Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 57 del 02 agosto 2011


Materia: Ambiente e beni ambientali

Deliberazione della Giunta Regionale n. 1025 del 12 luglio 2011

SISTEMI TERRITORIALI S.p.A.- Interventi a carattere sperimentale per la realizzazione delle armature della Laguna di Barbamarco - Comune di localizzazione: Porto Tolle (RO) - Procedura di V.I.A e autorizzazione ai sensi degli artt. 11 e 23 della L.R. n. 10/99. Autorizzazione in materia di tutela dei Beni Paesaggistici, ai sensi dell'art. 146 del D.Lgs. 42/2004.

(La parte di testo racchiusa fra parentesi quadre, che si riporta per completezza di informazione, non compare nel Bur cartaceo, ndr) [

Note per la trasparenza:

L'intervento prevede il ripristino della funzionalità dell'accesso della Bocca di Barbamarco, nonché la difesa del litorale nord che è soggetto ad erosione, presumendo una prima fase sperimentale di ripristino delle opere esistenti, che comprende la demolizione del molo sud esistente e la sua ricostruzione, la stabilizzazione del molo sud mediante cordolo di pietrame, il dragaggio dell'uscita a mare ed il monitoraggio del trasporto solido e dell'andamento della linea di costa.

Riferisce l'Assessore Renato Chisso di concerto con l'Assessore Maurizio Conte.

Con nota del 26/01/2009, la Società Sistemi Territoriali Spa ha presentato, per l'intervento in oggetto, domanda di procedura di Valutazione d'Impatto Ambientale e autorizzazione ai sensi degli artt. 11 e 23 della L.R. 10/1999. Contestualmente alla domanda è stato depositato, presso l'Unità Complessa V.I.A. della Regione Veneto, il progetto definitivo e il relativo studio di impatto ambientale.

In data 12/02/2009, il Proponente ha trasmesso ulteriore documentazione aggiuntiva.

L'Unità Complessa VIA, effettuato l'esame formale delle documentazione presentata, in data 17/03/2010, ha richiesto al proponente le integrazioni necessarie. Il Proponente ha trasmesso all'U.C. VIA la documentazione integrativa richiesta in data 06/05/2009.

Espletata da parte dell'Unità Complessa V.I.A l'istruttoria preliminare, il proponente ha provveduto a pubblicare, in data 22/07/2009 sui quotidiani "Il Gazzettino" e "Il Corriere della Sera", l'annuncio di avvenuto deposito del progetto e dello SIA con il relativo riassunto non tecnico presso la Regione del Veneto, la Provincia di Rovigo, il Comune di Porto Tolle (RO), l'ARPAV Direzione Tecnica, la Capitaneria di Porto di Chioggia, il Parco Regionale Veneto del Delta del Po, la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Provincie di Verona, Rovigo e Vicenza e l'Unità Periferica del Genio Civile di Rovigo. Il proponente ha inoltre provveduto alla presentazione al pubblico dei contenuti del progetto e dello SIA in data 03/08/2009 presso la sede del Comune di Porto Tolle (RO).

In data 24/06/2009 la Direzione Regionale Pianificazione Territoriale e Parchi ha comunicato all'U.C. V.I.A. la necessità di richiedere al proponente integrazioni e chiarimenti.

In data 30/06/2009 la Direzione Regionale Urbanistica ha comunicato all'U.C. V.I.A. la necessità di richiedere al proponente integrazioni e chiarimenti.

Nella seduta della Commissione Regionale VIA del 16/09/2009 è avvenuta la presentazione da parte del Proponente del progetto in questione.

In data 23/11/2009 il Genio Civile di Rovigo ha comunicato all'U.C. V.I.A. la necessità di richiedere al proponente integrazioni e chiarimenti.

Entro la data di espressione del presente parere formulato dalla Commissione Regionale V.I.A. nella procedura di valutazione d'impatto ambientale sono pervenute le seguenti osservazioni:

mittente

Data prot.

protocollo

  1.  

Comune di Porto Tolle (RO)

Deliberazione di Giunta Comunale n.247 del 14/10/2009

26/11/2009

661889/45.07

  1.  

Prefettura di Rovigo

16/03/2010

139993/45.07

Raccolte tutte le richieste di integrazioni e di chiarimenti pervenute all'U.C. V.I.A., sentito il gruppo istruttorio nella seduta del 25/11/2009, la Commissione Regionale VIA ha ritenuto di presentare al proponente un'unica richiesta, ai sensi di quanto previsto dall'art. 18 della L.R. 10/1999, trasmessa successivamente con nota del 12/01/2010.

