Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Atto di Enti Vari

Bur n. 9 del 19 gennaio 2024


Materia: Espropriazioni, occupazioni d'urgenza e servitù

CONSORZIO DI BONIFICA "ACQUE RISORGIVE", VENEZIA

Estratto dell'Ordinanza di pagamento n. 769 prot. n. 254 del 9 gennaio 2024

Interventi strutturali in rete minore di bonifica. Riqualificazione ambientale della Fossa Storta ed interventi presso le Cave di Praello a Marcon - 1° stralcio Fossa Storta" [P. 138]. ESPROPRIAZIONE PER PUBBLICA UTILITA'. ORDINANZA DI PAGAMENTO DIRETTO, a seguito di condivisione, dell'indennità di espropriazione determinata ai sensi e per gli effetti dell'art. 20 del DPR n. 327/2001.

 IL  CAPO  UFFICIO  CATASTO ESPROPRI

omissis

RICHIAMATO il Decreto n. 760 protocollo n. 14718 del 17/10/2023 emesso dall’Autorità Espropriante Consorzio di Bonifica Acque Risorgive, ai sensi dell’art. 20.3 del DPR n. 327/2001, con il quale si è provveduto a determinare in via provvisoria l’indennità di espropriazione da corrispondere ai proprietari del bene immobile non rientrante tra le intese assunte con prot. 6855/1985;

DATO ATTO  che detta determinazione è stata notificata ai proprietari ai sensi e per gli effetti dell’art. 20.4 D.P.R. 327/2001, con nota prot. 14794 del 18/10/2023;

PRESO ATTO  delle pervenute accettazioni ai sensi dell’art. 20.5 DPR n. 327/01, con contestuale dichiarazione, assenza di diritti di terzi nonché autocertificazione attestante la piena e libera proprietà del bene (ns. protocollo n. 16352 del 16/11/2023);

omissis

DATO ATTO che l’Ufficio Espropri ha provveduto a fare le opportune verifiche mediante visure telematiche presso i dati meccanografici della Conservatoria dei Registri Immobiliari, confrontandola altresì con le risultanze catastali; 

omissis

PRECISATO  che ai sensi dell’art. 3 DPR 327/01 il beneficiario dell’espropriazione è il Demanio Pubblico dello Stato - Ramo Idrico ed il promotore dell’espropriazione è il Consorzio di Bonifica Acque Risorgive;

omissis

DATO ATTO che il Capo Ufficio Catasto Espropri è autorizzato alla firma del presente atto ex art.18 del Piano di organizzazione variabile del Consorzio, approvato dall’Assemblea con deliberazione n. 41 del 02/12/2021 ed ex art. 6 del D.P.R. n. 327/2001 e ss.mm.ii.;

omissis

ACCERTATA  la regolarità del presente provvedimento,

O R D I N A

Art. 1) ai sensi dell'art. 20 comma 8 ed art. 26 DPR n. 327/2001, il pagamento diretto per complessivi € 580,00= a favore della ditta di seguito indicata, della quota di saldo della indennità offerta e dichiaratamente accettata, per l’espropriazione dell’immobile di seguito indicato: Catasto Terreni, Comune di Marcon foglio 12 mappale 749, sup. esproprio mq 290; Tomasi Maurizio proprietà per 1/6 – tot. Indennità €. 96,67, Tomasi Luciana proprietà per 1/6 – tot. Indennità €. 96,67, Tomasi Paola proprietà per 1/6 – tot. Indennità €. 96,66, Tomasi Stefano proprietà per 1/6 – tot. Indennità €. 96,66, Tomasi Pier Antonio proprietà per 1/6 – tot. Indennità €. 96,67, Tomasi Gemma proprietà per 1/6 – tot. Indennità €. 96,67;

omissis                

Art. 3) di dare immediata notizia del presente provvedimento, ai sensi dell'art. 26.7 DPR 327/01, a chi risulti titolare di un diritto e di provvedere alla pubblicazione per estratto nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto. Il presente provvedimento diverrà esecutivo nel termine di trenta giorni dal compimento delle predette formalità se non è proposta dai terzi la opposizione per l'ammontare della indennità, a norma dell'art. 26.8 DPR n. 327/01;

omissis

Art. 5) il Consorzio di Bonifica Acque Risorgive, promotore dell’asservimento, dovrà provvedere ad eseguire il pagamento della predetta indennità entro e non oltre il termine di sessanta giorni decorrenti dalla comunicazione dell’ordinanza che ha disposto il pagamento (art. 26 comma 10 DPR n. 327/2001), utilizzando la somma a disposizione indicata nel quadro economico.

Il Capo Ufficio Catasto Espropri p.a. Denis Buoso

Torna indietro