998, e s.m.i.;  ai sensi dell'art. 56, comma secondo, del D.P.R. n. 483 del 10.12.1997, il personale del ruolo sanitario, in servizio di ruolo alla data di entrata in vigore del decreto 483/1997 (1.2.1998), è esentato dal requisito della specializzazione nella disciplina relativa al posto di ruolo già ricoperto alla predetta data, per la partecipazione ai concorsi presso le U.L.S.S. o Aziende Ospedaliere diverse da quella di appartenenza;

c) iscrizione all'Albo dell'Ordine dei Biologi; l'iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dell'Unione Europea consente la partecipazione ai concorsi, fermo restando l'obbligo dell'iscrizione all'albo in Italia prima dell'assunzione in servizio

1.b REQUISITI GENERALI: oltre ai requisiti specifici i sig.ri candidati devono essere in possesso dei requisiti generali per la partecipazione ai concorsi nella pubblica amministrazione per i quali si rimanda al paragrafo 4.
 

2. Prove d'esame (art. 42 DPR 483/1997)

- prova scritta: svolgimento di un tema su argomenti inerenti alla disciplina a concorso e impostazione di un piano di lavoro o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti la disciplina stessa;

- prova pratica: esecuzione di misure strumentali o di prove di laboratorio o soluzione di un test su tecniche e manualità peculiari della disciplina messa a concorso, con relazione scritta sul procedimento seguito;

- prova orale: sulle materie inerenti alla disciplina a concorso nonché sui compiti connessi alla funzione da conferire.

            Ai sensi dell’art. 37 del D.Lgs. n. 165/2001 e smi, nell’ambito della prova orale sarà accertata la conoscenza della lingua straniera scelta e la conoscenza dell’uso delle apparecchiature informatiche.
 

3. NORMATIVA GENERALE DEL CONCORSO

Il trattamento giuridico ed economico è stabilito dai vigenti CC.CC.NN.L. per l'area della Dirigenza Sanitaria e PTA del S.S.N., dalle disposizioni legislative che regolano il rapporto di lavoro subordinato, nonché dalla normativa sul pubblico impiego in quanto compatibile.

Il presente concorso è disciplinato dalle norme del D.P.R. n. 761 del 20.12.1979 e s.m.i., del  D.Lgs. n. 502 del 30.12.1992 e s.m.i., del D.Lgs. n. 165 del 30.03.2001 e s.m.i. e dei D.P.R. n. 483 del 10.12.1997 e D.P.R. n. 484 del 10.12.1997 e s.m.i., D.P.R. n. 445 del 28/12/2000 e s.m.i. e dal Regolamento per le procedure di reclutamento del personale strutturato presso l’A.O.U.I.. Verona approvato con deliberazione n. 156 del 19/03/2012.

Sono garantite le pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ai sensi della legge n. 125 del 10.04.1991.

La presente procedura concorsuale è subordinata all’esperimento con esito negativo delle procedure di cui agli artt. 30 e 34 del Decreto Legislativo 165/2001 e s.m.i..
 

4. REQUISITI GENERALI

Per l'ammissione al concorso sono necessari i seguenti requisiti generali:

a) cittadinanza italiana (sono equiparati gli italiani non appartenenti alla Repubblica), o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea;  possono altresì partecipare, ai sensi dell’art. 38 del D.Lgs. 165/2001 e s.m.i.:

- i familiari dei cittadini di cui al punto precedente purché titolari del diritto soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;

- i cittadini di Paesi terzi titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;

- i cittadini di Paesi terzi titolari dello status di rifugiato;

- i cittadini di Paesi terzi titolari dello status di protezione sussidiaria; 

b) idoneità fisica all'impiego: l'accertamento della idoneità fisica all'impiego, con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette, è effettuato, a cura dell'Azienda prima dell'immissione in servizio. Il personale dipendente da pubbliche amministrazioni ed il personale dipendente dagli istituti, ospedali ed enti di cui agli artt. 25 e 26, comma 1, del D.P.R. n. 761 del 20.12.1979, è dispensato dalla visita medica;

Non possono accedere agli impieghi coloro che siano esclusi dall'elettorato attivo nonché coloro che siano stati dispensati dall'impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l'impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile.

Tutti i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione delle domande di ammissione al concorso. Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti comporta la non ammissione al concorso.
 

5. PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA: TERMINI E  MODALITA’

La domanda di partecipazione al concorso, redatta su carta semplice – scritta con sistemi di video scrittura secondo lo schema FAC SIMILE di domanda allegato 1), datata e firmata, deve essere indirizzata al Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona – P.le A. Stefani, n. 1 – 37126 Verona, entro il 30° giorno successivo alla data di pubblicazione, per estratto, del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Qualora detto giorno sia festivo il termine è prorogato al primo giorno successivo non festivo.

Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti allegati è perentorio; l’eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto.

La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente secondo una delle seguenti modalità:

  • a mezzo del Servizio Postale con raccomandata entro la data di scadenza del concorso; in questo caso la data di spedizione della domanda è comprovata dal timbro dell’Ufficio Postale accettante;
  • consegnata a mano entro la data di scadenza stabilita per il concorso pubblico, presso l'Ufficio Protocollo di questa Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona - Piazzale Aristide Stefani, 1 – 37126 Verona, che è aperto al pubblico dal lunedì al giovedì dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.00, il venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.00 (sabato chiuso); nel giorno di scadenza dell’avviso l’Ufficio Protocollo accetta la domanda di partecipazione fino alle ore 12.00 e non oltre;
  • per via telematica mediante Posta Elettronica Certificata (PEC) – esclusivamente all’indirizzo protocollo.aoui.vr@pecveneto.it avendo cura di allegare tutta la documentazione in formato pdf e di inviarla tramite la propria personale casella PEC.

La sottoscrizione della domanda di partecipazione al concorso in oggetto inviata tramite PEC deve essere effettuata con uno dei seguenti metodi:

  • Sottoscrizione effettuata tramite firma digitale;
  • Sottoscrizione effettuata mediante carta d’identità elettronica o carta nazionale/regionale dei servizi;
  • Identificazione del candidato da parte del sistema informatico con i diversi strumenti previsti dalla vigente normativa (D.Lgs. 82/2005);
  • Identificazione del candidato da parte del sistema informatico attraverso le credenziali di accesso relative all’utenza personale PEC.

Non saranno considerate prodotte in tempo utile le domande che pervengano dopo il termine sopraindicato, qualunque sia la causa del ritardato arrivo salvo quanto previsto in relazione all’invio tramite servizio postale per il quale la data di spedizione è comprovata dal timbro a data dell’ufficio postale accettante.

L’Amministrazione declina sin d’ora ogni responsabilità per dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte dell’aspirante, o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, o per eventuali disguidi postali non imputabili a colpa dell’amministrazione stessa.

Nella domanda i candidati devono autocertificare sotto la propria responsabilità, ai sensi e per gli effetti del D.P.R. 28.12.2000, n. 445 e s.m.i., quanto segue:

  • il cognome e nome, luogo e data di nascita, residenza, il codice fiscale;
  • il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni necessaria comunicazione, nonché un recapito telefonico (in caso di mancata indicazione del domicilio vale, ad ogni effetto, la residenza indicata); il candidato ha l’onere di comunicare con nota datata e sottoscritta, le eventuali successive variazioni di indirizzo e/o recapito;
  • il numero di figli a carico;
  • il possesso della cittadinanza italiana o equivalente, ovvero titolarità di una delle posizioni di cui al punto relativo alla cittadinanza ai sensi dell’art. 38 del D.Lgs. 165/2001 e s.m.i.;
  • il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
  • la posizione nei riguardi degli obblighi militari (per i candidati sottoposti ad obbligo di leva);
  • le eventuali condanne penali riportate ovvero di non aver riportato condanne penali;
  • i titoli di studio necessari per l’ammissione al presente avviso, con l’indicazione della data di conseguimento, sede e denominazione completa della sede universitaria nella quale gli stessi sono stati conseguiti; i titoli di studio conseguiti all’estero devono avere ottenuto, entro la data di scadenza del concorso, la necessaria equipollenza ai corrispondenti titoli di studio rilasciati dalle istituzioni universitarie italiane, secondo la vigente normativa.
  • eventuali servizi prestati nel profilo professionale oggetto del concorso presso pubbliche amministrazioni e le cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
  • eventuali servizi prestati nel profilo professionale oggetto del concorso presso privati convenzionati, ospedali classificati o privati non convenzionati;
  • l’eventuale appartenenza alla categoria disabili e l’eventuale applicazione dell’art. 20 della legge 5.2.1992, n. 104, specificando l’ausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi per sostenere le prove d’esame;
  • eventuali titoli/elementi che danno diritto ad usufruire di precedenza e/o preferenza nell’assunzione;
  • di non essere stato dispensato dall’impiego presso pubbliche amministrazioni per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  • la conoscenza di una delle seguenti lingue straniere: inglese, francese, tedesco, precisando che, laddove il candidato non operi una scelta la prova verterà sulla conoscenza della lingua inglese;
  • eventuali titoli ulteriori (es. corsi di aggiornamento o attività di docenza);
  • la dichiarazione della conformità all’originale delle copie della documentazione o delle pubblicazioni eventualmente allegate;
  • l’accettazione di tutte le indicazioni del bando e di l’espresso assenso al trattamento dei dati personali, finalizzato alla gestione delle procedure concorsuali e nel rispetto del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 e s.m.i..