Il Proponente, con nota acquisita in data 22/04/2010, ha richiesto la concessione di una proroga dei termini per la presentazione delle integrazioni richieste dalla Commissione Regionale VIA. Successivamente il Presidente, con nota del 11/05/2010, ha comunicato la concessione della proroga richiesta dal Proponente.

Il Proponente, con nota del 14/05/2010, ha trasmesso all'U.C.VIA le integrazioni richieste.

L'Ente Parco Regionale Veneto del Delta del Po ha trasmesso, con nota acquisita in data 09/06/2010, il parere, relativo alla valutazione d'incidenza ambientale, favorevole con prescrizioni.

La Direzione Pianificazione Territoriale e Parchi - Servizio reti ecologiche e biodiversità, ha trasmesso il verbale di istruttoria tecnica relativo alla valutazione d'incidenza ambientale N. REG./2010/47 del 28 giugno 2010, esprimendo il parere di competenza favorevole con prescrizioni.

La Direzione Urbanistica, con nota del 02/08/2010, acquisita dall'U.C.VIA in data 06/08/2010, ha trasmesso il parere di competenza favorevole con indicazioni.

Il Proponente ha presentato in data 20/08/2010 una nota nella quale dichiara che l'intervento, per il quale si richiede l'autorizzazione e il giudizio di compatibilità ambientale relativo, è limitato esclusivamente alla prima fase sperimentale del progetto depositato in data 26/01/2009 e successivamente integrato in data 12/02/2009 e 14/05/2010.

Il Genio Civile di Rovigo, con nota acquisita dall'U.C.VIA in data 07/09/2010, ha trasmesso una relazione tecnica di competenza con indicazioni.

Conclusa l'istruttoria tecnica, con parere n. 310 del 21/09/2010, la Commissione Regionale V.I.A., ha espresso, all'unanimità dei presenti, parere favorevole di compatibilità ambientale per la prima fase sperimentale del progetto specificato in oggetto con le prescrizioni di cui al citato parere, allegato A del presente provvedimento.

Nella medesima seduta, la Commissione Regionale V.I.A., integrata ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 della L.R. 10/99, dal Sindaco di Porto Tolle, dal Dirigente Regionale della Direzione Urbanistica, dal rappresentante della Capitaneria di Porto di Chioggia e dal rappresentante della Direzione Regionale Difesa del Suolo, mentre risultano assenti il Presidente della Provincia di Rovigo, il Dirigente dell'Unità Periferica Genio Civile di Rovigo, il Dirigente Regionale della Direzione Pianificazione Territoriale e Parchi ed il Direttore dell'Ente Parco Regionale Delta del Po, facendo salva l'eventuale necessità di acquisire pareri, nullaosta, assensi di ulteriori enti e/o amministrazioni competenti,tenuto conto del parere favorevole al rilascio del giudizio di compatibilità ambientale precedentemente reso, ha espresso altresì, all'unanimità dei presenti, parere favorevole all'approvazione del progetto, subordinatamente al rispetto delle prescrizioni precedentemente indicate nel parere n. 310 del 21/09/2010, allegato A del presente provvedimento, prescrivendo altresì che il provvedimento della Giunta Regionale debba essere rilasciato solo successivamente all'acquisizione del parere della competente Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici.

In conformità a quanto stabilito dall'art. 146 comma 7 del D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42 "Codice dei beni culturali e del paesaggio", con nota del 18/04/2011, gli Uffici dell'Unità Complessa V.I.A hanno trasmesso il parere n. 310 del 21/09/2010 della Commissione Regionale V.I.A., il parere di compatibilità paesaggistica espresso in data 02/08/2010 dalla Direzione Regionale Urbanistica e Paesaggio, la relazione tecnica illustrativa redatta in data 16/02/2011 a cura dell'UC VIA, nonché i relativi elaborati progettuali, alla competente Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici per le Province di Verona, Rovigo e Vicenza, richiedendo altresì alla stessa l'espressione del parere, prodromico al rilascio dell'autorizzazione paesaggistica.

