Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Deliberazione della Giunta Regionale

Bur n. 112 del 29 novembre 2005


Materia: Ambiente e beni ambientali

Deliberazione della Giunta Regionale n. 3248 del 25 ottobre 2005

Polo industriale di Porto Marghera; sviluppo di strategie ed accordi programmatici per il migliore utilizzo dell'area; parere regionale nell'ambito della procedura di v.i.a. statale in relazione alla modifica dell'impianto di produzione cloro-soda con nuove celle a membrana nello stabilimento di Syndial Spa (art. 6 L. 349/86; art. 22 L.R. n. 10/99).

La Giunta regionale

(omissis)

delibera

1. di prendere atto, quale valutazione specificatamente ambientale, facendolo proprio, del parere n. 100 espresso dalla Commissione Regionale VIA nella seduta del 27/12/2004, relativo all'intervento di sostituzione delle celle a mercurio con celle a membrana nello stabilimento di Syndial Spa in Porto Marghera, di cui all'Allegato A al presente provvedimento del quale forma parte integrante;
2. di impegnarsi ad avviare un percorso volto a definire un progetto strategico evolutivo dell'area portuale, industriale, terziaria, della ricerca e dell'innovazione di Porto Marghera, anche quale superamento dell'Accordo di programma per la chimica di Porto Marghera e quale nuovo quadro di riferimento per le autorizzazioni integrate ambientali, attivando per questo gli approfondimenti tecnici ed i momenti partecipativi secondo il principio della concertazione di cui all'art. 4, comma 1, della L.R. 35/2001;
3. di individuare sin d'ora, per il progetto strategico evolutivo di cui al punto 2 i seguenti vincoli: gli orientamenti del PRS, la pianificazione urbanistica, gli strumenti di gestione del rischio e delle emergenze, le condizioni per realizzare rapidamente la completa messa in sicurezza delle aree inquinate, le condizioni per realizzare le bonifiche delle aree inquinate e per l'esercizio in condizioni di massima sicurezza degli impianti esistenti; la considerazione delle esigenze produttive, occupazionali e residenziali;
4. obiettivo del progetto dovrà essere altresì quello di delineare, entro 3 mesi, un definitivo percorso di riconversione, in particolare delle produzioni chimiche attuali, che assicuri - in una tempistica rapida e sostenibile - utilizzi dell'area di porto Marghera coerenti con il nuovo disegno strategico di cui al punto 2;
5. di individuare quale data improrogabile per le dismissioni della chimica del cloro da Porto Marghera, la data del 31/12/2015;
6. di individuare quale tappa intermedia di valutazione del percorso progettuale e realizzativo di cui ai punti precedenti, la data del 30 ottobre 2007;
7. di dare mandato al Presidente di sottoscrivere con Syndial Spa apposita intesa, relativamente ai punti precedenti, in particolare per quanto attiene al punto 5;
8. trasmettere il presente provvedimento al Ministero dell'Ambiente quale parere regionale nella procedura di Valutazione d'impatto ambientale ai sensi dell'art. 6 della L. 349/86 contestualmente all'intesa di cui al punto precedente.

ALLEGATO (omissis)

Torna indietro