Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica la versione stampabile del BUR n. 125 del 30/12/2014
Scarica la versione firmata del BUR n. 125 del 30/12/2014
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 125 del 30 dicembre 2014


Materia: Energia e industria

Deliberazione della Giunta Regionale n. 2569 del 23 dicembre 2014

Istituzione ed attivazione del Catasto unico regionale degli impianti termici denominato "CIRCE - Catasto Impianti e Rapporti di Controllo di Efficienza energetica", in attuazione delle disposizioni del Decreto del Presidente della Repubblica 16 aprile 2013, n.74, regolamento in materia di impianti per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici.

Note per la trasparenza

La presente deliberazione istituisce il catasto unico regionale per la registrazione ed aggiornamento telematici dei libretti di impianto e dei Rapporti di controllo di efficienza energetica, completando l'attuazione delle disposizioni essenziali della normativa statale vigente in materia di impianti di climatizzazione invernale ed estiva degli edifici ed uniformando l'applicazione della disciplina su tutto il territorio della Regione del Veneto, con l'obiettivo di sostenere il contenimento dei consumi energetici negli edifici privati e pubblici.

L'Assessore Massimo Giorgetti, di concerto con il Vicepresidente On. Marino Zorzato, riferisce quanto segue.

Il Decreto Legislativo 19 agosto 2005, n. 192 "Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell'edilizia" attribuisce alle Regioni ed alle Province Autonome di Trento e di Bolzano, in relazione ai consumi energetici del settore dell'edilizia, alcune puntuali competenze tra le quali:

-     realizzare gli accertamenti e le ispezioni necessarie all'osservanza delle norme relative al contenimento dei consumi di energia nell'esercizio e manutenzione degli impianti di climatizzazione al fine di ridurre il consumo di energia ed i livelli di emissioni inquinanti;

-       promuovere la realizzazione di programmi informatici per la costituzione dei catasti degli impianti di climatizzazione e la registrazione dei dati relativi alle caratteristiche degli impianti, ubicazione e titolarità delle utenze.

Il D.P.R. 16 aprile 2013, n.74, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il 27 giugno 2013 ed entrato in vigore il 12 luglio 2013, stabilisce puntuali criteri per l'esercizio, il controllo, l'ispezione e la manutenzione degli impianti termici per la climatizzazione invernale, il raffrescamento estivo e la preparazione dell'acqua calda per usi igienici e sanitari, disponendo, agli articoli 9 e 10, che le Regioni e le Province Autonome di Trento e di Bolzano provvedano, tra l'altro, a:

a)    inviare al Mi.S.E. e al M.A.T.T.M. una relazione biennale (la prima entro 31 dicembre 2014) sulle caratteristiche e sullo stato di efficienza e manutenzione degli impianti termici nel territorio di propria competenza, con particolare riferimento alle risultanze delle ispezioni effettuate nell'ultimo biennio;

b)   istituire un catasto territoriale degli impianti termici, anche in collaborazione con gli Enti locali ed accessibile agli stessi, stabilendo contestualmente gli obblighi previsti dall'art.9, c.3 del D.Lgs. 192/2005 per i proprietari degli impianti ed i distributori di combustibile;

c)    predisporre e gestire il catasto territoriale degli impianti termici e quello relativo agli attestati di prestazione energetica, favorendo la loro interconnessione;

d)   promuovere campagne di informazione e sensibilizzazione dei cittadini.

In merito a quanto previsto dal precedente punto c) si premette che giàcon la Deliberazione della Giunta Regionale 17 aprile 2012, n. 659 è stato attivato l'applicativo telematico "Ve.Net.energia-edifici", che dal 2 maggio 2012 è utilizzato dai professionisti per la registrazione degli Attestati di Prestazione Energetica degli edifici "A.P.E." che devono essere trasmessi alla regione, come stabilito dal D.M. 26 giugno 2009.

Successivamente la Deliberazione della Giunta Regionale 15 ottobre 2013, n.1824, oltre a fornire disposizioni preliminari e transitorie in vista della piena attuazione di quanto stabilito dal D.P.R. 74/2013, ha incaricato l'Unità di Progetto Energia, ora Sezione Energia e la Direzione Sistemi Informativi, ora Sezione Sistemi Informativi, di procedere ad una valutazione preliminare degli aspetti tecnici ed economici concernenti l'istituzione, l'organizzazione e la gestione del catasto territoriale degli impianti termici previsto dal D.Lgs. n. 192/2005 e s.m.i. e dal D.P.R. n. 74/2013, demandando ad una successiva deliberazione l'istituzione del succitato catasto territoriale, la definizione delle modalità per la sua organizzazione e gestione nonché l'eventuale impegno di spesa.

