Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 101 del 25 ottobre 2016


Materia: Ambiente e beni ambientali

Decreto DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE COMMISSIONI VALUTAZIONI n. 25 del 10 ottobre 2016

Eusebio Energia S.p.A. Rinnovo concessione idroelettrica impianto idroelettrico Frizzi Comune di localizzazione: Recoaro Terme (VI) Procedura di VIA (D.Lgs. 152/2006 e ss.mm.ii., L.R. n. 10/1999, L.R. n. 4/2016, D.G.R. n. 308/09 e D.G.R. n. 327/09). Giudizio favorevole di compatibilità ambientale.

Note per la trasparenza

Rilascio del giudizio favorevole di compatibilità ambientale del progetto "Rinnovo concessione idroelettrica impianto idroelettrico Frizzi " presentato dalla società Eusebio Energia S.p.A.

Estremi dei principali documenti dell'istruttoria: - Istanza acquisita con prot. n. 510304 del 29/09/2010; - Parere della Commissione regionale V.I.A. n. 597 del 29/06/2016;

Il Direttore

PREMESSO che:

  • In data 29/09/2010 è stata presentata, per l’intervento in oggetto, dalla società Eusebio Energia S.p.A. (C.F. e P.IVA. 03038580241) con sede legale in Gallarate (VA) Via Corso Sempione 15/A CAP 21013, domanda di procedura di Valutazione d’Impatto Ambientale ai sensi del D.Lgs. 152/2006 e ss.mm.ii. e delle D.G.R. n. 308/09 e D.G.R. 327/09, acquisita con prot. n. 510304.
  • Contestualmente alla domanda è stato depositato, presso il Settore V.I.A. della Regione Veneto, il progetto definitivo e il relativo studio di impatto ambientale.
  • Il proponente ha provveduto a pubblicare, in data 16/02/2011 sul quotidiano "Il Gazzettino”, l’annuncio di avvenuto deposito del progetto e del SIA, con il relativo riassunto non tecnico, presso la Regione del Veneto, la Provincia di Vicenza ed il Comune di Recoaro Terme. Lo stesso ha inoltre provveduto alla presentazione al pubblico dei contenuti del progetto e del SIA in data 24/02/2011 presso l’aula consiliare del Comune di Recoaro Terme (VI).
  • In data 17/05/2011 il gruppo istruttorio della Commissione Regionale V.I.A., incaricato dell’esame del progetto, al fine dell’espletamento della procedura valutativa, ha effettuato un sopralluogo nell’area in cui è previsto l’intervento.
  • Con nota prot. n. 261133 del 31/05/2011 gli uffici dell’UC VIA hanno richiesto alla società Eusebio Energia S.p.A. la trasmissione della documentazione ai fini del rilascio del parere di compatibilità paesaggistica con le modalità previste dalla Circolare n. 16 del 01/03/2011 della Direzione Regionale del Ministero per i Beni Culturali e Paesaggistici.
  • In data 12/10/2011 è pervenuto il parere favorevole con prescrizioni del Ministero per i Beni e le attività Culturali Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Veneto prot. 0015539 del 30/08/2011, acquisito dagli uffici dell’UC VIA con prot. n. 473145 del 12/10/2011.
  • Con nota prot. 296982 del 21/06/2011gli uffici dell’UC VIA hanno trasmesso copia della relazione paesaggistica alla Direzione regionale Urbanistica e Paesaggio al fine di acquisire un parere in merito e con nota prot. n. 359504 del 27/07/2011 la Direzione ha trasmesso il proprio parere favorevole.
  • Con nota prot. n. 296905 del 21/06/2011 gli uffici dell’UC VIA hanno trasmesso una copia della disamina delle disposizioni di cui alla direttiva 92/43/CE, al DPR 357/1997 e alla DGRV n. 3173/2006 all’Unità di Progetto Coordinamento Commissioni – (VAS VINCA NUVV) – al fine di acquisire un parere in merito e con protocollo n. 376233 del 08/08/2011 l’Unità di Progetto Coordinamento Commissioni – (VAS VINCA NUVV) ha trasmesso la propria richiesta di integrazioni.
  • Il Presidente della Commissione nella riunione del 06/07/2011 ha disposto, ai sensi dell’art. 26 del D.Lgs. 152/2006 e ss.mm.ii., la proroga di 60 giorni per l’espressione del parere sul progetto in esame.
  • Con nota prot. n. 90159 del 30/12/2011 la Provincia di Vicenza -Servizio Beni Ambientali Risorse Idriche Energetiche Alternative Progetti Comunitari- ha trasmesso agli uffici dell’UC VIA una nota di richiesta integrazioni.
  • Con nota prot. n. 265512 del 21/06/2013 il Servizio Forestale Regionale di Vicenza ha comunicato che non sussiste alcun adempimento di competenza del Servizio Forestale per il progetto in esame.
  • Con nota del 28/10/2013, acquisita dagli uffici dell’UC VIA con prot. n. 479956 del 06/11/2013, la società Eusebio Energia ha chiesto una sospensione dei termini della procedura di VIA e con nota prot. 508351 del 22/11/2013 il Presidente della Commissione VIA ha preso atto della suddetta richiesta di sospensione.
  • Con nota prot. 237640 del 03/06/2014 il Settore VIA invitava la società Eusebio Energia a presentare gli approfondimenti richiesti entro 60 giorni dal ricevimento della nota. Con nota prot. EUE2014172 del 07/07/2014 la società Eusebio Energia S.p.A. ha richiesto ulteriori 60 giorni per lo sviluppo e la presentazione degli approfondimenti progettuali. Con nota prot. n. 337609 del 07/08/2014 il Presidente della Commissione VIA ha concesso ulteriori 60 giorni.
  • In data 20/10/2014 la società Eusebio Energia ha trasmesso documentazione integrativa volontaria,

