Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Avviso

Bur n. 3 del 05 gennaio 2024


REGIONE DEL VENETO

Direzione Agroalimentare. Avviso relativo all'istanza presentata dal Consorzio tutela vini Soave e Recioto di Soave, ai sensi della Legge 238/2016, articolo 39, comma 2, di riduzione della resa totale per ettaro destinata alla produzione dei vini a DO "Soave", e di applicazione dei superi consentiti sulla resa effettiva - vendemmia 2024.

Si informa che il legale rappresentante del Consorzio tutela vini Soave e Recioto di Soave ha presentato, con riferimento alle produzioni ottenute dalla vendemmia 2024, in data 29 dicembre 2023, (acquisita al prot. n. 688002, stessa data) la seguente richiesta, ai sensi dell’articolo 39 comma 2, affinché la Regione del Veneto assuma giusto quanto stabilito dall’articolo 4, ultimo comma del disciplinare di produzione della DOC “Soave”, allo scopo di conseguire l’equilibrio di mercato della predetta denominazione:

CHIEDE

a codesta Regione Veneto che stabilisca con proprio Decreto, per la vendemmia 2024, che:

  • la resa totale massima di uva ammessa per la produzione dei vini “Soave”, “Soave Classico” e “Soave Colli Scaligeri” non debba superare le 13,5 tonnellate per ettaro, anziché, come previsto dal Disciplinare, le 15 tonnellate per ettaro per il “Soave” e le 14 tonnellate per ettaro per “Soave Classico” e “Soave Colli Scaligeri”;
  • il supero massimo consentito del 20% previsto dalla normativa, per quanto riguarda le superfici rivendicate per la produzione dei vini “Soave”, “Soave Classico” e “Soave Colli Scaligeri” sia applicato alla resa richiesta al punto precedente (13,5 tonnellate per ettaro).

Chiunque abbia interesse può prendere visione della documentazione prodotta dal succitato Consorzio,

rivolgendosi a:

Regione del Veneto - Direzione agroalimentare
Unità Organizzativa Competitività imprese agricole - Ufficio produzioni vitivinicole

al seguente indirizzo PEC: agroalimentare@pec.regione.veneto.it
(e per conoscenza all’indirizzo e-mail della scrivente Direzione: agroalimentare@regione.veneto.it)

In relazione alla procedura riguardante la richiesta in oggetto, le eventuali istanze e controdeduzioni dovranno pervenire alla scrivente Direzione, con le modalità di cui sopra, non oltre 7 giorni dalla pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto.

Al fine di evitare richieste di dati integrativi e di consentire alla scrivente di procedere autonomamente alla consultazione delle banche dati, i soggetti operatori della filiera (viticoltori – vinificatori – imbottigliatori) che intendono presentare istanze e controdeduzioni sono tenuti a riportare nella comunicazione i riferimenti del CUAA e dell’eventuale partita IVA.

Per il Direttore dott. Alberto Zannol il Direttore Vicario dott. Giorgio Trentin

Torna indietro