La suddetta Soprintendenza con nota del 08/06/2011, acquista dagli Uffici dell'Unità Complessa V.I.A., ha espresso parere favorevole circa la compatibilità delle opere in progetto con i valori tutelati e con l'interesse paesaggistico del sito, ai sensi dell' art. 146, commi 5, 8, 9 del D.Lgs. 22.01.2004, n. 42 e ss.mm.ii., prevedendo la seguente prescrizione:

- considerato che la struttura di progetto affiora notevolmente dal filo dell'acqua, il palancolato dovrà essere rivestito con massi ciclopici simili agli esistenti finalizzati a mitigare l'impatto percettivo delle nuove opere.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta Regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, incaricato della istruzione dell'argomento in questione ai sensi dell'art. 33, secondo comma dello Statuto, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la legislazione statale e regionale;

VISTO il D.Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii.;

VISTO il D.Lgs. n. 42/2004 e ss.mm.ii.;

VISTA la L. 7 agosto 1990, n. 241 e ss.mm.ii.;

VISTA la L.R. n. 10 del 26/03/1999 e ss.mm.ii.;

VISTA la D.G.R. n. 308 del 10/02/2009;

VISTA la D.G.R. n. 327 del 17/02/2009;

VISTO il verbale della seduta della Commissione Regionale V.I.A. del 21/09/2010;

delibera

  1. di prendere atto, facendolo proprio, del parere n. 310 espresso dalla Commissione Regionale V.I.A. nella seduta del 21/09/2010, allegato A al presente provvedimento di cui forma parte integrante, ai fini del rilascio del giudizio di compatibilità ambientale relativamente alla prima fase sperimentale per la realizzazione delle armature della Laguna di Barbamarco della ditta Sistemi Territoriali S.p.A. ubicato in Comune di Porto Tolle (RO);
  2. di dare atto che il presente provvedimento, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 della L.R. 10/99 e ss.mm.ii., sostituisce ad ogni effetto, visti, pareri, autorizzazioni e concessioni di organi regionali, provinciali e comunali, fatti salvi eventuali altri pareri e/o visti e/o autorizzazioni che dovranno essere acquisiti da altri Enti;
  3. di esprimere, ai sensi del D.Lgs. n. 152 del 03.04.2006 e ss.mm. ed ii., giudizio favorevole di compatibilità ambientale secondo le prescrizioni di cui al parere n. 310 del 21/09/2010, allegato A al presente provvedimento;
  4. di rilasciare, ai sensi dell'art. 146 del D.Lgs. 42/2004, l'autorizzazione paesaggistica relativa alla prima fase sperimentale per la realizzazione delle armature della Laguna di Barbamarco, presentato dalla ditta Sistemi Territoriali S.p.A., subordinatamente al rispetto delle prescrizioni di cui al citato parere della Commissione Regionale V.I.A. n. 310 del 21/09/2010, allegato A al presente provvedimento, e della prescrizione di cui al parere vincolante rilasciato dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Verona, Rovigo e Vicenza in data 08/06/2011, di seguito citata:
    • considerato che la struttura di progetto affiora notevolmente dal filo dell'acqua, il palancolato dovrà essere rivestito con massi ciclopici simili agli esistenti finalizzati a mitigare l'impatto percettivo delle nuove opere;
  5. di approvare, secondo quanto previsto dal D.Lgs. 152/2006 e ss.mm. ed ii. e dall'art. 23 della L.R. 10/99 (DGRV n. 308/2009 e DGRV n. 327/2009), l'intervento in oggetto, con le prescrizioni di cui all'allegato parere n. 296 del 14.07.2010 (allegato A) e di cui al parere della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Verona, Rovigo e Vicenza del 08/06/2011;
  6. di comunicare il presente provvedimento a Sistemi Territoriali S.p.A., con sede legale a Padova (PD), Piazza Zanellato 5, alla Provincia di Rovigo, al Comune di Porto Tolle (RO), all'Area Tecnico-Scientifica della Direzione Generale dell'ARPAV, al Dipartimento Provinciale ARPAV di Rovigo, all'Unità Periferica Genio Civile di Rovigo, alla Capitaneria di Porto di Chioggia, all'Ente Parco Regionale Veneto Delta del Po, alla Prefettura di Rovigo e alla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Verona, Rovigo e Vicenza;
  7. di pubblicare il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto;
  8. avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) oppure in via alternativa al Presidente della Repubblica, nei termini e nelle modalità previste dal Decreto Legislativo n. 104/2010;
  9. di dare atto che la presente deliberazione non comporta spesa a carico del bilancio regionale;
  10. l'Unità Complessa Valutazione di Impatto Ambientale è incaricata dell'esecuzione del presente atto.


(seguono allegati)

1025_AllegatoA_233720.pdf

Torna indietro