Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 82 del 26 luglio 2019


Materia: Cultura e beni culturali

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE BENI ATTIVITA' CULTURALI E SPORT n. 300 del 18 luglio 2019

POR FESR 2014-2020. Asse 3 Azione 3.3.2 "Supporto allo sviluppo di prodotti e servizi complementari alla valorizzazione di identificati attrattori culturali e naturali del territorio, anche attraverso l'integrazione tra imprese delle filiere culturali, turistiche, creative e dello spettacolo". Scorrimento delle graduatorie ai sensi del comma 12.5 del bando approvato con Deliberazione della Giunta regionale n. 1892 del 10 dicembre 2018 per l'erogazione di contributi a favore della produzione cinematografica e audiovisiva.

Note per la trasparenza

Con il presente provvedimento, a seguito di quanto disposto dalla deliberazione della Giunta regionale n. 1017 del 12 luglio 2019, si scorrono le graduatorie delle proposte progettuali presentate ai sensi del bando approvato con deliberazione della Giunta regionale n. 1892 del 10 dicembre 2018 per l’erogazione di contributi a favore della produzione cinematografica e audiovisiva.

Il Direttore

PREMESSO che, con Decisione C (2015) 5903 final del 17 agosto 2015 è stato approvato il Programma Operativo Regionale – parte FESR della Regione del Veneto relativo al periodo 2014-2020 e la Giunta Regionale ne ha preso atto con DGR n. 1148 del 1 settembre 2015;

che con Decisioni di esecuzione della Commissione Europea C (2018) 4873 final del 19/07/2018 e C(2019) 4061 final del 5 giugno 2019 sono stati modificati determinati elementi del POR FESR 2014-2020 della Regione del Veneto tra i quali l’inserimento dell’Azione 3.3.2 “Supporto allo sviluppo di prodotti e servizi complementari alla valorizzazione di identificati attrattori culturali e naturali del territorio, anche attraverso l’integrazione tra imprese delle filiere culturali, turistiche, creative e dello spettacolo”.

che con provvedimento n. 1892 del 10 dicembre 2018, la Giunta regionale ha approvato il Bando per l’erogazione di contributi a favore della produzione cinematografica e audiovisiva avvalendosi delle disponibilità finanziarie di cui al Programma Operativo Regionale 2014-2020, parte FESR Asse 3, Azione 3.3.2 “Supporto allo sviluppo di prodotti e servizi complementari alla valorizzazione di identificati attrattori culturali e naturali del territorio, anche attraverso l’integrazione tra imprese delle filiere culturali, turistiche, creative e dello spettacolo;

che, ai sensi del comma 11.1 del bando, le agevolazioni sono concesse sulla base della procedura valutativa con procedimento a graduatoria ai sensi dell’art. 5 comma 2 del D.Lgs. n. 123/1998;

che, ai sensi dei commi 10.1 e 10.2 del bando, le domande di contributo dovevano essere compilate e presentate esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema Informativo Unificato della programmazione Unitaria (SIU), a partire dalle ore 10.00 del 18 dicembre 2018 fino alle ore 17.00 del 18 febbraio 2019;

che entro il 18 febbraio 2019, termine di scadenza per la presentazione delle domande, sono state regolarmente presentate e protocollate n. 32 domande;

che con il Decreto del Direttore della Direzione Beni Attività Culturali e Sport n. 260 del 18 giugno 2019 sono state approvate le determinazioni assunte dalla Commissione Tecnica di Valutazione nominata con proprio decreto n. 61 dell’8 marzo 2018 relative alla valutazione delle domande presentate nell’ambito del bando in argomento;

che con il sopracitato decreto n. 260/2019 sono stati approvati:

  1. l’elenco delle domande ammissibili a finanziamento afferenti alle categorie “Fiction e Animazione” da cui risulta che, sulla base della disponibilità economica di Euro 1.350.000,00, sono finanziate, per l’intero ammontare del contributo, i progetti classificatisi dalla posizione n. 1 alla posizione n. 2, e per una quota parte di Euro 348.545,00 il progetto classificatosi in posizione n. 3;
  2. l’elenco delle domande ammissibili a finanziamento afferenti alla categoria “Short e Doc” da cui risulta che, sulla base della disponibilità economica di Euro 150.000,00, sono finanziate, per l’intero ammontare del contributo, i progetti classificatisi dalla posizione n. 1 alla posizione n. 6, e per una quota parte di Euro 9.050,00 il progetto classificatosi in posizione n. 7;
  3. l’elenco delle domande non ammissibili ai sensi del comma 11.8 del bando;
  4. l’elenco delle domande non ammissibili per mancanza dei requisiti di ammissibilità ai sensi del comma 4.1 del bando e di ricevibilità ai sensi del comma 10.4 del bando;

DATO ATTO che con Deliberazione n. 1017 del 12 luglio 2019 la Giunta regionale ha autorizzato lo scorrimento integrale delle graduatorie delle proposte progettuali afferenti le categorie “Fiction e Animazione” e la categoria “Short e Doc” ritenute ammissibili a contributo e approvate con decreto del Direttore della Direzione Beni Attività Culturali e Sport n. 260 del 18 giugno 2019;

che con la citata deliberazione n. 1017/2019 la Giunta regionale ha altresì autorizzato, al fine di consentire lo scorrimento delle graduatorie di cui al precedente punto, l’incremento della dotazione finanziaria assegnata al bando di ulteriori Euro 1.593.618,56, di cui di cui Euro 1.528.008,56 per le categorie “Fiction e Animazione” ed Euro 65.610,00 per la categoria “Short e Doc”, per le quote corrispondenti a ciascuna fonte di finanziamento, a valere sui capitoli:

  • Capitolo 102562 “POR FESR 2014 – 2020 – Asse 3 “Sviluppo economico e competitività” – Quota comunitaria – Contributi agli investimenti (Dec. UE 17/08/2015, N. 5903)”;
  • Capitolo 102563 “POR FESR 2014 – 2020 – Asse 3 “Sviluppo economico e competitività” quota statale – Contributi agli investimenti (Dec. UE 17/08/2015, N. 5903)”;
  • Capitolo 102564 “POR FESR 2014 – 2020 – Asse 3 “Sviluppo economico e competitività” quota regionale – Contributi agli investimenti (Dec. UE 17/08/2015, N. 5903)”.

che presentano adeguata disponibilità sul bilancio di previsione 2019-2021;

che, con riferimento all’elenco delle proposte progettuali afferenti le categorie “Fiction e Animazione” approvato con decreto n. 260/2019, detto incremento delle disponibilità consente di finanziare la rimanente quota di Euro 285.649,31 spettante al progetto classificatosi in posizione n. 3, fino al raggiungimento dell’intero ammontare del contributo, e per l’intero ammontare i progetti classificatisi dalla posizione 4 alla posizione 6;

che, con riferimento all’elenco delle proposte progettuali afferenti la categoria “Short e Doc” approvato con decreto n. 260/2019, detto incremento delle disponibilità del bando consente di finanziare la rimanente quota di Euro 11.600,00 spettante al progetto classificatosi in posizione n. 7, fino al raggiungimento dell’intero ammontare del contributo, e per l’intero ammontare i progetti classificatisi dalla posizione 8 alla posizione 11;

RITENUTO di procedere, sulla base di quanto stabilito dalla deliberazione della Giunta regionale n. 1017/2019, allo scorrimento delle graduatorie delle domande presentate a valere sul bando POR FESR 2014-2020, Asse 3, Azione 3.3.2 “Supporto allo sviluppo di prodotti e servizi complementari alla valorizzazione di identificati attrattori culturali e naturali del territorio, anche attraverso l’integrazione tra imprese delle filiere culturali, turistiche, creative e dello spettacolo” così come specificato nell’ Allegato A contenente l’elenco delle domande afferenti alle categorie “Fiction e Animazione” e nell’Allegato B contenente l’elenco delle domande afferenti alla categoria “Short e Doc” con indicate per ciascuna domanda la spesa ammessa e l’ammontare del contributo concesso;