Con la Deliberazione della Giunta Regionale 27 maggio 2014, n.726 è stato approvato il Libretto di impianto, integrato rispetto a quello ministeriale e sono stati adottati i Rapporti di controllo di efficienza energetica ex D.M. 10 febbraio 2014, nonché definite le prime disposizioni attuative del D.P.R. 74/2013.

La Deliberazione della Giunta Regionale 28 luglio 2014, n.1363 ha adottato le "Disposizioni attuative del D.P.R. 74/2013 - impianti di climatizzazione" in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione ed ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell'acqua calda per usi igienici e sanitari, oltre alla riapprovazione del Libretto di impianto vers. 1.1.

Da evidenziare inoltre che la Deliberazione della Giunta Regionale 12 agosto 2014, n.127/CR ha proposto al Consiglio Regionale, per la sua approvazione, il Piano Energetico Regionale, Fonti Rinnovabili, Risparmio Energetico ed efficienza Energetica, i cui contenuti, obiettivi ed azioni sono orientati, tra l'altro, verso il risparmio e l'utilizzo efficiente dell'energia anche negli impianti di climatizzazione degli edifici.

Nel frattempo, in attuazione di quanto previsto dal D.P.R. 74/2013 ed in ottemperanza con quanto stabilito dalla D.G.R.V. 1824/2013, la Sezione Energia e la Sezione Sistemi Informativi hanno sviluppato e testato un applicativo informatico dedicato al catasto regionale telematico degli impianti termici denominato "CIRCE - Catasto Impianti e Rapporti di Controllo di Efficienza energetica", per la registrazione dei Libretti di impianto ed i relativi Rapporti di controllo di efficienza energetica, che si inserisce a pieno titolo nell'ambito della semplificazione amministrativa nonché nel processo di dematerializzazione documentale avviato dal D.Lgs. 7 marzo 2005, n. 82 "Codice dell'amministrazione digitale" in materia di trasmissione, conservazione e fruibilità delle informazioni in modalità digitale, che per la maggior parte dei soggetti è ormai l'unica modalità utilizzabile nell'ambito della comunicazione e gestione dei flussi documentali con la Pubblica Amministrazione. Infatti il D.P.R. 74/2013 ha stabilito che il Rapporto di controllo di efficienza energetica dell'impianto di climatizzazione deve essere trasmesso periodicamente precisando che, al fine di garantire il costante aggiornamento del catasto, la trasmissione alle regioni deve essere eseguita prioritariamente con strumenti informatici.

La descrizione delle principali caratteristiche dell'applicativo informatico, del quale si propone l'approvazione, è sintetizzata nell'Allegato A al presente provvedimento che ne forma parte integrante.

Contestualmente si propone un'integrazione della scheda 1 identificativa dell'impianto contenuta nel Libretto di impianto vers. 1.1, approvato con D.G.R.V. 1363/2014, inserendo al punto 1.2, dopo la selezione "Singola unità immobiliare", la selezione "Due o più unità immobiliari", al fine di poter distinguere, nell'estrazione delle informazioni ed elaborazione dei dati, gli impianti autonomi da quelli centralizzati.

Si propone infine di autorizzare la Sezione Energia, in collaborazione con la Sezione Sistemi Informativi, ad apportare all'applicativo in argomento ed alla relativa modulistica le modifiche che si rendessero necessarie per ottimizzarne la funzionalità e le prestazioni nonché per adeguarli alle successive modificazioni normative.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

Udito il relatore, il quale dà atto che la struttura proponente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale;

VISTA la Legge Regionale 13 aprile 2001, n.11 "Conferimento di funzioni e compiti amministrativi alle autonomie locali in attuazione del D.Lgs. 31 marzo 1998, n.112;

VISTO il Decreto Legislativo 7 marzo 2005, n. 82 "Codice dell'amministrazione digitale" e s.m.i.;

VISTO il Decreto Legislativo 19 agosto 2005, n. 192 "Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell'edilizia" e s.m.i.;

VISTO il Decreto del Presidente della Repubblica 16 aprile 2013, n. 74 in materia di esercizio, controllo, ispezione e manutenzione degli impianti termici;

VISTA la D.G.R.V. 15 ottobre 2013, n.1824 contenente prime indicazioni sul Catasto regionale degli impianti termici;

