Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 175 del 20/11/2020
Scarica la versione firmata del BUR n. 175 del 20/11/2020
Scarica versione stampabile Atto di Enti Vari

Bur n. 175 del 20 novembre 2020


Materia: Protezione civile e calamità naturali

COMMISSARIO DELEGATO PRIMI INTERVENTI URGENTI DI PROTEZIONE CIVILE IN CONSEGUENZA DEGLI ECCEZIONALI EVENTI METEOROLOGICI CHE HANNO INTERESSATO IL TERRITORIO DELLA REGIONE VENETO, DAL 27 OTTOBRE AL 5 NOVEMBRE 2018

Decreto n. 1262 del 12 agosto 2020

Ocdpc n. 558/2018 - primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che hanno interessato il territorio delle regioni Calabria, Emilia Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Toscana, Sardegna, Siciliana, Veneto e delle province autonome di Trento e Bolzano, colpito dagli eccezionali eventi meteorologici verificatisi a partire dal mese di ottobre 2018. ordinanza commissariale n. 5 del 02/04/2019 - allegato a) - settore idrogeologico cod. int. cbba n01 - lavori di ripristino e adeguamento delle arginature del nodo idraulico di Montegrotto Terme (PD) - cup f23h19000150002. Soggetto attuatore - ing. Francesco Veronese Impresa Picello s.r.l. "Lavori di ripristino e adeguamento delle arginature del nodo idraulico di Montegrotto Terme (PD) - somme a disposizione dell'amministrazione: opere elettromeccaniche" previsti dal quadro economico del progetto dell'iniziativa generale (intervento codificato come cbba_n01 nell'allegato a dell'ordinanza n. 5 del 02 aprile 2019) cig: 80383185db. Liquidazione di Euro 73.233,46 (iva compresa) relativi s.a.l. n. 01 a tutto il 30/06/2020.

IL SOGGETTO ATTUATORE SETTORE IDROGEOLOGICO

Premesso che

  • con Delibera del Consiglio dei Ministri del 8/11/2018 è stato dichiarato lo stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che hanno interessato il territorio del Veneto e di altre regioni verificatesi a partire dal mese di ottobre 2018;
  • con Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 558 del 15/11/2018 recante “Primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che hanno interessato il territorio delle regioni Calabria, Emilia Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Toscana, Sardegna, Siciliana, Veneto e delle Province autonome di Trento e Bolzano, colpito dagli eccezionali eventi meteorologici verificatisi a partire dal mese di ottobre 2018.”, che ha nominato il Presidente della Regione del Veneto Commissario delegato per i primi interventi urgenti di protezione civile;
  • con ordinanza n. 5 del 2 aprile 2019 il Commissario delegato ha individuato l’Ing. Francesco Veronese, Direttore del Consorzio di Bonifica Bacchiglione, quale Soggetto Attuatore per il Settore Idrogeologico per tutti gli interventi ricadenti nella competenza del Consorzio medesimo;

considerato che

  • il Dipartimento della Protezione Civile con nota DIP/15877 del 23 marzo 2019 e successiva nota integrativa n. POST/0016889 del 27/03/2019, ha approvato il Piano di cui alla O.C.D.P.C. n. 558/2018 per la somma complessiva di Euro 220.621.778,52, di cui Euro 195.621.778,52 per interventi ed Euro 25.000.000,00 quale accantonamento per i contributi a favore di privati e attività produttive;
  • con Ordinanza n. 5 del 2 aprile 2019 il Commissario delegato ha approvato, tra gli altri, l’intervento “Lavori di ripristino e adeguamento delle arginature del nodo idraulico di Montegrotto Terme (PD)” per un importo complessivo di Euro 2.500.000,00=, intervento codificato come CBBA_N01 nell’allegato A dell’ordinanza, confermando lo scrivente quale soggetto attuatore;
  • l'art. 1 comma 7 dell’Ordinanza n. 558/2018 stabilisce: "Gli interventi di cui alla presente ordinanza sono dichiarati urgenti, indifferibili e di pubblica utilità ed, ove occorra, costituiscono variante agli strumenti urbanistici vigenti";
  • il Soggetto Attuatore – Settore Idrogeologico ha provveduto con determina prot. n. 2019/0006708 del 11.06.2019 alla nomina dell’Ing. Michele Marchiori, Capo Settore Tecnico Interventi Innovativi del Consorzio di bonifica Bacchiglione quale Responsabile unico del procedimento per l’intervento Cod. Int. CBBA_N01 - Lavori di ripristino e adeguamento delle arginature del nodo idraulico di Montegrotto Terme (PD) – CUP F23H19000150002, attribuendogli tutte le funzioni, i poteri e le facoltà previste dall’art. 31 del D. Lgs. n.50/2016, tenuto anche conto delle Linee guida n. 3 dell’A.N.A.C. approvate con deliberazione n. 1096/2016 e aggiornate al D. Lgs. n. 56/2017 con deliberazione n. 1007/2017 e del Comunicato del Presidente della medesima Autorità in data 14 dicembre 2016;
  • il Soggetto Attuatore – Settore Idrogeologico ha provveduto con determina prot. n. 2019/0006986 del 18.06.2019 ad affidare l’incarico di Progettista all’Ing. Nazzareno Paganizza, Dirigente dell’Area Tecnica Agraria Ambientale e Manutenzione del Consorzio di bonifica Bacchiglione;