VISTI la Decisione C (2015) 5903 final del 17 agosto 2015 con la quale è stato approvato il Programma Operativo Regionale – Parte FESR relativo alla Programmazione 2014-2020;

le Decisioni di esecuzione della Commissione Europea C (2018) 4873 final del 19/07/2018 e C(2019) 4061 final del 5 giugno 2019 sono stati modificati determinati elementi del POR FESR 2014-2020 della Regione del Veneto tra i quali l’inserimento dell’Azione 3.3.2 “Supporto allo sviluppo di prodotti e servizi complementari alla valorizzazione di identificati attrattori culturali e naturali del territorio, anche attraverso l’integrazione tra imprese delle filiere culturali, turistiche, creative e dello spettacolo”.

la deliberazione della Giunta regionale n. 1892 del 10 dicembre 2018;

la deliberazione della Giunta regionale n. 1017 del 12 luglio 2019;

il proprio decreto n. 61 dell’8 marzo 2019;

il proprio decreto n. 260 del 18 giugno 2019;

la documentazione agli atti;

decreta

  1. che le premesse fanno parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
  2. di disporre lo scorrimento integrale delle graduatorie delle domande presentate a valere sul bando POR FESR 2014-2020, Asse 3, Azione 3.3.2 “Supporto allo sviluppo di prodotti e servizi complementari alla valorizzazione di identificati attrattori culturali e naturali del territorio, anche attraverso l’integrazione tra imprese delle filiere culturali, turistiche, creative e dello spettacolo”;
  3. di approvare l’Allegato A contenente l’elenco delle domande afferenti alle categorie “Fiction e Animazione” con indicata per ciascuna domanda la spesa ammessa e il contributo concesso;
  4. di approvare l’Allegato B contenente l’elenco delle domande afferenti alla categoria “Short e Doc” con indicata per ciascuna domanda la spesa ammessa e il contributo concesso;
  5. di dare atto che l’importo massimo complessivo delle obbligazioni di spesa derivanti dal presente provvedimento è determinato in Euro 1.593.618,56, alla cui assunzione provvederà con propri atti il Direttore della Direzione Beni Attività Culturali e Sport, per le quote corrispondenti a ciascuna fonte di finanziamento, a valere sui capitoli:
  • Capitolo 102562 “POR FESR 2014 – 2020 – Asse 3 “Sviluppo economico e competitività” – Quota comunitaria – Contributi agli investimenti (Dec. UE 17/08/2015, N. 5903)”;
  •  Capitolo 102563 “POR FESR 2014 – 2020 – Asse 3 “Sviluppo economico e competitività” quota statale – Contributi agli investimenti (Dec. UE 17/08/2015, N. 5903)”;
  • Capitolo 102564 “POR FESR 2014 – 2020 – Asse 3 “Sviluppo economico e competitività” quota regionale – Contributi agli investimenti (Dec. UE 17/08/2015, N. 5903)”;

che presentano adeguata disponibilità sul bilancio di previsione 2019-2021;

  1. di rinviare a successivo provvedimento l’assunzione dell’impegno di spesa per il finanziamento dei progetti ammessi a contributo nel limite della dotazione finanziaria disponibile, previa sottoscrizione del disciplinare da parte delle imprese beneficiarie;
  2. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi degli artt. 26 e 27 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33;
  3. di informare che avverso il presente provvedimento gli interessati possono presentare ricorso al T.A.R. del Veneto entro il termine di 60 giorni, ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni decorrenti dalla comunicazione o dalla pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto;
  4. di pubblicare il presente atto integralmente nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto;
  5. di pubblicare il presente atto integralmente nel sito internet regionale
    http://www.regione.veneto.it/web/bandi-avvisi-concorsi.

Maria Teresa De Gregorio

(seguono allegati)

300_Allegato_A_399265.pdf
300_Allegato_B_399265.pdf

Torna indietro