La domanda di ammissione al concorso pubblico deve essere datata e firmata. La mancanza di firma costituisce motivo di esclusione.  La firma in fondo alla domanda non è soggetta ad autenticazione ai sensi dell’art. 39 del D.P.R. 445/2000.

Al fine di una corretta redazione della domanda si consiglia di seguire scrupolosamente il fac simile Allegato 1: domanda di partecipazione al concorso.

Le autocertificazioni, redatte secondo lo schema fac simile della domanda, devono contenere tutti gli elementi e le informazioni necessarie previste dalla certificazione che sostituiscono, in mancanza dei quali non potranno essere tenute in considerazione; nell’autocertificazione relativa a servizi prestati presso Enti del S.S.N. deve essere attestato se ricorrono o meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’art. 46 del D.P.R. 20.12.1979, n. 761.

Le autocertificazioni dovranno essere redatte con precisione e con dettaglio di quanto dichiarato; le autocertificazioni incomplete o non dettagliate non saranno prese in considerazione.

Eventuali servizi svolti all’estero nel profilo professionale oggetto dell’avviso, presso strutture sanitarie pubbliche o private senza scopo di lucro, o nell’ambito della cooperazione dell’Italia con  Paesi in via di sviluppo (legge 49/1987) o presso organismi internazionali, per essere oggetto di valutazione, devono essere riconosciuti ai sensi della L. 735/1960.

Ai sensi dell’art. 15 della Legge 12.11.2011, n. 183, le certificazioni rilasciate dalle Pubbliche Amministrazioni in ordine a stati, qualità personali e fatti, sono sempre sostituite dalle dichiarazioni di cui agli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000. Non potranno pertanto essere accettate certificazioni rilasciate da Pubbliche Amministrazioni e da gestori di pubblici servizi che – ove presentate – devono ritenersi nulle.

Si ricorda che l’Amministrazione ha l’obbligo di procedere a verifiche, anche a campione, delle autocertificazioni. Qualora dal controllo effettuato emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, fermo restando le sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. 445 del 28.12.2000 e s.m.i , il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera; tale dichiarazione inoltre, quale dichiarazione mendace è punita ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia e nei casi più gravi il giudice può applicare l’interdizione temporanea dai pubblici Uffici.

In caso di accertamento di indicazioni non rispondenti a veridicità, la rettifica non è consentita.
 

6. DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA

Alla domanda di partecipazione al concorso i candidati devono allegare:

  • un curriculum formativo e professionale redatto su carta libera, datato, firmato che contenga informazioni ulteriori rispetto alla domanda di partecipazione (art. 11 D.P.R 483/1997); il curriculum formativo e professionale sarà oggetto di valutazione solo se datato e firmato e se redatto sotto forma di autocertificazione, sottoscritta e quindi sotto la personale responsabilità del candidato ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000;
  • eventuali pubblicazioni in originale ovvero in copia semplice con la dichiarazione sostitutiva di conformità all’originale. In alternativa alla produzione cartacea, i candidati possono avvalersi della possibilità di allegare alla domanda di partecipazione la propria produzione scientifica su supporto informatico (cd, pen-drive) con contestuale elenco cartaceo di quanto contenuto sul supporto informatico stesso (solo pubblicazioni, comunicazioni o abstracts). In questo caso il candidato utilizzi l’allegato 2) come dichiarazione di conformità all’originale.

