Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 18 del 04 marzo 2011


Materia: Ambiente e beni ambientali

Deliberazione della Giunta Regionale n. 146 del 15 febbraio 2011

INTEGRA S.r.l. - Ex discarica autorizzata cat. 2B sita in località Prati di Spinea (VE). Progetto per la messa in sicurezza definitiva e contestuale adeguamento del sistema di ricopertura finale mediante ricarica superficiale con rifiuti inerti. Comune di localizzazione: Spinea (VE). Comune interessato: Mira (VE). Domanda di giudizio di compatibilità ambientale e approvazione del progetto ai sensi del Decreto Legislativo. n. 4 del 16 gennaio 2008. Autorizzazione in materia di tutela dei Beni Paesaggistici.

Note per la trasparenza:

interventi finalizzati alla messa in sicurezza definitiva e contestuale adeguamento del sistema di ricopertura finale mediante ricarica superficiale con rifiuti inerti, della discarica autorizzata cat. 2B, sita in località Prati di Spinea (VE).

Riferisce l'Assessore Arch. Maurizio Conte.

In data 09.07.2008 è stata presentata, per l'intervento in oggetto, dal Ditta ECOVENETA S.p.A., domanda di giudizio di compatibilità ambientale e approvazione del progetto ai sensi del Decreto Legislativo n. 4 del 16.01.2008, acquisita con prot. n. 358774/45.07.

Contestualmente alla domanda è stato depositato, presso l'Unità Complessa V.I.A. della Regione Veneto, il progetto definitivo e il relativo studio di impatto ambientale.

Verificata da parte dell'Unità Complessa V.I.A. la completezza della documentazione presentata, il proponente ha provveduto a pubblicare, in data 08.07.2008 sul quotidiano "La Nuova Venezia", l'annuncio di avvenuto deposito del progetto e del SIA con il relativo riassunto non tecnico presso la Provincia di Venezia, il Comune di Spinea (VE) ed il Comune di Mira (VE).

Lo stesso ha inoltre provveduto alla presentazione al pubblico dei contenuti del progetto e del SIA in data 14.07.2008 presso la Sala Consiliare del Comunale di Spinea (VE) ed in data 23.09.2008 presso la Sala Consiliare del Comunale di Mira (VE).

Entro i termini sono pervenute osservazioni e pareri, di cui agli artt. 16 e 17 della L.R. n. 10/99, tesi a fornire elementi conoscitivi e valutativi concernenti i possibili effetti dell'intervento, formulati dai soggetti elencati nella premessa del parere n. 290 del 08.06.2010, allegato A, del presente provvedimento.

Fuori termine sono pervenute osservazioni e pareri, di cui agli artt. 16 e 17 della L.R. 10/99, tesi a fornire elementi conoscitivi e valutativi concernenti i possibili effetti dell'intervento, formulati dai soggetti elencati nella premessa del parere n. 290 del 08.06.2010, allegato A, del presente provvedimento.

Il proponente ha trasmesso documentazione aggiuntiva, elencata nel dettaglio nella premessa del parere n. 290 del 08.06.2010, allegato A, del presente provvedimento.

In data 18.02.2010, con prot. n. 93403/45/07 E. 410.01.1, il proponente ha trasmesso agli Uffici dell'Unità Complessa V.I.A., formale comunicazione della variazione della ragione sociale della Ditta Ecoveneta S.p.A. in INTEGRA S.r.l. "Ingegneria Tecnologia Gestione Risorse Ambientali" P.IVA e C.F. 06613181004, con sede legale in Viale dell'Industria, 42 - 36100 Vicenza.

La Ditta INTEGRA S.r.l., in data 26.05.2010 con prot. n. 294513/45/07 E. 410.01.1, ha trasmesso agli Uffici dell'Unità Complessa V.I.A., formale comunicazione nella quale dichiara di assumere a proprio carico ogni onere che le deriverebbe dall'attuazione del progetto in oggetto.

Ai fini dell'approvazione del progetto e dell'autorizzazione alla realizzazione dell'interventi, la Commissione Regionale V.I.A., è stata appositamente integrata ai sensi e per gli effetti dell'ex-art. 23 della L.R. n. 10/99 e ss.mm.ii.

