Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 175 del 20/11/2020
Scarica la versione firmata del BUR n. 175 del 20/11/2020
Scarica versione stampabile Atto di Enti Vari

Bur n. 175 del 20 novembre 2020


Materia: Protezione civile e calamità naturali

COMMISSARIO DELEGATO PRIMI INTERVENTI URGENTI DI PROTEZIONE CIVILE IN CONSEGUENZA DEGLI ECCEZIONALI EVENTI METEOROLOGICI CHE HANNO INTERESSATO IL TERRITORIO DELLA REGIONE VENETO, DAL 27 OTTOBRE AL 5 NOVEMBRE 2018

Decreto n. 1269 del 13 agosto 2020

O.C.D.P.C. n. 558/2018. Ordinanza, n. 4 del 21/04/2020 art. 1 comma 1028 della L. n. 145/2018 Progetto UOFE-39-2020. "Sistemazioni spondali torrente Zara - località Peterlini in Comune di Laghi". Importo progetto pari ad Euro 300.000,00. Affido incarico per valutazione rischio bellico mediante indagine strumentale. CUP J83H20000260001 - CIG ZA82DEDEA4. Importo incarico Euro 3.646,58.

IL SOGGETTO ATTUATORE SETTORE RIPRISTINO AMBIENTALE E FORESTALE

PREMESSO CHE:

  • nei mesi di ottobre e novembre 2018 il territorio della Regione del Veneto è stato colpito da particolari eventi meteorologici che hanno causato gravi danni al patrimonio boschivo  nonché al  patrimonio  pubblico e privato nelle  aree  montane, costiere e in prossimità dei grandi fiumi con forti venti, mareggiate, frane e smottamenti;
  • con Decreto del 29 ottobre 2018, pubblicato nella G.U. n. 253 del 30 ottobre 2018, il Presidente del Consiglio dei Ministri, ai sensi dell’art. 23, co. 1 del D.Lgs 2 gennaio 2018 n. 1, ha disposto la mobilitazione straordinaria del Servizio Nazionale di protezione civile a supporto della Regione del Veneto al fine di favorire le operazioni di soccorso nei territori colpiti dagli eccezionali eventi;
  • con successiva Ordinanza n. 558 del 15 novembre 2018, pubblicata nella G.U. n. 270 del 20 novembre 2018, il Capo del Dipartimento della Protezione Civile,  d’intesa con la  Regione  del  Veneto,  ha nominato il Presidente della Regione, Commissario  delegato, per fronteggiare l’emergenza derivante dagli eventi calamitosi di cui trattasi e con il medesimo provvedimento  sono  state dettate  disposizioni  per  la  realizzazione  delle  iniziative  finalizzate  al superamento  dell’emergenza;
  • Il Commissario Delegato con propria Ordinanza n. 1 del 23 novembre 2018 per i primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza degli eccezionali  eventi  meteorologici che hanno interessato il territorio della Regione Veneto a partire dal mese di ottobre 2018,  ha provveduto  alla nomina di  Soggetti Attuatori,  individuati tra i dirigenti e  funzionari delle Amministrazioni  pubbliche  coinvolte,  di  comprovata   professionalità  ed  esperienza a cui  affidare  specifici  settori  di intervento;
  • la sopraccitata Ordinanza Commissariale n. 1/2018 ha individuato il dott. Gianmaria Sommavilla, direttore dell’U. O. Forestale, quale Soggetto Attuatore per il Settore Ripristino Ambientale e Forestale;
  • con Ordinanza Commissariale n. 9 del 28/05/2020  il  Commissario  Delegato ha modificato le funzioni del Direttore della U.O. Forestale, dott.  Gianmaria Sommavilla,  in qualità di  soggetto  attuatore per il Settore ripristino ambientale e forestale rilievo e opere agricolo-forestali;

VISTA l’Ordinanza Commissariale n. 4 in data 21/04/2020 che ha approvato il Piano degli interventi di cui al D.P.C.M. del 27/02/2019 a valere sulle assegnazioni relative all’art. 1, comma 1028 della L. 145/2018 per investimenti immediati di messa in sicurezza e ripristino di strutture e infrastrutture danneggiate a seguito degli eventi in argomento, nonché per altri investimenti urgenti nei settori dell’edilizia pubblica, rete viaria e dissesto idrogeologico di cui alla O.C.D.P.C. n. 558/2018;

CONSIDERATO che con la medesima ordinanza viene  impegnata  la spesa per l’effettuazione degli interventi di cui sopra e che nella stessa rientra nell’elenco di cui all’Allegato B, l’intervento relativo a “Sistemazioni spondali torrente Zara – località Peterlini in Comune di Laghi” - Codice intervento UOFE-39-2020- importo intervento € 300.000,00;   