L’elenco cartaceo dovrà essere suddiviso per tipo di pubblicazione (pubblicazione, comunicazione, abstract, monografia etc.) e per ogni singola pubblicazione dovrà essere specificato: Titolo, Rivista, data di pubblicazione, tipo di apporto del candidato (1° autore o altro). Le pubblicazioni devono essere edite a stampa. Non saranno valutate le pubblicazioni presentate in forma dattiloscritta e non ancora pubblicate, quelle dalle quali non risulti l’apporto del candidato, e quelle indicate solo con un rinvio a siti internet di riferimento. Le pubblicazioni inserite in siti specializzati verranno valutate solo se presentate in file o copia cartacea.

  • elenco in carta semplice dei documenti e dei titoli presentati;
  • fotocopia fronte retro, non autenticata, di un documento di identità valido (una sola vale per tutte le autocertificazioni contenute nella domanda).
     

7. VALUTAZIONE DEI TITOLI

          I titoli saranno valutati dalla apposita commissione esaminatrice ai sensi delle disposizioni contenute dal D.P.R. 483/1997. Per la valutazione dei titoli la Commissione ha a disposizione 20 punti così ripartiti:

a)  titoli di carriera  punti 10

b)  titoli accademici e di studio  punti   3

c)  pubblicazioni e titoli scientifici  punti   3

d)  curriculum formativo e professionale  punti   4
 

8. COMMISSIONE ESAMINATRICE – AMMISSIONE CANDIDATI – CONVOCAZIONE PROVE

          La Commissione Esaminatrice del presente concorso sarà costituita come stabilito dal D.P.R. 483/1997 e s.m.i.

          In particolare si comunica che laddove previsto, ai sensi dell’art. 6, c. 3, del citato D.P.R., il sorteggio di uno dei componenti della Commissione esaminatrice, e del relativo sostituto, si terrà presso il Servizio Personale dell’A.O.U.I. di Verona in via XXIV Maggio 37 a Verona, alle ore 9.00 del giorno successivo alla scadenza del presente bando di concorso. Nel caso in cui tale giorno coincidesse con un sabato o una festività, o uno dei componenti della commissione di sorteggio fosse impossibilitato a partecipare, si procederà con una nuova convocazione nello stesso luogo e alla stessa ora nei giorni lavorativi successivi fino a quando il sorteggio potrà essere effettuato.

          La Commissione sarà nominata con determina dirigenziale contestualmente con l’ammissione/esclusione dei candidati.

          L’elenco dei candidati ammessi a sostenere le prove del concorso sarà pubblicato sul sito aziendale www.ospedaleuniverona.it nella sezione “Concorsi”.

          I candidati esclusi verranno informati del motivo dell’esclusione tramite raccomandata A.R..

          I candidati ammessi sono convocati per sostenere le prove d’esame attraverso la pubblicazione del diario delle prove e la sede delle stesse sul sito aziendale www.ospedaleuniverona.it nella sezione “Concorsi”, almeno 15 giorni prima le prove scritta e pratica o 20 giorni prima la prova orale senza ulteriore convocazione a domicilio.

            Ai sensi del secondo comma dell’art. 7 del D.P.R. 483/1997, le prove concorsuali non verranno effettuate nei giorni festivi, né nei giorni di festività ebraiche o valdesi.

          I candidati dovranno presentarsi premuniti di documento d’identità valido.

          I candidati che non si presenteranno a sostenere le prove di concorso nei giorni, nell’ora e nella sede stabilita, saranno dichiarati esclusi dal concorso, qualunque sia la causa dell’assenza, anche se non dipendente dalla volontà dei singoli concorrenti.

          Le prove di esame, come indicato nella prima pagina del presente bando, sono una prova scritta, una prova pratica ed una prova orale (in base al profilo professionale a concorso, secondo la normativa del 483/1997).

          Per le prove di esame la Commissione Esaminatrice ha a disposizione 80 punti così ripartiti:

  • punti 30 per la prova scritta
  • punti 30 per la prova pratica
  • punti 20 per la prova orale

          Ai sensi dell’art. 14 del D.P.R. 483/1997, il superamento delle prove è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 21/30 per le prove scritta e pratica e di almeno 14/20 per la prova orale.

          L’ammissione alle prove successive è subordinata al raggiungimento di una valutazione di sufficienza nella prova precedente. La prova orale si svolgerà in un’aula aperta al pubblico.

