Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 8 del 28 gennaio 2011


Materia: Sanità e igiene pubblica

Deliberazione della Giunta Regionale n. 3436 del 30 dicembre 2010

Aggiornamento delle Linee Guida per la compilazione della scheda di dimissione ospedaliera (SDO).

Note per la trasparenza:

La delibera propone l'aggiornamento delle linee guida che tutti i sanitari delle strutture pubbliche e private devono seguire per la compilazione della scheda di dimissione ospedaliera, e che sostituiscono le precedenti ormai datate. Esse consentono di descrivere in modo omogeneo, su tutto il territorio regionale, le patologie che hanno determinato il ricorso alle strutture sanitarie e le procedure diagnostiche e terapeutiche che vi vengono erogate, aiutando i compilatori e rendendo più semplici e trasparenti i controlli relativi all'appropriatezza delle prestazioni.

L'Assessore Luca Coletto riferisce quanto segue:

L'uso appropriato dei servizi sanitari è uno dei punti qualificanti di un qualsiasi sistema sanitario che, alla luce dell'ampia variabilità nella risposta assistenziale e del conseguente utilizzo delle risorse necessarie, deve porsi l'obiettivo prioritario di evitare iniquità nell'accesso e nell'utilizzazione dei servizi sanitari, rispettando i vincoli finanziari imposti dalla normativa.

Gli strumenti da promuovere e da utilizzare sono la programmazione della strutture e delle prestazioni sanitarie coerente con i Livelli Essenziali di Assistenza e l'individuazione di Linee Guida che indichino le migliori strategie diagnostico-terapeutiche, alla luce delle conoscenze scientifiche.

La DGR 3601 del 22 novembre 2005 ha dato mandato al Segretario Regionale Sanità e Sociale di provvedere con proprio atto, Decreto n. 32 del 19 dicembre 2005, alla emissione della nuova disciplina del Flusso Informativo e contestualmente all'aggiornamento delle Linee Guida di codifica della Scheda di dimissione ospedaliera (SDO) a modifica delle precedenti allegate alla DGR 4807 del 28 dicembre 1999.

Considerato che il sistema sanitario negli ultimi anni ha subito importanti modifiche soprattutto per quanto riguarda le modalità di erogazione delle prestazioni (ad esempio la possibilità di erogare prestazioni, che prima venivano erogate solo in regime di ricovero ordinario, in un diverso regime - diurno o ambulatoriale - garantendo comunque la sicurezza del paziente), si è resa necessaria una revisione del sistema dei controlli dell'attività sanitaria, sia interni che esterni, e delle tipologie di prestazioni da sottoporre a verifica. In particolare è stato necessario adeguare gli indicatori di controllo previsti dalla DGR 4090 del 30 dicembre 2003 a una realtà in evoluzione, al fine di fornire la migliore rappresentazione possibile dell'attività svolta nelle strutture sanitarie.

A parziale modifica della DGR 4090/2003, il nuovo sistema di controlli, introdotto dalla DGR 2609 del 7 agosto 2007 e successivamente aggiornato dalla DGR 938 del 7 aprile 2009, si basa sulla preventiva definizione delle regole e degli obiettivi di controllo attuata, in parte, attraverso l'adozione del c.d. Piano annuale dei controlli esterni.

Alla luce dei contenuti della DGR 2609/07, la DGR 938/09 ha ritenuto opportuno mantenere in capo alla Regione una attività di supervisione sul sistema di erogazione e controllo delle prestazioni prodotte dalle Strutture pubbliche e private provvisoriamente o definitivamente accreditate. Tale attività è attualmente affidata al Coordinamento regionale per i Controlli Sanitari, afferente alla Direzione per i Servizi Sanitari.

Tra le funzioni assegnate al Coordinamento vi sono azioni volte a stimolare il miglioramento della compilazione della scheda di dimissione ospedaliera (SDO) e la predisposizione di linee guida sempre in tema di codifica delle stesse.