acquisita dagli uffici del Settore VIA con prot. n. 447731 del 24/10/2014.

  • Con nota prot. n. 41857 del 29/01/2015 il Direttore della Sezione Bacino Idrografico Brenta-Bacchiglione Sezione di Vicenza ha comunicato che l’area in questione risulta essere oggetto di un progetto europeo e che pertanto l’esame della pratica è stato sospeso in attesa di valutare l’opportunità di riattivazione della presa sul Torrente Rotolon.
  • Con nota prot. n. 10803 del 17/02/2015 la Provincia di Vicenza – U.C. Risorse Idriche- ha trasmesso agli uffici dell’UC VIA una nota di valutazioni, acquisita con prot. n. 72960 del 20/02/2015.
  • Con nota prot. n. 80783 del 25/02/2015 il Direttore della Sezione Bacino Idrografico Brenta-Bacchiglione Sezione di Vicenza ha comunicato il proprio parere negativo alla riattivazione dell’opera di presa Torrente Rotolon.
  • Con nota del 16/09/2015, acquisita dagli uffici dell’UC VIA con prot. n. 376317 del 22/09/2015, la società Eusebio Energia ha chiesto un’ulteriore sospensione dei termini della procedura di VIA e con nota prot. 430104 del 26/10/2015 il Presidente della Commissione VIA ha preso atto della suddetta richiesta di sospensione ed ha stabilito di concedere 30 giorni dal ricevimento della nota, trascorsi i quali l’iter istruttorio riprenderà per la conclusione del procedimento.
  • In data 10/11/2015 la società Eusebio Energia ha trasmesso documentazione integrativa volontaria, acquisita dagli uffici del Settore VIA con prot. n. 463235 del 13/11/2015.
  • In data 26/04/2016 la società Eusebio Energia ha trasmesso documentazione integrativa volontaria, acquisita dagli uffici del Settore VIA con prot. n. 161167.
  • Con nota prot. n. 173755 del 04/05/2016 gli uffici del Settore VIA hanno inviato per opportuna conoscenza copia della richiesta d’integrazioni relativa alla VINCA alla società Eusebio Energia.
  • In data 18/05/2016 la società Eusebio Energia ha trasmesso documentazione integrativa volontaria, acquisita dagli uffici del Settore VIA con prot. n. 197971 del 19/05/2016.
  • Con nota prot. n. 221259 del 07/06/2016 la Sezione Bacino Idrografico Brenta Bacchiglione Sezione di Vicenza ha trasmesso agli uffici del Settore VIA il parere di competenza dell’Autorità di Bacino (prot. 0001612 del 27/05/2016).