          Al termine delle prove di esame, la commissione esaminatrice formula la graduatoria dei candidati idonei. E’ escluso dalla graduatoria degli idonei il candidato che non abbia conseguito la sufficienza in ciascuna delle prove di esame.
 

9. GRADUATORIA

          Al termine delle prove d’esame, la Commissione esaminatrice formulerà la graduatoria di merito dei candidati, secondo l’ordine dei punti della votazione riportata da ciascun candidato nelle tre prove d’esame e nei titoli. Saranno osservate – a parità di punteggio -  le preferenze previste dal D.P.R. 9.5.1994, n. 487, e dall’art. 3 della L. 15.5.1997, n. 127, come integrato dall’art. 2, comma nono, della L. 16.6.1998, n. 191.

          All’approvazione della graduatoria provvederà, riconosciuta la regolarità degli atti del concorso, il Direttore Generale con propria deliberazione. Successivamente la graduatoria sarà pubblicata nel sito aziendale e nel B.U.R. della Regione Veneto.

          La pubblicazione della graduatoria sul sito sostituisce qualsiasi altra ulteriore comunicazione ai candidati idonei.
        

10. TRATTAMENTO DATI PERSONALI

          Si precisa che le dichiarazioni rilasciate nella domanda di ammissione al presente concorso saranno trattate ai sensi del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, per quanto riguarda il procedimento in corso e l’eventuale successiva assunzione. 
 

11. ASSUNZONE

          L’A.O.U.I. Verona procederà all’assunzione subordinatamente al rispetto dei criteri e limiti previsti per le assunzioni dalla vigente normativa nazionale e regionale.

          L’Azienda indicherà un termine massimo entro il quale il candidato dovrà prendere servizio, salvo impedimenti tutelati dalla normativa vigente.

          Il candidato che non prenda servizio entro il termine suddetto, decadrà dal diritto all’assunzione presso l’A.O.U.I..

          L’Azienda, prima di procedere alla stipula del contratto di lavoro individuale ai fini dell’assunzione, invita a presentare i documenti prescritti dalle disposizioni che regolano l’accesso al rapporto di lavoro, entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione di assunzione. Trascorso detto periodo, se i documenti non verranno presentati, non si procederà all’assunzione e il candidato sarà considerato escluso dalla graduatoria di merito. Nello stesso termine i destinatari, sotto la loro responsabilità, devono dichiarare, di non avere altri rapporti di impiego pubblico o privato e di non trovarsi in nessuna delle situazioni di incompatibilità richiamate dall’art. 53 del D.Lgs. 30.3.2001, n. 165. In caso contrario, unitamente ai documenti, deve essere espressamente presentata la dichiarazione di opzione per l’A.O.U.I. Verona.

          L’assunzione decorre, agli effetti economici, dalla data dell’effettivo inizio del servizio.

          E’ in ogni modo condizione risolutiva del contratto, senza obbligo del preavviso, l’intervenuto annullamento o revoca della procedura concorsuale e/o la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile.

          Per quanto riguarda l’inserimento delle persone disabili nel mondo del lavoro si fa esplicito riferimento a quanto stabilito dalla L. 68/1999.

          L’assunzione diviene definitiva dopo il compimento con esito favorevole del periodo di prova della durata di mesi sei di effettivo servizio prestato.
 

12. UTILIZZAZIONE DELLA GRADUATORIA

          La graduatoria di merito è approvata con provvedimento del Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera, è immediatamente efficace e lo rimane per tre anni dalla data di pubblicazione per la copertura dei posti per i quali il concorso è stato bandito, o di posti della stessa categoria e profilo professionale che successivamente, ed entro tale termine, dovessero rendersi disponibili.

          La graduatoria sarà utilizzata anche per eventuali assunzioni a tempo determinato.

          Chi, pur inserito nella graduatoria dei vincitori, rifiuti un’eventuale assunzione a tempo indeterminato viene escluso dalla graduatoria stessa.

          La graduatoria, ai sensi dell’art. 3, comma 61, della legge 24/12/2003, n. 350 (finanziaria 2004) potrà essere richiesta anche da altre pubbliche amministrazioni e concessa discrezionalmente da questa A.O.U.I. per l’utilizzo a partire dal candidato utilmente  inserito e non ancora assunto in quel momento.
 

