Menu veloce: Pagina iniziale | Consultazione | Filtri di selezione | Contenuto
Scarica versione stampabile Decreto

Bur n. 106 del 04 novembre 2014


Materia: Ambiente e beni ambientali

Decreto DEL DIRETTORE DELLA SEZIONE COORDINAMENTO ATTIVITA' OPERATIVE n. 82 del 23 ottobre 2014

MARMI ROSSI S.r.l. Progetto di coltivazione e ricomposizione ambientale della cava di marmo "Col dei Remi 2" in comune di Valstagna Comune di localizzazione: Valstagna (VI) - Procedura di Verifica di Assoggettabilità (D. Lgs. N. 152/2006 e ss.mm.ii. art. 20). Esclusione dalla procedura di V.I.A.

Note per la trasparenza

Il presente provvedimento esclude dalla procedura di V.I.A. il progetto, presentato dalla Ditta MARMI ROSSI S.r.l., che prevede la coltivazione a cielo aperto della cava di marmo "Col dei Remi 2" in Comune di Valstagna.

Il Direttore

VISTA   l’istanza di verifica, ai sensi dell’art. 20 del D.Lgs. n. 152/06 e ss.mm.ii., presentata dalla Ditta Marmi Rossi S.r.l. (C.F 00758130256, P.IVA. 02565290281) con sede legale in Via Cavallotti n. 10 – 35124 Padova (PD), acquisita dagli Uffici della Sezione Coordinamento Attività Operative con prot. n. 174308 del 18/04/2014, relativa all’intervento in oggetto specificato; 

VISTO  l’art. 20 del D.Lgs. 152/06 e ss.mm.ii.; 

VISTA  la L.R. n.10 del 26 marzo 1999 ”Disciplina dei contenuti e delle procedure di valutazione d’impatto ambientale”;

 VISTA   la D.G.R. n. 575 del 3 maggio 2013 “Adeguamento alla sopravvenuta normativa nazionale e regionale delle disposizioni applicative concernenti le procedure di valutazione di impatto ambientale di cui alla D.G.R. n. 1539 del 27 settembre 2011 e sua contestuale revoca”;

 PRESO ATTO  che il proponente ha provveduto, ai sensi dell’art. 20 comma 2 del D.Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., al deposito di copia integrale degli atti presso il Comune di localizzazione dell’intervento e alla pubblicazione di un sintetico avviso dell’avvenuta trasmissione nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto nonché all’albo pretorio dei Comuni interessati, a seguito del quale gli Uffici della Sezione Coordinamento Attività Operative hanno comunicato, con nota prot. n. 214755 del 19/05/2014, l’avvio del procedimento a decorrere dal 02/05/2014;

 PRESO ATTO  che, entro il termine di cui all’art. 20 comma 3 del D.Lgs. 152/2006 e ss.mm.ii., non sono pervenute osservazioni da parte di eventuali soggetti interessati; 

PRESO ATTO  della delibera del Consiglio Comunale del Comune di Valstagna n. 14 del 07/04/2014 con la quale è stato espresso parere favorevole al progetto di ampliamento della cava di materiale marmifero denominata “col dei Remi 2”, trasmessa agli Uffici della Sezione Coordinamento Attività Operative con nota del 20/05/2014, prot. n. 216947; 

PRESO ATTO  che l'istanza di progetto presentata prevede la coltivazione a cielo aperto coltivazione di una cava denominata “Col del Remi 2” per l’estrazione di corsi commerciali di calcari da taglio lucidabile presenti al di sotto del “cappellaccio” calcareo che verrà opportunamente rimosso con macchine operatrici tradizionali. Inoltre si prevede la coltivazioni con la tecnica dei “gradoni di coltivazione” in corrispondenza degli orizzonti produttivi di marmo Bianco e Rosa;

 PRESO ATTO  che gli interventi sono pianificati per stralci di circa 1.000 mq/anno per una durata di 11 anni ed un ulteriore anno per la ricomposizione del sito;

 CONSIDERATO  che le superfici interessate e i volumi di scavo previsti sono i seguenti:

 

 

u.m.