VISTO il D.Lgs. n. 42 del 22/01/2004 e ss.mm.ii.;

VISTO  il D.Lgs. n. 152 del 03/04/2006 e ss.mm.ii.;

VISTA  la L.R. n. 10 del 26/03/1999 e ss.mm.ii.;

VISTA   la L.R. n. 4 del 18/02/2016 “Disposizioni in materia di valutazione di impatto ambientale e di competenze in materia di autorizzazione integrata ambientale” che ha abrogato la L.R. n.10 del 26 marzo 1999 ”Disciplina dei contenuti e delle procedure di valutazione d’impatto ambientale”;

VISTA la D.G.R. n. 308 del 10/02/2009;

VISTA la D.G.R. n. 327 del 17/02/2009;

VISTA  la D.G.R. n. 2299 del 09/12/2014;

VISTO  il verbale della seduta della Commissione regionale V.I.A. del 29/06//2016;

VISTO il parere della Commissione Regionale V.I.A. n. 597 del 29/06/2016 Allegato A, che  forma parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

CONSIDERATO       che conclusa l'istruttoria tecnica, con parere n. 597 del 29/06/2016 Allegato A al presente provvedimento, la Commissione Regionale VIA ha espresso, all’unanimità dei presenti, parere favorevole al rilascio del giudizio positivo di compatibilità ambientale sul progetto in esame, dando atto della non necessità della procedura di valutazione d’incidenza, subordinatamente al rispetto delle prescrizioni indicate nel parere di cui sopra;

CONSIDERATO       che l’istruttoria tecnico-amministrativa di competenza della Commissione regionale VIA si è conclusa favorevolmente con parere n. 597 del 29/06/2016, espresso entro i termini di cui all’art. 22 della L.R. 4/2016, e che il procedimento può pertanto ritenersi di fatto concluso ed unicamente da perfezionarsi tramite l’emissione del presente provvedimento di rilascio del giudizio di compatibilità ambientale;

CONSIDERATO che i termini del periodo transitorio previsto dall’art. 22 della L.R. 4/16, centottanta giorni dalla pubblicazione sul BUR avvenuta in data 22/02/2016, risultano oggi decorsi;

CONSIDERATO che il comma 3 dell’art. 22 della L.R. 4/16 prevede che: “Ai procedimenti amministrativi di cui al comma 2 che non siano ancora conclusi alla data di emanazione delle disposizioni attuative di cui all’articolo 21, si applicano le procedure della presente legge”;

CONSIDERATO   che l’art. 10 comma 8 della L.R. 4/16 prevede che il provvedimento di VIA venga adottato dal dirigente responsabile della struttura regionale competente in materia di VIA;

decreta

  1. che le premesse formano parte integrante del presente provvedimento;
  2. di prendere atto, facendolo proprio, del parere n. 597 del 29/06/2016, Allegato A, espresso dalla Commissione regionale V.I.A. nella seduta del 29/06/2016 allegato al presente provvedimento e di cui forma parte integrante, ai fini del rilascio del giudizio di compatibilità ambientale del progetto “Rinnovo concessione idroelettrica impianto idroelettrico Frizzi “ presentato dalla società Eusebio Energia S.p.A.;
  3. di esprimere, ai sensi del D.Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., giudizio favorevole di compatibilità ambientale per l’intervento in oggetto, dando atto della non necessità della procedura di valutazione di incidenza, secondo le prescrizioni di cui all’allegato parere (Allegato A);
  4. di comunicare il presente provvedimento alla società Eusebio Energia S.p.A. con sede in legale in Gallarate (VA) Via Corso Sempione 15/A CAP 21013, nonché di comunicare l’avvenuta adozione dello stesso, alla Provincia di Vicenza, al Comune di Recoaro Terme, all’Area Tecnico-Scientifica della Direzione Generale dell’ARPAV, al Dipartimento Provinciale ARPAV di Vicenza, alla Direzione Difesa del Suolo, all’U.O. Commissioni VAS VINCA NUVV, alla U.O. Genio Civile di Vicenza, al Segretariato Regionale per il Veneto, alla Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio Verona, Rovigo Vicenza, alla Soprintendenza Archeologia del Veneto;
  5. di dare atto che avverso il presente provvedimento, è ammesso ricorso giurisdizionale all’Autorità Giudiziaria competente oppure in via alternativa al Presidente della Repubblica, nei termini e nelle modalità previste dal Decreto Legislativo n° 104/2010;
  6. di dare atto che il presente provvedimento è soggetto a pubblicazione ai sensi dell’art. 23 del D.Lgs. 14/03/2013, n. 33;
  7. di pubblicare integralmente il presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto.

 

Luigi Masia

(seguono allegati)

Allegato_A_331313.pdf

Torna indietro