13. RESTITUZIONE DOCUMENTI

          Decorso il termine massimo per eventuali ricorsi i candidati potranno ritirare la documentazione allegata alla domanda di partecipazione al concorso.

          I candidati che non si sono presentati alle prove del concorso o che hanno dichiarato per iscritto alla Commissione di rinunciare alla partecipazione al concorso, possono ritirare la

documentazione in qualsiasi momento. La documentazione può essere ritirata tramite altra persona munita di apposita delega.

          L’Azienda si riserva comunque, esaurito il periodo di validità della graduatoria, e trascorsi 10 anni dalla data di approvazione della graduatoria stessa, di procedere all’eliminazione della documentazione allegata alle domande di partecipazione. Si invitano pertanto i candidati a ritirare la stessa entro suddetto termine.

          Con la partecipazione al concorso è implicita da parte dei concorrenti l’accettazione, senza riserve, di tutte le prescrizioni e precisazioni del presente bando, nonchè di quelle che disciplinano o disciplineranno lo stato giuridico ed economico del personale dirigenziale del Servizio Sanitario Nazionale.

          L’Amministrazione si riserva la facoltà di prorogare, sospendere, o revocare il presente concorso, o parte di esso, qualora ne rilevasse la necessità e l’opportunità per ragioni di pubblico interesse.

          Per informazioni rivolgersi all’Ufficio Procedure Selettive e Concorsuali del Servizio Personale dalle ore 10.00 alle ore 12.00 – sabato e festivi esclusi – Tel. 045/8121645 - 1636 o consultare il sito aziendale www.ospedaleuniverona.it. 
 

 

 

ALLEGATO 1) 

Al Direttore Generale
Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona
P.le A. Stefani, 1
37126 - V E R O N A

 

Il/La sottoscritto/a …………… chiede di essere ammesso/a al concorso pubblico, per titoli ed esami per l’assunzione a tempo indeterminato ed a rapporto esclusivo di n. 1 Dirigente Biologo, disciplina Biochimica Clinica, da assegnare all’UOC Pediatria dU, per attività nell’ambito dello Screening Neonatale, indetto da codesta Amministrazione con bando n. 57164 del 26/11/2013.

Ai sensi e per gli effetti previsti dal D.P.R. 28.12.2000, n. 445 “Testo Unico delle Disposizioni Legislative e Regolamentari in materia di documentazione amministrativa”, consapevole delle sanzioni penali previste dagli artt. 75 e 76 del medesimo D.P.R. per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, nonché della sanzione della decadenza dei benefici conseguiti a seguito di provvedimento adottato in base ad una dichiarazione rivelatasi successivamente non veritiera,

 

D I C H I A R A

 

Dichiarazioni obbligatorie

- di essere nato/a a ……… (prov. ..) il ………. di risiedere attualmente a ……… (prov. …..) CAP …… in Via ………. n. … codice fiscale: …………..; Tel. …………. Cell …………

- indirizzo presso il quale il sottoscritto chiede che venga fatta ogni comunicazione relativa alla presente procedura (se luogo diverso dalla residenza):

Dott. …………….. Via …………., n. … C.A.P.……. Comune …………… (Prov. ….)

   - di essere in possesso della cittadinanza ____________________________________


ovvero


di essere titolare di una delle posizioni ai sensi dell’art. 38 del D.Lgs. 165/2001 e s.m.i. ed in particolare:

  • familiare di cittadino titolare di diritto di soggiorno o titolare di diritto di soggiorno permanente;
  •  cittadino di Paese terzo (indicare quale ____________________) titolare del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
  •  cittadino di Paese terzo (indicare quale ____________________ ) titolare dello status di rifugiato;
  •  cittadino di Paese terzo (indicare quale ____________________ ) titolare dello status di protezione sussidiaria;

- di essere/non essere iscritto nelle liste elettorali del Comune di ……………… (1);

- di essere nella seguente posizione nei riguardi degli obblighi militari …………………;

- di non aver riportato condanne penali;

ovvero di AVER riportato le seguenti condanne penali …………………….… (2);

- di essere iscritto al n. ……. dell’Albo dell’Ordine dei Biologi di …. a decorrere dal ……….., e di essere tutt’ora iscritto;

- di essere fisicamente idoneo all’incarico

- di essere in possesso della laurea in ……..  conseguita in data ……della durata di anni ……… presso l’Università di …….. Via ……… tel. …….;