Conclusa l'istruttoria tecnica, con parere n. 290 del 08.06.2010, la Commissione Regionale V.I.A., ha espresso a maggioranza dei presenti, con voto contrario del delegato del Dirigente Responsabile Tutela Ambientale della Provincia di Venezia, parere favorevole di compatibilità ambientale sul progetto specificato in oggetto, con le prescrizioni di cui al citato parere, allegato A, del presente provvedimento, va evidenziato che alcune di tali prescrizioni presuppongono ulteriori verifiche ed indagini preventive alla realizzazione dell'intervento, mentre altre sono propedeutiche per la fase di esercizio.

Nella seduta del 08.06.2010, la Commissione Regionale V.I.A., integrata ai sensi e per gli effetti dell'ex-art. 23 della L.R. n. 10/99 (DGR n. 308 del 10.02.2009 e DGR n. 327 del 17.02.2009), dal delegato dal Presidente della Provincia di Venezia, dal Sindaco del Comune di Spinea, dal delegato dal Sindaco del Comune Mira (mentre risultano assenti il Dirigente Regionale della Direzione Pianificazione Territoriale e Parchi, il Dirigente Regionale della Direzione Tutela Ambiente, il Dirigente Regionale della Direzione Urbanistica, il Dirigente Regionale della Direzione Foreste ed Economia Montana, il Dirigente dell'Unità Periferica Servizio Forestale di Venezia, il Dirigente dell'Unità Periferica Genio Civile di Venezia), tenuto conto del parere favorevole al rilascio del giudizio di compatibilità ambientale precedentemente reso, ha espresso altresì, a maggioranza dei presenti, con voto contrario del delegato del Dirigente Responsabile Tutela Ambientale della Provincia di Venezia, del delegato del Presidente della Provincia di Venezia, del Sindaco del Comune di Spinea e del delegato dal Sindaco del Comune Mira, parere favorevole all'approvazione del progetto specificato in oggetto, subordinatamente al rispetto delle prescrizioni indicate nel parere n. 290 del 08.06.2010, allegato A del presente provvedimento.

La Ditta INTEGRA S.r.l. a seguito dell'acquisizione dell'estratto del verbale della seduta della Commissione regionale V.I.A. del giorno 08.06.2010 e delle prescrizioni ivi contenute, in ottemperanza a quanto previsto dalla prescrizione n. 8, ha provveduto ad apportare le variazioni richieste nelle prescrizioni n. 5, 6 e 7, depositandole presso gli Uffici dell'Unità Complessa V.I.A. con nota in data 02.09.2010, con prot. n. 463875/45/07 E. 410.01.1. Detta documentazione è stata trasmessa, con nota del 07.09.2010 - prot. n. 470085/45/07 E. 410.01.1, alla competente Direzione regionale Tutela Ambiente - Servizio Rifiuti, per la verifica della conformità degli stessi alle ulteriori prescrizioni prima dell'adozione del provvedimento di Giunta Regionale e dell'invio del progetto alla competente Soprintendenza, in ottemperanza a quanto disposto dalle nuove procedure in materia di autorizzazioni paesaggistiche - D.Lgs. n. 42/2004.

La Direzione regionale Tutela Ambiente - Servizio Rifiuti, con relazione istruttoria del 10.11.2010, ha espresso parere favorevole sulla conformità degli elaborati integrativi presentati dalla Ditta INTEGRA S.r.l., relativi alle prescrizioni n. 5, 6 e 7, impartite dalla Commissione regionale V.I.A. nella seduta del 08.06.2010 e riportate nel parere n. 290 del 08.06.2010, allegato A del presente provvedimento.

Con nota del 11.11.2010, prot. n. 590296/45/07 E. 410.01.1, gli Uffici dell'Unità Complessa V.I.A. hanno provveduto a trasmettere alla competente Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le provincie di Venezia, Belluno, Padova e Treviso, la documentazione necessaria ai fini dell'acquisizione del parere vincolante, ai sensi dell'art. 146, comma 5 del Decreto Legislativo 22.01.2004, n. 42 e ss.mm.ii., di compatibilità paesaggistica del progettato, in quanto una parte dell'area oggetto dell'intervento ricade parzialmente all'interno della fascia degli ambiti di tutela disposto dell'art. 142 del D.Lgs. n. 42/2004 e ss.mm.ii., pervenuta alla stessa in data 12.09.2009, con prot. n. 559757/45/07 E.410.01.1.

Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le provincie di Venezia, Belluno, Padova e Treviso, con nota del 03.12.2010, acquista dagli Uffici dell'Unità Complessa V.I.A. in data 10.12.2010, con prot. n. 645007/45/06 E. 410.01.1, ha espresso parere favorevole circa la compatibilità delle opere in progetto con i valori tutelati e con l'interesse paesaggistico del sito, ai sensi dell' art. 146, commi 5, 8, 9 del D.Lgs. 22.01.2004, n. 42 e ss.mm.ii. e del dell'art. 18 del D.P.R. n. 233/2007 come modificato dal D.P.R. n. 91/2009.

Sulla base del parere favorevole espresso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le provincie di Venezia, Belluno, Padova e Treviso e delle specifiche competenze attribuite dall'art. 2 della L.R. n. 63/1994, la Regione può procedere al rilascio dell'autorizzazione paesaggistica per l'intervento in oggetto.

In considerazione di quanto sopra esposto è pertanto possibile procedere all'emanazione del parere favorevole di compatibilità ambientale nonché all'approvazione del progetto, sulla base dei contenuti del parere n. 290 del 08.06.2010, allegato A del presente provvedimento, fermo restando che:

  • l'inizio dei lavori di apprestamento della discarica è subordinato all'ottemperanza delle prescrizioni n. 10, 11, 12, 27, 27.1, 29, 29.1, 29.2, 29.3, di cui al parere n. 290 del 08.06.2010, allegato A del presente provvedimento;
  • il rilascio del provvedimento autorizzativo e l'avvio dell'esercizio della discarica è subordinato, tra l'altro, all'ottemperanza della prescrizioni n. 4, 5, 9, 14, 19, 27, 27.3, 28, di cui al parere n. 290 del 08.06.2010, allegato A del presente provvedimento.

In considerazione dell'elevato numero e della rilevanza delle prescrizioni impartite dalla Commissione regionale V.I.A., nel parere n. 290 del 08.06.2010, allegato A del presente provvedimento, si ritiene che la verifica della corretta attuazione delle succitate prescrizioni è demandata alla Provincia di Venezia, in qualità di Ente delegato al rilascio dell'autorizzazione all'esercizio.

Da ultimo si fa presente che la Ditta INTEGRA S.r.l., con nota in data 21.01.2011, prot. n. 31619/63.01.70 C. 040.09.1, ha trasmesso alla Regione Veneto, formale comunicazione di diffida nei confronti dell'Amministrazione Regionale "(...) ad adottare il provvedimento conclusivo della procedura di compatibilità ambientale senza indugio ulteriore e comunque entro il termine di 30 giorni dal ricevimento della presente, specificandosi sin d'ora che, in caso contrario, la Società vi vedrà costretta suo malgrado a tutelare i propri interessi giuridici, anche attraverso il risarcimento dei danni subiti e subendi, nelle sedi di giustizia.(...)".

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta Regionale il seguente provvedimento.

LA GIUNTA REGIONALE

UDITO il relatore, incaricato della istruzione dell'argomento in questione ai sensi dell'art. 33, secondo comma dello Statuto, il quale dà atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la legislazione statale e regionale;

VISTO il D.Lgs. n. 42/2004 e ss.mm.ii.;

VISTO il D. Lgs. n. 4 del 16.01.2008;

VISTO il D.P.R. n. 233/2007;

VISTO il D.P.R. n. 91/2009;

VISTA la L.R. n. 63/1994;

VISTA la L.R. n. 10 del 26.03.1999 e ss.mm.ii.;

VISTA la L.R. n. 26/2007;

VISTA la DGR n. 308 del 10.02.2009;

VISTA la DGR n. 327 del 17.02.2009;

VISTO il verbale della seduta della Commissione Regionale V.I.A. del 08.06.2010;

delibera

1. di prendere atto, facendolo proprio, del parere n. 290 espresso dalla Commissione Regionale V.I.A. nella seduta del 08.06.2010, allegato A del presente provvedimento di cui forma parte integrante, ai fini del rilascio del giudizio di compatibilità ambientale e dell'approvazione del progetto per la messa in sicurezza definitiva e contestuale adeguamento del sistema di ricopertura finale mediante ricarica superficiale con rifiuti inerti, ubicata in Comune di Spinea (VE),presentato dalla Ditta INTEGRA S.r.l. "Ingegneria Tecnologia Gestione Risorse Ambientali" - P.IVA e C.F. 06613181004, con sede legale in Viale dell'Industria, 42 - 36100 Vicenza;

