Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 175 del 20/11/2020
Scarica la versione firmata del BUR n. 175 del 20/11/2020
Scarica versione stampabile Atto di Enti Vari

Bur n. 175 del 20 novembre 2020


Materia: Protezione civile e calamità naturali

COMMISSARIO DELEGATO PRIMI INTERVENTI URGENTI DI PROTEZIONE CIVILE IN CONSEGUENZA DEGLI ECCEZIONALI EVENTI METEOROLOGICI CHE HANNO INTERESSATO IL TERRITORIO DELLA REGIONE VENETO, DAL 27 OTTOBRE AL 5 NOVEMBRE 2018

Decreto n. 1266 del 12 agosto 2020

O.C.D.P.C. n. 558/2018 - Ordinanza n. 4 del 21/04/2020. Versamento di Euro 22.904,28 a favore della Regione Veneto per il pagamento della prestazione professionale al C.T.A. Studio Tecnico Associato per l'incarico di progettazione preliminare, definitiva esecutiva, direzione lavori, coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione. (Acconto 60%). Progetto UOFE-55-2020: "Rimozione depositi alluvionali, ripristino efficienza opere esistenti e consolidamento alveo Rio Rin in località varie in comune di Lozzo di Cadore (BL)" - Importo di progetto Euro 700.000,00. CUP: J33H20000220001 - CIG ZAE2C9842F.

SOGGETTO ATTUATORE DEL SETTORE RIPRISTINO AMBIENTALE E FORESTALE RILIEVO E OPERE AGRICOLO FORESTALI

PREMESSO CHE:

  • nei mesi di ottobre e novembre 2018 il territorio della Regione del Veneto è stato colpito da particolari eventi meteorologici che hanno causato gravi danni al patrimonio boschivo nonché al patrimonio pubblico e privato nelle aree montane, costiere e in prossimità dei grandi fiumi con forti venti, mareggiate, frane e smottamenti;
  • con Decreto del 29 ottobre 2018, pubblicato nella G.U. n. 253 del 30 ottobre 2018, il Presidente del Consiglio dei Ministri, ai sensi dell’art. 23, co. 1 del D.Lgs 2 gennaio 2018 n. 1, ha disposto la mobilitazione straordinaria del Servizio Nazionale di protezione civile a supporto della Regione del Veneto al fine di favorire le operazioni di soccorso nei territori colpiti dagli eccezionali eventi;
  • con successiva Ordinanza n. 558 del 15 novembre 2018, pubblicata nella G.U. n. 270 del 20 novembre 2018, il Capo del Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con la Regione del Veneto, ha nominato il Presidente della Regione, Commissario delegato, per fronteggiare l’emergenza derivante dagli eventi calamitosi di cui trattasi e con il medesimo provvedimento sono state dettate disposizioni per la realizzazione delle iniziative finalizzate al superamento dell’emergenza;
  • Il Commissario Delegato con propria Ordinanza n. 1 del 23 novembre 2018 per i primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che hanno interessato il territorio della Regione Veneto a partire dal mese di ottobre 2018, ha provveduto alla nomina di Soggetti Attuatori, individuati tra i dirigenti e funzionari delle Amministrazioni pubbliche coinvolte, di comprovata professionalità ed esperienza a cui affidare specifici settori di intervento;
  • la sopraccitata Ordinanza Commissariale n. 1/2018 ha individuato il dott. Gianmaria Sommavilla, direttore dell’U. O. Forestale, quale Soggetto Attuatore per il Settore Ripristino Ambientale e Forestale;
  • con ordinanza n. 9 del 28/05/2020 a firma del Commissario Delegato le attribuzioni affidate, con ordinanza di cui sopra, sono state così modificate: SOGGETTO ATTUATORE RIPRISTINO AMBIENTALE E FORESTALE RILIEVO E OPERE AGRICOLO-FORESTALI;

CONSIDERATO CHE nell’ambito dello Stato di mobilitazione come sopra rappresentato sono stati avviati numerosi interventi volti a eliminare le situazioni di pericolo e a ripristinare i servizi essenziali interrotti dai gravi eventi meteo quali la viabilità statale, regionale, provinciale e comunale, i servizi essenziali di acquedotto, fognatura, elettrici e delle telecomunicazioni.

DATO ATTO che:

  • con Ordinanza Commissariale n. 4 del 21/04/2020 sono stati, tra l’altro, approvati gli interventi afferenti al settore Idrogeologico (Allegato B) relativi all’OCDPC n. 558/2018 per l’Emergenza eventi meteo eccezionali dal 27 ottobre al 5 novembre 2018;
  • tra gli interventi di cui all’Ordinanza Commissariale n. 4 del 21/04/2020, Allegato B, è ricompreso anche l’intervento denominato “Rimozione depositi alluvionali, ripristino efficienza opere esistenti e consolidamento alveo Rio Rin in località varie in comune di Lozzo di Cadore (BL)” – Importo progetto pari ad €. 700.000,00 – codice intervento UOFE-55-2020;
  • la suddetta somma è stata impegnata a carico della Contabilità Speciale n. 6108, intestata a “C.D.PRES.REG.VENETO-O.558-18” a valere sulla disponibilità accertata come evidenziato con Ordinanza Commissariale O.C. n. n. 4 del 21/04/2020;
  • PRESO ATTO che con decreto n. 516 del 08/05/2020 è stato affidato al C.T.A. Studio Tecnico Associato con sede legale in via San Candido 31 – 32045 Santo Stefano di Cadore (BL) - cod. fisc. e P.IVA 00953090255 l’incarico di progettazione preliminare, definitiva esecutiva, direzione lavori, coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dei lavori di “Rimozione depositi alluvionali, ripristino efficienza opere esistenti e consolidamento alveo Rio Rin in località varie in comune di Lozzo di Cadore (BL)” - Codice intervento UOFE-55-2020 - CUP: J33H20000220001 - CIG ZAE2C9842F per un importo pari ad € 29.800,00 più Cassa previdenziale e assist. 5% € 1.490,00, più Iva 22% € 6.883,80 Totale compensi, oneri fiscali e previdenziali € 38.173,80;

VISTO il contratto registrato al n. 55/2020 repertoriato al n.  743/2020 con il quale veniva formalizzato l’incarico e pattuita all’art. 7 la modalità di pagamento: “Acconto a 60 % dell’intera parcella alla validazione del progetto”;

VISTO che il C.T.A. Studio Tecnico Associato ha trasmesso gli elaborati richiesti relativi al progetto UOFE-55-2020 e che gli stessi sono stati validati dal RUP in data 26/06/2020;

VISTA la seguente documentazione relativa al pagamento dell’acconto 60% dell’importo di contratto:

  • fattura n. 42/001 del 04/08/2020 emessa da C.T.A. Studio Tecnico Associato con sede legale in via San Candido 31 – 32045 Santo Stefano di Cadore (BL) - cod. fisc. e P.IVA 00953090255 per l’importo di € 17.880,00 + Cassa 5% € 894,00 + IVA 22% € 4.130,28 per un importo complessivo di Euro 22.904,28;
  • tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi della L. 136/2010,
  • scheda dati anagrafici,
  • attestazione regolarità contributiva.

TENUTO CONTO che il suddetto pagamento è soggetto a ritenuta d’acconto e pertanto, come definito con nota del Direttore dell’allora Sezione Ragioneria, prot. n. 131940 del 27/03/2015, al fine della corretta liquidazione dell’onorario spettante al professionista, tramite la Regione quale sostituto di imposta, è necessario il preventivo versamento delle somme a favore della Regione stessa da parte delle gestioni commissariali.

RITENUTO, pertanto, di procedere al preventivo versamento alla Regione del Veneto della somma di Euro 22.904,28 per il pagamento in acconto della prestazione professionale soggetta a ritenuta d’acconto in favore del beneficiario come sopra individuato, nell’ambito dell’intervento in oggetto;

VISTO il D.Lgs 50/2016 e s.m.i.;

VISTA l’O.C.D.P.C. n. 558 del 15/11/2018;

VISTA l’Ordinanza Commissariale n. 4/2020;

DECRETA

  1. di dare atto che le premesse formano parte integrante e sostanziale del presente provvedimento.
  2. di versare alla Regione Veneto la somma complessiva di Euro 22.904,28 per il pagamento della fattura n. fattura n. 42/001 del 04/08/2020 emessa da C.T.A. Studio Tecnico Associato con sede legale in via San Candido 31 – 32045 Santo Stefano di Cadore (BL) - cod. fisc. e P.IVA 00953090255 dell’importo complessivo di Euro 22.904,28 Iva compresa, quale acconto 60% per l’incarico di progettazione preliminare, definitiva esecutiva, direzione lavori, coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione del Progetto UOFE-55-2020: “Rimozione depositi alluvionali, ripristino efficienza opere esistenti e consolidamento alveo Rio Rin in località varie in comune di Lozzo di Cadore (BL)” – CUP: J33H20000220001 - CIG ZAE2C9842F.
  3. di dare atto che alla spesa suindicata si fa fronte con i fondi impegnati a carico della Contabilità Speciale n. 6108, intestata a “C.D.PRES.REG.VENETO O.558-18” a valere sulla disponibilità accertata come evidenziato con Ordinanza Commissariale n. 4 del 21/04/2020, che presenta sufficiente disponibilità.
  4. di trasmettere all’Ufficio di supporto al Commissario delegato, il presente provvedimento per la predisposizione dell’ordinativo di pagamento, per l’importo di cui al punto 2) pari ad Euro 22.904,28 a favore della Regione del Veneto.
  5. di pubblicare il presente Decreto sul Bollettino Ufficiale della Regione e sul sito internet della Regione del Veneto nell’apposita sezione Sicurezza del Territorio dedicata alle Gestioni Commissariali e Post Emergenziali.

IL SOGGETTO ATTUATORE DEL SETTORE RIPRISTINO AMBIENTALE E FORESTALE RILIEVO E OPERE AGRICOLO FORESTALI Dott. Gianmaria Sommavilla

Torna indietro