- di essere in possesso del diploma di specializzazione in ………conseguito presso l’Università di …… in data ………;

- di non aver prestato servizio presso Pubbliche Amministrazioni

ovvero

- di avere prestato servizio presso Pubbliche Amministrazioni come di seguito indicato:

Ente: ……………indirizzo ……………………………..

profilo professionale ……………………………

date: dal …………………. Al ……………………….

a tempo determinato / a tempo indeterminato

a rapporto di lavoro subordinato

 altro (specificare se libero professionale, collaborazione, borsa di studio, etc.) …….

 a  tempo pieno /a tempo parziale (specificare il periodo e la percentuale oraria) …………

 rapporto cessato per  ………………………..

(ripetere questo schema per ogni diverso datore di lavoro pubblico)

- di avere prestato servizio presso privati convenzionati /ospedali classificati o privati non convenzionati – specificare il tipo di ente o il servizio non verrà valutato come di seguito indicato:

Ente: ………………………… indirizzo ……………………………………..

profilo professionale ……………………………………………

dal ……………. al …………….

 a tempo determinato / a tempo indeterminato

 rapporto di lavoro subordinato

 altro (specificare se libero professionale, collaborazione, borsa di studio, etc.)

 tempo pieno/  tempo parziale (specificare il periodo e la percentuale oraria) ………….

rapporto cessato per  …………………………..

          (ripetere questo schema per ogni diverso datore di lavoro)

- di non essere/essere stato dispensato dall’impiego presso Pubbliche Amministrazioni per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;


DICHIARA INOLTRE
 

ai fini della valutazione di merito 

  • di possedere i seguenti ulteriori titoli: ………………………………………………
  • di aver frequentato i seguenti corsi, convegni, congressi e seminari (numerandoli) ……………………


DICHIARA INFINE
 

- che le copie dei seguenti documenti allegati alla domanda (indicando se diversi o meno da quelli sopra dichiarati) sono conformi all’originale in mio possesso:

  • …………………
  • …………………

- che le copie delle seguenti pubblicazioni allegate alla domanda sono conformi all’originale in mio possesso (indicare il titolo della pubblicazione):

  • …………….…..
  • ……………..….

- di accettare tutte le indicazioni del bando e di dare espresso assenso al trattamento dei dati personali, finalizzato alla gestione della procedura e degli adempimenti conseguenti; 

A tal fine allega la fotocopia del seguente documento d’identità in corso di validità: ……………………………… n. ……………………. Rilasciato da ………………………..

 

Data ……………………….

…………………………………………………. (firma del candidato)

 

1)     in caso positivo, specificare di quale Comune; in caso negativo indicare i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime.

2)     in caso affermativo specificare quali. Condanne o procedimenti penali

 

 

ALLEGATO 2 

 

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA’  PER LA PRODUZIONE SCIENTIFICA SU SUPPORTO INFORMATICO
 Allegato alla presente domanda (D.P.R. n. 445 del 28.12.2000)

 

Il sottoscritto, in merito alla domanda di partecipazione concorso pubblico, per titoli ed esami per l’assunzione a tempo indeterminato ed a rapporto esclusivo di n. 1 Dirigente Biologo, disciplina Biochimica Clinica, da assegnare per attività nell’ambito dello Screening Neonatale, indetto da codesta Amministrazione con bando n. 57165 del 26/11/2013.


D I C H I A R A
 

Sotto la propria responsabilità e consapevole delle sanzioni penali previste dall'art. 76 del D.P.R. n. 445 del 28.12.2000, in caso di dichiarazioni non veritiere, che le seguenti PUBBLICAZIONI ALLEGATE SU SUPPORTO INFORMATICO sono conformi agli originali in suo possesso.

  • N. 1 Pubblicazione
  • N. 1 Comunicazione
  • N. 1 Abstract
  • Altro ……………………………………..

Titolo: ………………………………………………..

Rivista di pubblicazione: ……………………………………….

Data di pubblicazione ………. - 1° autore - 2° autore - altro …………….

Ripetere questo schema per ogni pubblicazione

A tal fine allega la fotocopia del seguente documento d’identità in corso di validità: ……………. n. ………….. rilasciato da ……………………

Il Direttore del Servizio Personale Dott. Igino Eleopra

Torna indietro