dato che la citata Ordinanza n. 5/2019 prevede in capo ai Soggetti attuatori le deroghe previste dall’art. 4 dell’ OCDPC n. 558/2018;

Richiamato il decreto del Soggetto Attuatore n. 884 del 25 settembre 2019 con il quale è stato disposto

  1. di approvare in linea tecnica il progetto definitivo-esecutivo, redatto dall’ing. Nazzareno Paganizza, Dirigente dell’Area Tecnica Agraria Ambientale e Manutenzione del Consorzio di Bonifica Bacchiglione, composto dagli elaborati sopra elencati, relativo ai “Lavori di ripristino e adeguamento delle arginature del nodo idraulico di Montegrotto Terme (PD) – Somme a disposizione dell’amministrazione: opere elettromeccaniche”, anche ai fini della pubblica utilità delle opere e urgenza e indifferibilità dei relativi lavori che viene qui dichiarata anche ai sensi del D.P.R. 8 giugno 2001 n. 327 art.12, c. 1, lett. a), che espone una spesa complessiva di Euro 300.000,00 di cui Euro 10.000,00 per oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso;
  2. di stabilire che, secondo quanto previsto dall’art. 14, comma 2, dell’OCDPC n. 558/2018, l’approvazione del progetto definitivo-esecutivo di cui trattasi costituisce, ove occorra, variante agli strumenti urbanistici dei Comuni interessati alla realizzazione delle opere o alla imposizione dell’area di rispetto e comporta vincolo preordinato all’esproprio e dichiarazione di pubblica utilità delle opere e urgenza e indifferibilità dei relativi lavori;
  3. di avviare le procedure relative all’affidamento dei lavori e di autorizzare l'esecuzione delle opere di cui al progetto in argomento, ai sensi D. Lgs. n. 50/2016 e s.m.i. e dell’O.C.D.P.C. n. 558 del 15 novembre 2018 e dell’O.C.D.P.C. n. 601 del 1° agosto 2019, mediante procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara ai sensi dell’art. 36 del D. Lgs. 50/2016, consultando, ove possibile, almeno cinque operatori economici;

constatato che, nello specifico, si è provveduto con celerità all’affidamento dei lavori in diretta amministrazione relativi alle opere elettromeccaniche già previsti dal progetto originario al fine di scongiurare il peggioramento dei danni già verificatisi e garantire l’incolumità pubblica, la sicurezza e l’aumento della resilienza della rete idraulica consortile;

ritenuto altresì che, qualora si dovessero ripetere le condizioni di sofferenza idraulica dell’autunno 2018, si potrebbero verificare situazioni di pericolo suscettibili di pregiudicare la sicurezza di persone e cose;

visto il decreto del Soggetto Attuatore n. 922 del 30 settembre 2019 con il quale sono stati aggiudicati i lavori relativi alle opere elettromeccaniche alla ditta Picello s.r.l., con sede in Conselve, con il ribasso del 22,78%, per l’importo contrattuale di Euro 233.938,00 oltre IVA;

visti

- l’incarico per l’esecuzione dei lavori “LAVORI DI RIPRISTINO E ADEGUAMENTO DELLE ARGINATURE DEL NODO IDRAULICO DI MONTEGROTTO TERME (PD)  - SOMME A DISPOSIZIONE DELL’AMMINISTRAZIONE: Opere elettromeccaniche” (CIG 80383185DB) affidato all’impresa Picello srl con sede legale a Conselve (Pd), via del Progresso n. 14/A (C.F. 04144320282) per l’importo di Euro 233.938,00 (oltre IVA) di cui di Euro 10.000,00 per costi della sicurezza non soggetti a ribasso d’asta, come da contratto di appalto del 30.09.2019 repertorio n. 406 dell’Ufficiale Rogante della Regione Veneto ;

- la consegna dei lavori all’impresa avvenuta in data 28.10.2019 da parte del Direttore dei lavori, ing. Paganizza Nazzareno Dirigente dell’Area Tecnica Agraria Ambientale e Manutenzione del Consorzio di bonifica Bacchiglione;