VISTO il D.M. 10 febbraio 2014 del Ministro dello Sviluppo Economico, di approvazione dei modelli di Libretto di impianto e di Rapporto di controllo di efficienza energetica;

VISTA la D.G.R.V. 27 maggio 2014, n.726 di approvazione del Libretto di impianto ed adozione dei modelli di Rapporto di controllo di efficienza energetica;

VISTA la D.G.R.V. 28 luglio 2014, n.1363 di approvazione delle disposizioni attuative sugli adempimenti previsti per gli impianti di climatizzazione degli edifici e di riapprovazione del Libretto di impianto vers.1.1;

VISTA la D.G.R.V. 12 agosto 2014, n.127/CR "Piano Energetico Regionale - Fonti Rinnovabili - Risparmio Energetico - Efficienza Energetica. Proposta per il Consiglio regionale ai sensi dell'art. 2, comma 2, della L.R. 27 dicembre 2000, n. 25";

VISTO l'art. 2, comma 2, lett. o) della Legge Regionale 31 dicembre 2012, n.54;

delibera

1.    di istituire, per le motivazioni e con le considerazioni illustrate in premessa, il Catasto unico regionale degli impianti termici denominato "CIRCE - Catasto Impianti e Rapporti di Controllo di Efficienza energetica", previsto dal D.Lgs. 192/2005 e s.m.i. e dal D.P.R. 74/2013;

2.    di approvare, l'Allegato A che costituisce parte integrante e sostanziale della presente Deliberazione, contenente la descrizione dell'applicativo informatico "CIRCE - Catasto Impianti e Rapporti di Controllo di Efficienza energetica", per l'organizzazione e la gestione telematica del Catasto unico regionale degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici;

3.    di inserire al punto 1.2 della scheda1del Libretto di impianto vers. 1.1, approvato con D.G.R.V. 1363/2014, dopo la selezione "Singola unità immobiliare", la selezione "Due o più unità immobiliari", al fine di poter distinguere gli impianti autonomi da quelli centralizzati;

4.    di autorizzare la Sezione Energia, in collaborazione con la Sezione Sistemi Informativi, ad apportare all'applicativo in argomento ed alla relativa modulistica le modifiche che si rendessero necessarie per ottimizzarne la funzionalità e le prestazioni nonché per adeguarli alle successive modificazioni normative.

5.    di stabilire che dal 2 gennaio 2015 deve essere utilizzato l'applicativo "CIRCE - Catasto Impianti e Rapporti di Controllo di Efficienza energetica" per la registrazione dei Libretti di impianto e per il loro costante aggiornamento ai fini della comunicazione, all'Autorità competente, delle informazioni relative agli impianti ed alla loro conduzione, nonché per la trasmissione dei Rapporti di controllo di efficienza energetica; le modalità operative sono consultabili nel sito internet della Regione alla pagina web dedicata all'energia "Regolamento sul controllo e la manutenzione degli impianti di climatizzazione (D.P.R. 74/2013)";

6.    di stabilire che entro l'anno 2015, per ciascun impianto soggetto all'obbligo del controllo periodico dell'efficienza energetica, deve essere registrato, nel sistema telematico "CIRCE - Catasto Impianti e Rapporti di Controllo di Efficienza energetica", almeno un Rapporto di controllo tra quelli più recenti emessi; la trasmissione successiva all'anno 2015 deve avvenire secondo la periodicità stabilita dalle disposizioni vigenti;

7.    di stabilire che l'operatore, incaricato dell'installazione o manutenzione dell'impianto dal Responsabile dell'impianto medesimo, qualora riscontri in occasione dell'attività di manutenzione periodica condizioni carenti di sicurezza tali da prefigurare un pericolo per le persone, gli animali domestici ed i beni e tali da richiedere la messa fuori servizio degli apparecchi non sicuri, oltre alla diffida di utilizzo degli stessi nei confronti del Responsabile dell'impianto, deve informare tempestivamente, a mezzo Posta Elettronica Certificata, il Sindaco del Comune ove è installato l'impianto;

8.    di comunicare il presente provvedimento agli Enti Locali delegati al controllo del rendimento energetico degli impianti termici, per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici, ai sensi della L.R. 11/2001;

9.    di incaricare il Direttore della Sezione Energia di dare esecuzione al presente atto;

10.   di dare atto che la presente deliberazione non comporta spese a carico del bilancio regionale;

11.   di pubblicare il presente atto nel Bollettino ufficiale della Regione.

 

(seguono allegati)

2569_AllegatoA_288995.pdf

Torna indietro