VISTO l’art. 4 “Deroghe” del OCDPC 558/2018 e l’art. 4 comma 2 dell’Ordinanza n. 4/2020 del Commissario Delegato e ritenuto di dover applicare le deroghe ivi contenute relativamente alle procedure di affidamento degli incarichi;

RITENUTO  di  dover  applicare   tutte   le   deroghe   sopra  richiamate  perdurando  l’esigenza  di tutela della  pubblica  e privata incolumità mediante la messa in sicurezza di situazioni di rischio elevato;

CONSIDERATO che, per l’affidamento in oggetto, per la realizzazione dell’intervento di cui sopra, con nota prot. 276798 del 13/07/2020 è stato richiesto un preventivo per lo svolgimento della prestazione professionale;

CONSIDERATO che è stato acquisito, al protocollo n. 306649 del 03/08/2020,  il preventivo inviato dalla Ditta G.A.P. Service S.r.l. con sede in Viale del Lavoro, 22 - 35020  Ponte San Nicolò (PD) P.I. 04447820285 per l’incarico in oggetto pari ad € 2.989,00, più Iva 22% € 657,58 Totale compensi e oneri fiscali €. 3.646,58;

CONSIDERATO che l’ipotesi di spesa quantificata dalla Ditta G.A.P. Service S.r.l. di Ponte San Nicolò (PD) risulta adeguata sia dal punto di vista tecnico-scientifico,   sia dal punto di vista economico-finanziario, in quanto sulle prestazioni da affidare sono stati calcolati i compensi professionali applicabili  (ai sensi del D.M 17 giugno 2016,  attuativo degli artt. 24 e 31, comma 8, del Dlgs  n. 50/2016),  come  risulta dalla verifica di congruità effettuata dai referenti di progetto   (come risulta dal verbale istruttorio interno di verifica di congruità effettuata dai referenti di progetto agli atti.

ATTESO che l’incarico alla Ditta G.A.P. Service S.r.l. di Ponte San Nicolò (PD) come da oggetto avverrà secondo le modalità ed i termini contenuti nello schema di contratto di cui all’allegato A, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento.

VISTI:

  • il Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 e s.m.i.;
  • il D.Lgs n. 1/2018;
  • O.C.D.P.C. n° 558/2018;
  • l’Ordinanza Commissariali n. 1/2018
  • l’Ordinanza Commissariale n. 4/2020

DECRETA

  1. Di dare atto che le premesse formano parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. Di affidare alla Ditta G.A.P. Service S.r.l. con sede in Viale del Lavoro, 22 - 35020 Ponte San Nicolò (PD) P.I. 04447820285  l’incarico per la valutazione rischio bellico mediante indagine strumentale dei lavori di “Sistemazioni spondali torrente Zara – località Peterlini in Comune di Laghi” - Codice intervento UOFE-39-2020- CUP J83H20000260001 - CIG ZA82DEDEA4;
  3. Di dare atto che l’attività tecnica di cui al precedente punto 2) da parte della Ditta G.A.P. Service S.r.l. di Ponte San Nicolò (PD) avverrà secondo le modalità ed i termini contenuti nell’atto di affidamento che verrà stipulato secondo lo schema di cui all’allegato A, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  4. Di dare atto che il corrispettivo per la realizzazione dell’attività meglio evidenziata al precedente punto 2) viene quantificato nell’importo per l’incarico in oggetto pari a € 2.989,00, più Iva 22% € 657,58 Totale compensi e oneri fiscali €. 3.646,58, spesa che risulta congrua sia dal punto di vista tecnico-scientifico, sia dal punto di vista economico-finanziario;
  5. Di dare atto che la spesa di €. 3.646,58 comprensiva di oneri fiscali, trova copertura nella Contabilità speciale n. 6108 intestata a “C.D. PRES.REG.VENETO O.558-18” di cui all’ordinanza commissariale 4/2020;
  6. Di pubblicare integralmente il presente decreto ad eccezione dell’allegato A) sul BUR della Regione del Veneto ai sensi art. 42 del D. Lgs 33/2013, nonché sul sito internet della Regione del Veneto nell’apposita sezione Sicurezza del Territorio dedicata alla Gestione Commissariali e Post Emergenziali.

Il Soggetto Attuatore Settore Ripristino Ambientale e Forestale rilievo e opere agricolo forestali Dott. Gianmaria Sommavilla

Allegato (omissis)

Torna indietro