Il Coordinatore del Coordinamento regionale per i controlli sanitari, ravvisata la necessità di uniformare l'insieme delle codifiche di diagnosi, interventi e procedure in modo da ottimizzare l'utilizzo della Scheda di Dimissione Ospedaliera e di ricercare una maggiore appropriatezza del setting assistenziale, volto a una riduzione delle degenze medie ed un miglior utilizzo degli indicatori di efficienza, ha proposto alla Direzione regionale competente le azioni utili a tale scopo.

Conseguentemente, in ottemperanza a quanto previsto dalla DGR n. 4194 del 30 dicembre 2008 che ha recepito la versione 2007 dell'International classification of diseases 9th revision - clinical modification (ICD 9 CM) e la 24a versione del sistema di classificazione dei Diagnosis related grups (DRGs) il Dirigente Regionale della Direzione Servizi Sanitari, valutata la proposta del Coordinatore del Coordinamento regionale per i Controlli Sanitari, per le considerazioni sopra riportate ha costituito, con proprio atto del 24 aprile 2009 numero di repertorio 41, un gruppo di lavoro composto da professionisti appartenenti a Strutture pubbliche e private provvisoriamente o definitivamente accreditate della Regione Veneto; tale gruppo aveva la finalità di proporre l'aggiornamento delle Linee Guida per la compilazione della SDO tenendo conto degli obiettivi previsti nel Piano Regionale, oltre, alle disposizioni prodotte nel frattempo dal Ministro della Salute che avevano disallineato la regione del Veneto dalle altre regioni.

Il gruppo di lavoro ha prodotto un primo documento, che è stato presentato ad un convegno tenutosi a Verona il 16 aprile 2010 ed è stato successivamente rivisto alla luce dei contributi emersi in tale sede, raggiungendo così la maggior condivisione possibile da parte di tutti gli attori coinvolti.

Per quanto finora espresso si propone, quindi, di approvare il documento finale elaborato dal gruppo di lavoro contenente l'aggiornamento delle Linee Guida per la compilazione e la codifica ICD 9 CM della scheda di dimissione ospedaliera della Regione Veneto, di cui all'allegato A che forma parte integrante del presente provvedimento.

Il relatore conclude la propria relazione e propone all'approvazione della Giunta Regionale il seguente provvedimento.

 LA GIUNTA REGIONALE

Udito il relatore, incaricato dell'istruzione dell'argomento in questione, ai sensi dell'art. 33, secondo comma, dello Statuto, il quale da atto che la struttura competente ha attestato l'avvenuta regolare istruttoria della pratica, anche in ordine alla compatibilità con la vigente legislazione statale e regionale;

VISTA la DGR n. 4807 del 28 dicembre 1999;

VISTA la DGR n. 3572 del 21 dicembre 2001;

VISTA la DGR n. 2227 del 9 agosto 2002;

VISTA la DGR n. 4090 del 30 dicembre 2003;

VISTA la DGR n. 3601 del 22 novembre 2005;

VISTA la DGR n. 4450 del 28 dicembre 2006 e successivi aggiornamenti;

VISTA la DGR n. 1079 del 17 aprile 2007;

VISTA la DGR n. 2609 del 7 agosto 2007;

VISTA la DGR n. 4194 del 30 dicembre 2008;

VISTA la DGR n. 938 del 7 aprile 2009;

VISTA la DGR n. 4277 del 29 dicembre 2009;

VISTO il Documento approvato in Conferenza Stato Regioni il 29 aprile 2010;

delibera

1.       di approvare il documento tecnico-organizzativo relativo all'aggiornamento delle Linee Guida per la compilazione e la codifica ICD 9 CM della Scheda di Dimissione Ospedaliera della Regione Veneto, di cui all'Allegato A parte integrante della presente deliberazione;

2.       di stabilire che le Linee Guida previste dal presente provvedimento devono essere applicate a decorrere dal 1 gennaio 2011;

3.       di stabilire che il documento di cui al punto 1. sostituisce integralmente il documento precedentemente approvato, ai sensi della DGR 3601 del 22 novembre 2005, con Decreto del Segretario Regionale Sanità e Sociale n. 32 del 19 dicembre 2005.


(seguono allegati)

3436_AllegatoA_230177.pdf

Torna indietro