2. di esprimere, ai sensi del D.Lgs. n. 4 del 16.01.2008, giudizio favorevole di compatibilità ambientale secondo le prescrizioni di cui al parere n. 290 del 08.06.2010, allegato A al presente provvedimento;

3. di approvare, secondo quanto previsto dal D.Lgs. n. 4 del 16.01.2008 e in considerazione delle DGR n. 308 del 10.02.2009 e DGR n. 327 del 17.02.2009 di indirizzo e coordinamento con l'art. 23 della L.R. n. 10/99, l'intervento in oggetto, fatto salva l'eventuale necessità di acquisire pareri, nullaosta, assensi di ulteriori enti e/o amministrazioni competenti, con le prescrizioni di cui all'allegato parere (allegato A);

4. di prendere atto del parere favorevole circa la compatibilità delle opere in progetto con i valori tutelati e con l'interesse paesaggistico del sito, ai sensi dell' art. 146, commi 5, 8, 9 del D.Lgs. 22.01.2004, n. 42 e ss.mm.ii e del dell'art. 18 del D.P.R. n. 233/2007 come modificato dal D.P.R. n. 91/2009, espresso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le provincie di Venezia, Belluno, Padova e Treviso, con nota del 03.12.2010, acquista dagli Uffici dell'Unità Complessa V.I.A. in data 10.12.2010, con prot. n. 645007/45/06 E. 410.01.1;

5. di rilasciare, in considerazione di quanto espresso al p.to 4 del presente provvedimento, l'autorizzazione paesaggistica ai sensi del citato art. 146 del D.Lgs n. 42/2004 e ss.mm.ii.;

6. di stabilire che l'inizio dei lavori di apprestamento della discarica è subordinato all'ottemperanza delle prescrizioni n. 10, 11, 12, 27, 27.1, 29, 29.1, 29.2, 29.3, di cui al parere n. 290 del 08.06.2010, allegato A, del presente provvedimento;

7. di stabilire che il rilascio del provvedimento autorizzativo e l'avvio dell'esercizio della discarica è subordinato, tra l'altro, all'ottemperanza della prescrizioni n. 4, 5, 9, 14, 19, 27, 27.3, 28, di cui al parere n. 290 del 08.06.2010, allegato A, del presente provvedimento;

8. di stabilire che, in considerazione dell'elevato numero e della rilevanza delle prescrizioni impartite dalla Commissione regionale V.I.A., nel parere n. 290 del 08.06.2010, allegato A del presente provvedimento, la verifica della corretta attuazione di tutte le succitate prescrizioni è demandata alla Provincia di Venezia, in qualità di Ente delegato al rilascio dell'autorizzazione all'esercizio;

9. di comunicare il presente provvedimento alla Ditta INTEGRA S.r.l. con sede legale in Viale dell'Industria, 42 - 36100 Vicenza - P.IVA e C.F. 06613181004, alla Provincia di Venezia, al Comune di Spinea (VE), al Comune di Mira (VE), all'Area Tecnico-Scientifica della Direzione Generale dell'ARPAV, al Dipartimento Provinciale ARPAV di Venezia, all'ARPAV - Servizio Osservatorio Suolo e Rifiuti e Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le provincie di Venezia, Belluno, Padova e Treviso;

10.di dare atto che la presente deliberazione non comporta spesa a carico del bilancio regionale;

11.di pubblicare il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto;

12.avverso il presente provvedimento, è ammesso l'esperimento di ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) oppure, in via alternativa, al Presidente della Repubblica, nel termine rispettivamente di 60 o 120 giorni dalla notificazione dello stesso, così come disposto dall'art.1, 1° comma, della L. 205/2000 "Disposizioni in materia di giustizia amministrativa" modificativa dell'art. 21 della L. 1034/71 nonché dall'art. 9, 1° comma, del D.P.R. 1199/1971 "Semplificazione dei procedimenti in materia di ricorsi amministrativi".


(seguono allegati)

146_AllegatoA_230930.pdf

Torna indietro