Visti

- la documentazione necessaria per il pagamento dell’acconto:

  • L’emissione in data 30/06/2020 da parte del Direttore dei Lavori del S.A.L. N. 01 relativo alle lavorazioni eseguite a tutto il 30/06/2020;
  • Il certificato di pagamento relativo al S.A.L. N. 01 emesso dal R.U.P. attestante un credito netto a favore dell’impresa pari a € 60.027,43;
  • la fattura n. 74 datata 30.06.2020 dell’impresa Picello s.r.l. di  € 60.027,43 per l’importo complessivo di  € 73.233,46 (IVA compresa);
  • la tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi della L. 136/2010 (contenuta all’interno del contratto al punto 8) e schede dati anagrafici;
  • il D.U.R.C. in corso di validità;

ricordato che l’intervento oggetti del contratto in esame sono inquadrati all’interno di un contesto emergenziale per il quale è stato dichiarato, con delibera del Consiglio dei Ministri dell’8 novembre 2018, lo stato di emergenza per dodici mesi;

Ritenuto pertanto, per le motivazioni sopra esposte, di provvedere:

- alla liquidazione all’impresa Picello srl con sede legale a Conselve (Pd), via del Progresso n. 14/A dell’importo di € 60.027,43 pari all’imponibile IVA, mediante pagamento sul c/c bancario indicato in fattura;

- di versare all’Erario l’IVA pari ad € 13.206,03, in applicazione delle disposizioni in materia di scissione di pagamenti.

visti

  • il D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i.;
  • il D.P.R. n. 207/2011 e s.m.i. (per le parti tuttora vigenti);
  • il D.P.R. n. 327/2001 e s.m.i.;
  • l’O.C.D.P.C. n. 558/2018;
  • l’Ordinanza n. 1/2018 del Commissario Delegato per i primi interventi urgenti  di protezione civile in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che hanno interessato il territorio della Regione Veneto, a partire dal mese di ottobre 2018;
  • l’Ordinanza n. 5/2019 del Commissario delegato;
  • l’O.C.D.P.C. n. 601/2019;

considerate le deroghe al D. Lgs. 50/2016 stabilite dall’OCDPC 558/2018 e dall’OCDPC 601/2019;

accertata la regolarità degli atti presentati;

DECRETA

  1. di dare atto che le premesse formano parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di quantificare in € 73.233,46 (IVA compresa) la somma necessaria per il pagamento all’impresa Picello srl con sede legale a Conselve (Pd), via del Progresso n. 14/A,  codice fiscale 04144320282 e Identificativo fiscale ai fini IVA IT04144320282, del credito maturato dall’impresa a fronte del S.A.L. N. 01 a tutto il 30/06/2020 nell’ambito dei  “Lavori di ripristino e adeguamento delle arginature del nodo idraulico di Montegrotto Terme (PD) - SOMME A DISPOSIZIONE DELL’AMMINISTRAZIONE: Opere elettromeccaniche” di cui all’Ordinanza Commissariale n.5/2019;
  3. di liquidare la fattura dell’impresa Picello srl n.74 del 30.06.2020 dell’importo complessivo di € 73.233,46 mediante la predisposizione dei seguenti ordinativi di pagamento di:

- € 60.027,43  a favore dell’impresa Picello srl con sede legale a Conselve (Pd), via del Progresso n. 14/A, codice fiscale 04144320282 e Identificativo fiscale ai fini IVA IT04144320282, per la quota relativa all’imponibile;

- € 13.206.03 a favore dell’Erario, per la quota relativa all’IVA;

  1. di dare atto che alla spesa suindicata si fa fronte con i fondi impegnati a carico della Contabilità Speciale n. 6108, intestata a “C.D.PRES.REG.VENETO-O.558-18”, come evidenziato con Ordinanza Commissariale n. 5 del 02.04.2019, che presenta sufficiente disponibilità;
  2. di trasmettere all’Ufficio di supporto al Commissario delegato, il presente provvedimento per la predisposizione degli ordinativi di pagamento, relativi alle somme di cui al punto 3), attraverso la procedura informatica MEF denominata GEOCOS, subordinatamente alle verifiche previste dalla normativa vigente;
  3. di pubblicare il presente Decreto sul Bollettino Ufficiale della Regione e sul sito internet della Regione del Veneto nell’apposita sezione Sicurezza del Territorio dedicata alle Gestioni Commissariali e Post Emergenziali.

IL SOGGETTO ATTUATORE PER IL SETTORE IDROGEOLOGICO Ing. Francesco Veronese

Torna indietro