 

 

Superficie di cava di progetto

mq

22.470

 

Superficie utile ai fini estrattivi
(marmo Bianco e Rosa Asiago)

mq

11.150

 

Superfici accessorie
(piazzali, fasce di sicurezza, aree deposito scoperture)

mq

11.320

 

Potenza massima della scopertura al termine dei lavori di estrazione

m

45,0

 

Potenza dei corsi utili commerciali

m

7,27

A

Volume dei corsi utili al lordo in posto - Materiale Utile Principale (A.1 + A.2 + A.3 + B)

mc

81.061

 

Produzioni di Progetto

u.m.

 

A.1

 Calcare lucidabile (marmo) c.d. “blocchi” di prima il 15% di A

mc

12.159

A.2

 Calcare lucidabile c.d. blocchi di seconda e terza il 30% di A

mc

24.318

A.3

 Calcari da costruzione, in blocchi semiquadrati: 25% di A

mc

20.265

B

Volume dei materiali associati, compresi gli inclusi terrosi e i materiali di scarto

mc

24.318

C

Volume generale di scavo nel periodo
(programma di coltivazione)

mc

253.437

D

Volume del materiale associato incrementato del 30%, disponibile per la ricomposizione ambientale

mc

361.081

E

Volume del materiale necessario per la ricomposizione ambientale (compreso il terreno vegetale)

mc

346.663

F

 Volume del materiale associato alienabile (D - E) (*da accantonare  nelle aree di deposito temporaneo)

 

14.418

 

CONSIDERATO  che il progetto è stato sottoposto all’esame della Commissione Regionale V.I.A. nella seduta del 28/05/2014, durante la quale è stato nominato un Gruppo Istruttorio, incaricato dell’approfondimento del progetto; 

CONSIDERATO  che il gruppo istruttorio ha ritenuto opportuno organizzare un sopralluogo in data 01/07/2014, con la partecipazione degli enti e soggetti interessati; 

CONSIDERATO  che ai sensi della DGR n. 3173/2006 e ss.mm.ii., l’approvazione della Valutazione Incidenza Ambientale dovrà essere effettuata dall’autorità competente all’approvazione del progetto, rimandando perciò alla stessa l’opportunità di prescrivere adeguate misure cautelative nell’ambito del proprio procedimento; 

SENTITA  la Commissione Regionale V.I.A., la quale, nella seduta del 03/09/2014, atteso che l’intervento per caratteristiche, tipologia ed entità dello stesso rientri fra le opere dell’Allegato IV alla Parte II del D.Lgs. n. 152/06 e ss.mm.ii., sentito il parere del gruppo istruttorio incaricato e valutato che l’intervento non possa comportare impatti significativi negativi sulle componenti ambientali, ha ritenuto di doverlo escludere dalla procedura di V.I.A., di cui al Titolo III della Parte II del D.Lgs. 152/06 e ss.mm.ii..

decreta

  1. Di prendere atto del parere espresso dalla Commissione Regionale VIA nella seduta del 03/09/2014 in merito al progetto, così come descritto nella documentazione allegata alla predetta istanza di verifica, e di escluderlo dalla procedura di V.I.A. di cui al Titolo III della Parte II del D. Lgs. n. 152/06 e ss.mm.ii. 
  2. Avverso il presente provvedimento, è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) oppure in via alternativa al Presidente della Repubblica, nei termini e nelle modalità previste dal Decreto Legislativo n° 104/2010. 
  3. Di trasmettere il presente provvedimento alla ditta MARMI ROSSI S.r.l., con sede legale in Via Cavallotti, 10 – 35124 Padova (PD) – pec: marmirossisrl@legalmail.it, e di comunicare l’avvenuta adozione dello stesso alla Provincia di Vicenza, al Comune di Valstagna e alla Sezione regionale Geologia e Georisorse 
  4. Di pubblicare integralmente il presente decreto nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto.

Luigi Masia

Torna indietro