Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 2 del 07/01/2011
Scarica versione stampabile Appalto

Bur n. 2 del 07 gennaio 2011


REGIONE DEL VENETO

Genio Civile di Venezia. Bando di gara per l'appalto dei lavori di completamento della manutenzione con ricarica in roccia dei moli foranei di Caorle - primo stralcio - Molo Est - Lato Caorle. CUP H64H10000600002. (D.lgs 12 aprile 2006 n.163, L.R. 7 novembre 2003 n.27 e successive modifiche e integrazioni). Appalto n. 470 C.I.G. 0658841CC7.

1 Ente appaltante

Regione del Veneto-Giunta Regionale-Genio Civile di Venezia

Indirizzo: Genio Civile Regionale di Venezia

S. Marco 548 - 30124VENEZIA

Telefono: 041_2793800 Telefax: 041_5286959

2 Procedure di aggiudicazione

Procedura aperta con aggiudicazione in caso di unica offerta; ai sensi dell’art.55 del Dlgs.163/06 e successive modifiche e integrazioni; con svincolo dall'offerta valida decorsi 120 giorni dalla scadenza del termine di presentazione dell'offerta.

Non sono ammesse offerte in aumento.

Trattandosi di appalto da stipulare parte a corpo e parte a misura, l'aggiudicazione avverrà con il criterio del prezzo più basso, determinato mediante offerta a prezzi unitari.

3 Luogo di esecuzione, descrizione e importo dei lavori

A- Luogo di esecuzione dei lavori:

Comune di Caorle

B- Caratteristiche generali dell'opera:

  • opere in roccia e cemento armato,
  • formazione e posa geotessuto,
  • opere varie.

C- Importo a base d'asta: € 622.450,00

Di cui soggetto a ribasso d’asta: € 602.450,00

per lavori a misura: € 592.450,00

per lavori a corpo: € 10.000,00

per lavori in economia: € 0,00

Per oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso d’asta: € 20.000,00

4 Classificazione dei lavori

4a Categoria prevalente:

categoria OG 7 - Opere marittime e lavori di dragaggio

classifica € 516.457,00

5 Termine di esecuzione

Il termine per l'esecuzione dei lavori è stabilito in giorni 180 naturali e consecutivi decorrenti dalla data di consegna dei lavori, comprensivi dell’andamento stagionale sfavorevole.

6 Finanziamento

Per le opere oggetto dell'appalto viene assicurata la copertura finanziaria ai sensi di legge.

I pagamenti avverranno secondo le modalità stabilite dal Capitolato Speciale d'Appalto ed in conformità alle norme della L.R. 16 agosto 1984 n. 42 e successive modificazioni ed integrazioni.

7 Cauzione

La cauzione provvisoria è stabilita nella misura del 2% dell'importo complessivo dell’appalto, in€ 12.449,00.

La cauzione definitiva è stabilita nella misura del 10% dell'importo contrattuale. Detta percentuale sarà soggetta ad incremento ove ricorrano gli estremi di cui all'art. 113, comma 2, del Dlgs. 163/2006.

L’importo della cauzione provvisoria e definitiva di cui ai capoversi precedenti è ridotto del 50% nei confronti delle imprese in possesso di certificazione di sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO 9001:2000, rilasciata da soggetti accreditati ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN 45000. Il medesimo importo è ridotto del 25% per le imprese in possesso della dichiarazione della presenza di elementi significativi e tra loro correlati di tale sistema di qualità, rilasciata da organismi accreditati ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN 45000.

La somma da assicurare con polizza che copre i danni subiti dalla stazione appaltante a causa del danneggiamento o della distruzione totale o parziale di impianti ed opere anche preesistenti verificatesi nel corso dell’esecuzione dei lavori è stabilita inEuro 500.000,00. Detta polizza deve altresì assicurare la stazione appaltante contro la responsabilità civile per danni causati a terzi nel corso dell’esecuzione dei lavori con il massimale definito a norma dell’art. 103, comma 3, del DPR 554/1999.

8 Soggetti ammessi alla gara

Possono presentare offerta i soggetti di cui all'art. 34 del Dlgs. 163/06 e successive modifiche ed integrazioni.

Non possono partecipare alla gara imprese che si trovino tra loro in una delle situazioni di controllo di cui all’art. 2359, comma 1, c.c.

9 Requisiti di partecipazione

Per partecipare alla gara i concorrenti dovranno essere in possesso dell’attestazione di qualificazione, rilasciata da una SOA regolarmente autorizzata, con le caratteristiche di cui al punto 9 del disciplinare di gara;

10 Documentazione relativa alla gara

Il disciplinare di gara e gli elaborati relativi all'esecuzione delle opere, sono visionabili, previo appuntamento,dalle ore 9.00 alle ore 12.00 dei giorni feriali, escluso il sabato, presso l'Ufficio del Genio Civile Regionale di Venezia - S. Marco 548, Venezia.

11 Ricezione delle offerte

Il contenitore con il plico contenente la documentazione amministrativa ed il plico contenente l'offerta economica deve pervenire esclusivamente a mezzo del servizio poste italiane con raccomandata, posta celere o autoprestazione, entro le ore 13.00 del giorno 26.01.2011 a:

Genio Civile Regionale di Venezia

Piscina S. Zulian, S. Marco 548- 30124Venezia

Si avverte che si farà luogo all'esclusione dalla gara di tutti quei concorrenti che non abbiano fatto pervenire il contenitore di cui al punto 11 nel luogo e nel termine ivi indicati ovvero per i quali manchi o risulti incompleta o irregolare la documentazione richiesta.

12 Modalità e procedimento di aggiudicazione

Alle procedure di gara si provvederà alla presenza dell'Ufficiale Rogante.

L'autorità che presiede all'incanto è il Dott. Ing. Salvatore Patti, Direttore del Genio Civile di Venezia.

L'apertura dell'asta, in forma pubblica, si terrà presso l’Ufficio del Genio Civile di Venezia, S. Marco 548, Venezia, alle ore 15.00 del giorno 27.01.2011.

Il verbale di aggiudicazione non ha valore di contratto.

Per informazioni sull’esito della gara telefonare a sig.ra Lucia Doz 041.2793813; sig. Francesco Nicolosi 041.2793824.

Il responsabile del procedimento è il sottoscritto Direttore del Genio Civile di Venezia.

Venezia, 23.12.2010

Il Direttore
Dott. Ing. Salvatore Patti


Torna indietro